Capelli ramati: come mantenere il colore più a lungo

26 Ottobre 2019
Quando scegliamo un colore per i nostri capelli, dobbiamo anche imparare a proteggerlo per essere sempre favolose.

Il rosso (nelle sue diverse tonalità) è da sempre un colore vivace e brioso. I capelli ramati danno a tutte un tocco ribelle e seducente.

Bisogna però ricordare che i toni ramati sono molto esigenti. Richiedono una certa cura perché con il tempo tendono a perdere luce e dare un aspetto stanco, non molto bello a vedersi. In questo articolo vi diciamo come mantenere questa nuance sempre vibrante.

Che si tratti del vostro colore naturale o di una tinta, vi consigliamo di imparare a prendervi cura dei capelli ramati. Scoprite alcuni trucchi per mantenerli sempre impeccabili.

Qual è il colore della nostra carnagione?

Disegno di viso femminile con capelli ramati

Partendo dal principio che scegliere il colore è un’arte, bisogna capire quale tono di rosso si armonizza meglio con il proprio incarnato. A tale scopo, occorre valutare se la vostra pelle ha una tonalità fredda o calda. È altrettanto importante tenere conto del colore naturale dei capelli e degli occhi.

Le rosse naturali hanno in genere una carnagione dal tono freddo, quasi sempre con lentiggini. Se puntate a un look naturale, dunque, dovete prestare attenzione anche a questi dettagli. Se il vostro viso ha queste caratteristiche, allora i capelli ramati vi staranno molto bene. Questo non significa che non si possa intervenire sulla carnagione con un po’ di trucco.

  • Occhi e capelli chiari: colori aranciati, castano-ramato, cioccolato.
  • Carnagione abbronzata naturale: rosso ciliegia e bordeaux.
  • Pelle molto abbronzata: riflessi mogano e rosso vino.

Leggete anche: Essere belle senza trucco grazie a 5 consigli

I prodotti per i capelli ramati

Le tinte tendono a perdere luce e intensità con i lavaggi. Questo processo può però essere rallentato con un trattamento adeguato. Occorre tenere presente, inoltre, che i capelli tinti sono sempre più secchi rispetto a quelli naturali.

Per far durare di più la tinta, bisogna usare uno shampoo a pH neutro, senza solfati. E, naturalmente, prodotti specifici per capelli tinti a seconda della tonalità.

Con un uso eccessivo dell’asciugacapelli e della piastra, infine, maltrattiamo i capelli e li rendiamo opachi. Di conseguenza, è importante idratarli in modo regolare. Vi consigliamo di ricorrere a prodotti ideati per idratare e curare i capelli rossi.

Ogni quanto fate lo shampoo?

Le dimensioni delle molecole della colorazione rossa fanno sì che queste non penetrino sufficientemente nel capello, quindi si disperdono con più facilità. Occorre tenere conto anche di questo aspetto quando si sceglie la tinta, ovvero con quale frequenza laviamo i capelli.

Rispettare alcune abitudini per capelli ramati

Affinché la colorazione dei capelli duri a lungo, e magari un po’ più del previsto, occorre seguire bene le istruzioni per l’applicazione del prodotto. Per esempio, quando si sceglie uno dei toni del rosso, bisogna aspettare almeno due giorni prima di lavare i capelli.

Pettinare i capelli prima di andare a dormire

Se già lo fate, vi diamo un motivo in più. I capelli decolorati hanno tre caratteristiche: sono più sottili, più fragili e più deboli, pertanto tendono a formare dei nodi. Per evitare ciò, pettinate i capelli con una spazzola larga e piatta.

Stop allo stress

Il bulbo capillare tende a diventare più debole in situazioni caratterizzate da stress, eccessivo affaticamento, squilibri ormonali, cattiva alimentazione o invecchiamento. Questi fattori provocano una caduta precoce dei capelli. La chioma, inoltre, diventa più sottile, cosa che impedisce alle fibre di trattenere il colorante in modo uniforme.

Lo sapevate? Alimenti per rinforzare i capelli naturalmente

Alimentazione sana e integratori

Donna applica una lozione sui capelli

Oltre a seguire una dieta sana, possiamo migliorare la salute dei capelli assumendo (di tanto in tanto) integratori specifici. Si trovano di solito in capsule e danno buoni risultati in poco tempo.

Potete assumere integratori vitaminici per tre mesi (dopo l’applicazione della tinta) e poi fare una pausa di almeno un mese. I migliori integratori in questo caso sono a base di vitamina D, zinco, omega 3: questi nutrienti aiutano a mantenere i capelli forti e sani.

Le tinte naturali per esaltare il tono dei capelli ramati

Se amate le tonalità ramate e volete mantenerle brillanti, potete ricorrere alle erbe. Per i toni più vivi e audaci potete applicare un po’ di tè rosso dopo lo shampoo.

Ricordate: sebbene sia necessario ritoccare la tinta ogni mese per mantenere il colore luminoso, potete provare anche i metodi alternativi per non abusare delle sostanze chimiche che le compongono.