Binge drinking: quali sono le conseguenze?

Anche se lo si fa occasionalmente, quando beviamo troppo a una festa o a una cena, la nostra salute potrebbe risentirne. Scopri gli effetti del binge drinking.
Binge drinking: quali sono le conseguenze?
Leonardo Biolatto

Revisionato e approvato da il dottore Leonardo Biolatto.

Ultimo aggiornamento: 11 ottobre, 2022

Bere bevande alcoliche, si sa, può avere gravi conseguenze sulla salute. Ma queste possono intensificarsi con il cosiddetto binge drinking.

Si ritiene che questa pratica possa incidere a breve, medio e lungo termine, sia dal punto di vista fisico che mentale. Il sistema nervoso risulta alterato e si producono sia un effetto inibitorio che una mancanza di coordinazione, che aumenta i comportamenti a rischio e la probabilità di subire lesioni e incidenti.

Cos’è il binge drinking?

Si potrebbe pensare che i problemi legati all’alcolismo siano più tipici delle persone che bevono regolarmente. Tuttavia, il disturbo non sta solo nella frequenza, ma anche nella quantità assunta in una singola occasione.

Il binge drinking consiste nel consumare grandi quantità di alcol in un breve periodo di tempo. Il termine binge è usato, in inglese, per riferirsi ad attività che vengono svolte in modo estremo.

L’obiettivo è quello di ubriacarsi velocemente o fare in modo che gli effetti che si avvertono siano più intensi. In questo senso, una persona può ingerire da 4 a 5 drink in sole 2 ore.

A questo va aggiunto il fatto che si possono trascorrere in media 6 ore insieme ad un gruppo di amici bevendo circa 20 drink. Di conseguenza, secondo la ricerca, si raggiunge un elevato livello di intossicazione (con una gradazione alcolica non inferiore a 0,8 g/l).

Questa modalità è più frequente nei maschi tra i 20 e i 40 anni. Secondo uno studio condotto presso il Policlinico José Ramón León Acosta di Santa Clara (Cuba), il 70% dei pazienti ricoverati per problemi legati al consumo di alcol si trova in questa fascia di età.

Binge drinking a un incontro sociale.
Il binge drinking è più frequente nei contesti sociali che favoriscono il consumo di bevande alcoliche.

Potrebbe interessarti: Le bevande più aggressive per lo stomaco

Conseguenze del binge drinking

Le conseguenze del binge drinking possono essere molto pericolose a breve e lungo termine, sia per la persona che per coloro che la circondano. Vediamo quali sono.

Effetti a breve termine

Bere in questo modo, oltre a vertigini e vomito, può anche causare svenimenti. E il giorno dopo, ovviamente, avrai tutti i sintomi di una sbornia, ma molto più forte.

Condotta criminale

L’alcol disinibisce. Se il consumo è eccessivo, possiamo facilmente “perdere la testa”, incorrendo in comportamenti rischiosi. Ad esempio, esibizionismo, sesso non protetto o con persone sconosciute. Aumentano anche le possibilità di aggredire qualcuno, commettere crimini e abusi.

Aumento del rischio di incidenti

Sotto l’influenza dell’alcol perdiamo la coordinazione: i nostri arti non rispondono, né obbediscono al cervello. Pertanto, vi è un aumento del rischio di incidenti.

Gli incidenti stradali possono essere sia causati che subiti. Secondo la ricerca, le probabilità di morire in un incidente stradale sono circa 13 volte superiori quando c’è un’alta concentrazione di alcol nel sangue.

Insufficienza respiratoria

In alcuni casi, la persona può provare nausea e avere voglia di vomitare, ma a causa della posizione, non sarà in grado di espellere il contenuto dello stomaco. Il vomito potrebbe quindi bloccare le vie aeree, portando all’arresto cerebrale e alla morte.

Coma etilico

Quando ci sono alti livelli di alcol nel sangue (sopra i 3 grammi per litro), può verificarsi una diminuzione della capacità respiratoria e cardiaca, innescando un coma alcolico. Quindi, potrebbe verificarsi la morte per soffocamento.

Dipendenza da alcol

Praticare con frequenza il binge drinking è di solito il passo definitivo nello sviluppo della dipendenza da alcol, poiché è evidente la difficoltà nel controllare il consumo. Questo porta ad altre conseguenze croniche.

Disturbi del fegato

A lungo termine, il consumo frequente di alte dosi di alcol aumenta le possibilità di malattie del fegato e cirrosi.

Cardiopatia

Sono stati condotti diversi studi in cui è stato stabilito che il binge drinking aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari nelle persone di mezza età (45 anni o più). Questa relazione non è così chiara nei più giovani.

La conclusione a cui giungono i ricercatori è che il consumo eccessivo di alcol non solo influisce sulla prevalenza di varie malattie croniche, ma c’è una maggiore possibilità che peggiorino se fossero già presenti.

Conseguenze del binge drinking sulle capacità cognitive

Le conseguenze sono evidenti anche nelle capacità cognitive. A questo proposito, in un’indagine con studenti universitari è emerso che coloro che hanno partecipato al binge drinking hanno ottenuto risultati peggiori nei compiti intellettuali. I punteggi erano tanto più bassi quanto più giovane era iniziato il consumo.

Rischio di demenza

In uno studio su 131.415 adulti, un rischio di demenza aumentato di 1,2 volte è stato associato ai forti bevitori rispetto ai bevitori moderati.

Compromissione cognitiva in un giovane a causa del binge drinking.
Con il binge drinking, gli adulti di mezza età possono sperimentare un declino cognitivo accelerato.

Problemi sociali e affettivi

Come se non bastasse, oltre alle suddette conseguenze, disturbi depressivi, ansia, irascibilità e disturbi del sonno sono comuni nelle persone che bevono alcolici in modo eccessivo e frequente. Ci sono anche comportamenti che li portano ad avere conflitti, discussioni, liti e comportamenti aggressivi con le persone che li circondano.

Altre conseguenze

Secondo uno studio condotto in Spagna, l’alcolismo è tra le principali cause di disabilità. Colpisce anche dal punto di vista della struttura familiare (famiglia disfunzionale) e porta ripercussioni economiche e lavorative.

L’alcol fa male!

Come abbiamo visto, le conseguenze del binge drinking possono essere diverse. Tutti questi effetti sono negativi e nessuno positivo. Pertanto, è importante lavorare per educare i giovani su un problema del genere.

Le false credenze sul fatto che se il consumo di alcol occasionale non è dannoso devono essere smitizzate. Al contrario, può essere molto dannoso.

Potrebbe interessarti ...
Conseguenze dell’alcol sulla salute dentale
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Conseguenze dell’alcol sulla salute dentale

Le conseguenze del consumo di alcol sulla salute dentale sono numerose; dall'innocua alitosi al cancro orale, lo spettro dei problemi è ampio.



  • Athyros V, Liberopoulos E, Mikhailidis D, et al. Association of Drinking Pattern and Alcohol Beverage Type With the Prevalence of Metabolic Syndrome, Diabetes, Coronary Heart Disease, Stroke, and Peripheral Arterial Disease in a Mediterranean Cohort. Angiology. 2007; 58(6):689-697.
  • Catalá-López F, Génova-Maleras R, Álvarez-Martín E, et al. Carga de enfermedad en adolescentes y jóvenes en España. Revista de Psiquiatría y Salud Mental. 2013; 6: 80-85.
  • Ferrat C, Fernández E, González G, et al. Caracterización de las personas consumidoras de bebidas alcohólicas. Acta Med Cent. 2019; 13(4):523-531.
  • Kivimäki M, Singh-Manoux A, David Batty G, et al. Association of alcohol-induced loss of consciousness and overall alcohol consumption with risk for dementia. JAMA Netw Open. 2020; 3(9):e2016084.
  • Ministerio de Sanidad de España. Líneas de actuación en el ámbito de la prevención del consumo de alcohol. Comisión de Salud Pública: 2021.
  • Salas-Gómez D, Fernández-Gorgojo M,  Pozueta A.  Binge drinking in young university students is associated with alterations in executive functions related to their starting age. Plos One. 2016. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0166834
  • Sánchez Sánchez A, Redondo Martín S, García Vicario M, Velázquez Miranda A.. Episodios de urgencia hospitalaria relacionados con el consumo de alcohol en personas de entre 10 y 30 años de edad en Castilla y León durante el período 2003-2010. Rev Esp Salud Pública. 2012; 86: 409-417.
  • Sarasa-Renedo A, Sordo L, Molist G, Hoyos J, Guitart A, Barrio G. Principales daños sanitarios y sociales relacionados con el consumo de alcohol. Rev. Esp. Salud Pública. 2014; 88(4): 469-491.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.