La salute del cuore in menopausa

11 Febbraio 2019
Con l'arrivo della menopausa, aumentano potenzialmente anche i fattori di rischio collegati alla salute del cuore. In questa fase della vita è fondamentale avere abitudini salutari proprio per mantenere in buone condizioni il proprio cuore. 

La menopausa non causa malattie cardiovascolari, ma può aumentare certi fattori di rischio per la salute del cuore.

Una dieta ricca di grassi, il tabagismo e altri stili di vita malsani possono avere conseguenze negative per quanto riguarda la salute del cuore.

Il rischio di soffrire di un disturbo cardiaco aumenta per tutti con il passare degli anni, ma per le donne che entrano in menopausa questo pericolo può essere maggiore.

In media l’inizio della menopausa avviene intorno ai 45 anni, questa fase è conosciuta come premenopausa. In termini generali, si è riscontrato un aumento degli attacchi cardiaci tra le donne dieci dopo l’inizio della menopausa.

Si può dire che la complicazione cardiaca è il principale assassino delle donne. Una donna adulta su tre ha una qualche forma di patologia cardiovascolare.

La connessione tra menopausa e salute del cuore

 

Donna in menopausa e la salute del cuore

Con menopausa si indica la fine del ciclo mestruale. Si tratta di un processo naturale che la maggioranza delle donne affronta verso i 50 anni d’età, anche se in alcuni casi può avvenire prima.

Durante la menopausa le ovaie smettono di produrre estrogeni, gli ormoni che controllano il ciclo mestruale e che aiutano a mantenere i vasi sanguigni forti ed elastici.

La menopausa non causa disturbi cardiaci, tuttavia la sua comparsa aumenta le condizioni e i fattori di rischio che possono provocare qualche complicazione al nostro cuore. Durante questa fase della vita si possono presentare i seguenti disturbi:

  • Aumento della pressione sanguigna.
  • Livelli più di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue.
  • Aumento dei trigliceridi.
  • Livelli più bassi di HDL o colesterolo buono, che aiuta a regolare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Sebbene prima della menopausa esista una connessione tra gli estrogeni e un rischio minore di soffrire qualche disturbo cardiaco e accidente cerebrovascolare (ictus), una volta entrate in menopausa si sconsiglia l’assunzione di questi ormoni come misura preventiva dei disturbi cardiaci.

Sintomi dei disturbi cardiaci nelle donne

Donna in menopausa con ventaglio

Con il passare degli anni, sia uomini che donne corrono un rischio maggiore di soffrire di un disturbo cardiaco. Tuttavia, potremmo pensare che alcuni sintomi siano normali manifestazioni dell’invecchiamento, ma a volte non è così-

Per questo motivo è importante parlare col proprio medico se soffriamo dei seguenti sintomi:

  • Dolore al petto.
  • Difficoltà respiratorie.
  • Palpitazioni.
  • Piedi o caviglie gonfi.

I sintomi di un attacco cardiaco possono essere diversi nelle donne e negli uomini. Le prime possono accusare dolori al petto, al braccio o mancanza d’aria. Altri sintomi più lievi possono essere:

  • Nausea.
  • Sudorazione eccessiva.
  • Affaticamento persistente.
  • Giramenti di testa o stordimenti.
  • Pressione o dolore al petto che appare e scompare.
  • Dolore a mandibola, collo, braccia o schiena.

Potrebbe interessarvi: Come prevenire le malattie cardiache nelle donne

Proteggere la salute del cuore

 

Attività fisica durante la menopausa

Adottare abitudini salutari sin da giovane età è sicuramente d’aiuto per ridurre i rischi di una malattia cardiaca con l’invecchiamento. A seguire ecco alcune raccomandazioni per proteggere la salute del cuore:

  • Seguire una dieta salutare ricca di fibre, riducendo al minimo il consumo di sale, zuccheri e alimenti trasformati. Frutta e verdura fresca, cereali integrali, proteine magre e latticini a basso contenuto di grassi hanno un ruolo importante nella cura dell’organo principale del nostro corpo.
  • Svolgere regolare attività fisica. L’Associazione Americana del Cuore raccomanda almeno 30 minuti di attività fisica moderata come camminare, andare in bicicletta, ballare o nuotare, per almeno cinque giorni alla settimana.
  • Smettere di fumare ed evitare di essere fumatori passivi. Non importa da quanti anni si ha questo vizio malsano, non è mai troppo tardi per lasciare le sigarette.
  • Affrontare lo stress. Dedicarsi a un hobby, meditare o fare yoga sono ottime strategie per ritrovare la serenità mentale. In ogni modo, bisogna assicurarsi che l’esercizio fisico sia sempre moderato.

Leggete anche: Felici e in salute durante la menopausa

  • Curare la depressione. Alcuni studi hanno dimostrato che le donne di mezza età che soffrono di depressione hanno il doppio delle probabilità di soffrire un accidente cerebrovascolare (ictus).
  • Sottoporsi a regolari controlli medici. Ci aiuteranno a mantenere sotto controllo i fattori di rischio, parlare dei sintomi e ricevere in tempo i trattamenti necessari.

La menopausa non è una malattia, ma una fase naturale del ciclo vitale di una donna. Con l’avvicinarsi della menopausa è importante seguire una vita equilibrata proteggere la salute del cuore.

  • Reid, R., Abramson, B. L., Blake, J., Desindes, S., Dodin, S., Johnston, S., … Soares, C. N. (2014). Managing Menopause. Journal of Obstetrics and Gynaecology Canada. https://doi.org/10.1016/S1701-2163(15)30487-4
  • World Health Organization. (2009). Global Health Risks: Mortality and burden of disease attributable to selected major risks. Geneva. https://doi.org/10.2471/BLT.09.070565
  • Stockburger, S. J., & Omar, H. A. (2016). Women’s health. In Health Care for People with Intellectual and Developmental Disabilities Across the Lifespan. https://doi.org/10.1007/978-3-319-18096-0_108
  • Gold, E. B., Bromberger, J., Crawford, S., Samuels, S., Greendale, G. A., Harlow, S. D., & Skurnick, J. (2001). Factors associated with age at natural menopause in a multiethnic sample of midlife women. American Journal of Epidemiology. https://doi.org/10.1093/aje/153.9.865