La carota viola, preziosa fonte di salute

· 31 Gennaio 2017
La carota viola è ricca di antocianine, antiossidanti che le conferiscono il caratteristico colore e che aiutano a combattere l'infiammazione e alcuni tumori

È strano immaginare la carota senza il suo particolare colore arancione. Tuttavia, per quanto possa sembrare strano, la carota viola è stata in passato la più diffusa e consumata tra le popolazioni di Asia ed Europa.

La carota viola risale al 2000 a.C. Furono i commercianti arabi a farla conoscere in diversi paesi durante secoli.

Ebbene, a quei tempi abbondavano le carote di diversi colori. Secondo la zona e i nutrienti della terra in cui venivano coltivate, se ne trovavano di bianche, gialle e addirittura color porpora, tanto intenso che a volte diventava quasi nero.

E le carote arancioni? Questa varietà comparve nei Paesi Bassi durante il XVII secolo. In realtà, non si tratta che di un ibrido, ovvero una combinazione creata dagli agricoltori olandesi che vollero omaggiare la casa reale olandese (gli Orange).

Ebbero tanto successo che vennero presto commercializzate ovunque, fino ad arrivare ai giorni nostri. Una storia curiosa e ben documentata, che ci fa capire perché ormai le carote viola non sono più tanto comuni.

Tuttavia, attualmente stanno riacquistando una certa fama e vengono considerate un super-alimento. Qui di seguito vi parliamo di tutte le proprietà delle carote viola.

La carota viola è una preziosa fonte di salute

Carote colorate

Iniziamo spiegando cosa conferisce a quest’ortaggio il suo colore particolare. Si tratta di una sostanza idrosolubile chiamata antocianina.

Si tratta di un antiossidante che si trova in diversi alimenti, ad esempio l’uva rossa, le melanzane, i mirtilli, i fagioli rossi, il cavolo rosso e la melagrana. Da questo elenco di frutta e verdura della stessa tonalità, è facile intuire che anche le carote viola sono molto sane.

Migliorano la salute cardiaca, sono anticancerogene e riducono il colesterolo cattivo o LDL. 

Il potere delle antocianine presenti nelle carote viola è molto benefico per chi soffre di diabete, infatti regolano i livelli di zuccheri nel sangue.

Gli antiossidanti in esse contenuti proteggono i vasi sanguigni e neutralizzano gli enzimi che danneggiano il collagene e i tessuti connettivi.

Leggete anche: Come coltivare le carote in casa

La carota viola aiuta a perdere peso

Vi farà piacere sapere che le carote viola sono povere di calorie. Possono essere assunte crude o al vapore. Saziano e sono ricche di fibre.

Questi ortaggi favoriscono la digestione e non solo riducono i livelli di zuccheri nel sangue, ma aiutano ad assorbire meglio i nutrienti grazie alle fibre. La maggior parte delle fibre delle carote viola sono solubili, ovvero assorbono l’acqua dell’apparato digerendo formando una sostanza simile a un gel.

Durante il passaggio attraverso l’intestino, trascinano via le tossine e riducono il colesterolo quando arriva al sangue.

Ottima contro le vene varicose

Carote viola

Se soffrite di vene varicose o insufficienza venosa, le carote possono ridurre il dolore e la pressione.

Anche in questo caso, sono le antocianine a venirci in aiuto con il loro potere antinfiammatorio. Inoltre, migliorano la circolazione sanguigna.

Le carote viola attivano una serie di proteine in grado di riparare le pareti danneggiate dei vasi sanguigni, migliorando di conseguenza la salute del sistema circolatorio.

È importante sapere che le varici non scompariranno, ma ne ridurranno i sintomi.

La carota viola per prevenire il tumore al colon

Le carote viola, come i mirtilli, i ravanelli e l’uva rossa, contengono minerali e antiossidanti che ci proteggono dalla proliferazione delle cellule cancerogene.

Secondo uno studio condotto dal Dipartimento di Nutrizione e Bromatologia del Maryland (USA), mangiare regolarmente le carote inibisce la crescita delle cellule nocive nel colon. 

Ciò nonostante, ricordate: procuratevi sempre prodotti provenienti da agricoltura biologica per essere sicuri della loro genuinità.

Frullato naturale di carota viola e mela

Frullato di carota viola e mela

Un fantastico modo per usufruire al massimo di tutte le proprietà delle carote viola è preparare questo frullato naturale. È ideale per iniziare la giornata o per accompagnare la cena.

Leggete anche: Fa bene mangiare la frutta dopo cena?

Vi spieghiamo come prepararlo:

Ingredienti

  • 2 carote viola
  • 1 mela
  • Il succo di ½ limone
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Procedimento

  • Lavate bene le carote e la mela. Poi tagliatele a pezzi.
  • Frullate la frutta e versate la bevanda in una tazza.
  • Aggiungete l’acqua e il succo di mezzo limone. Mescolate bene e bevete!

Un mix tra l’acido e quel retrogusto di terra fresca che riempie di energie e migliora la salute. Non dubitate e, se ancora non conoscete la carota viola, è giunto il momento di provarla.

  • Il colore arancione della carota: una scelta politica – storia della carota https://alimentazione.pazienti.it/2014/01/31/carota-arancione/
  • Are Purple Carrots Healthier? Nutrition, Benefits, and Uses https://www.healthline.com/nutrition/purple-carrots