Come coltivare le carote in casa

19 novembre 2016
Per coltivare le carote, basterà conservare la loro parte superiore e metterla in acqua per farle germogliare. In seguito, potremo piantarle in un vaso. 

Magari non avete molto spazio a casa, e probabilmente non siete tra quei pochi fortunati che possono godere del proprio piccolo orto in cui coltivare carote, pomodori e cipolle totalmente biologici. 

Non preoccupatevi, dinnanzi a qualsiasi tipo di difficoltà logistica, le buone idee accorrono in nostro aiuto. Non c’è bisogno di rinunciare a mangiare sano e a godere dei buoni frutti della terra e del raccolto.

Oggi vogliamo spiegarvi come coltivare le carote in casa senza bisogno di semi e senza avere a disposizione un grande terreno o un giardino. Sarà sufficiente un balcone o un terrazzo, un po’ di terra e tanta voglia di fare.

Cosa aspettate?

Imparate a coltivare le carote in modo semplice

carote

La cosa positiva delle carote è che possono essere coltivate per tutto l’anno e, inoltre, non hanno bisogno di eccessive cure. Crescono velocemente e offrono grandi soddisfazioni, quindi sono adatte per realizzare attività insieme ai nostri figli e condividere bei momenti con loro.

Scoprite Come piantare aglio e cipolle in casa

Gli orti urbani vanno adesso molto di moda e, negli ultimi anni, molti balconi si sono trasformati in autentiche coltivazioni in miniatura capaci di alleviare lo stress, di farci divertire e offrirci anche cibo di ottima qualità e totalmente biologico. 

  • Le carote sono ricche di carotene, l’antiossidante che contiene quella provitamina A tanto necessaria alla nostra salute generale.
  • Non dimentichiamo inoltre che questo vegetale contiene un adeguato apporto di potassio, vitamina E e del gruppo B.
  • Le carote coltivate in casa di solito sono più piccole, dunque sono ideali da includere nelle insalate.

Prendete appunti su ciò che dobbiamo fare per coltivare le carote senza dover ricorrere ai semi.

Leggete anche: Rimedio a base di carote per attenuare le smagliature

Di cosa abbiamo bisogno

carota

  • 5 carote
  • Un vaso profondo 30 cm e lungo 50 cm.
  • Terra arricchita con fertilizzante ecologico (compost)
  • Concime liquido

Cosa fare

  • Per prima cosa, dobbiamo prendere le carote e tagliare la loro parte superiore. Quando ne utilizzerete qualcuna per cucinare, dovrete dunque semplicemente ricordarvi di conservare questa parte dell’ortaggio invece di buttarlo nella spazzatura.
  • Adesso, con queste cinque parti di carote, ciò che faremo sarà metterle in un recipiente con acqua (guardate l’immagine di sopra). L’idea è di farle germogliare, cosa che dovrebbe avvenire entro qualche settimana.
  • Una volta germogliate, potremo procedere a piantarle nel nostro vaso.
  • Ricordate di creare un adeguato strato drenante, utilizzando della ghiaia.
  • Potete coltivarle in qualsiasi momento dell’anno.
  • Per le carote il sole è ottimo, dunque non abbiate paura e lasciate il vaso nel balcone per tutto il giorno. 
  • Potete innaffiarle un po’, ma sarà sufficiente una o due volte alla settimana. Ricordate di includere in quest’acqua gocce di concime liquido. In tal modo, le carote cresceranno forti e sane.

Scoprite Come trarre beneficio mangiando pomodori

Il raccolto

carote-2

Come sappiamo quando è possibile estrarre il nostro raccolto dal vaso? Ebbene, le carote ci mettono circa due mesi a formarsi. 

Sarà dunque necessario aspettare che la pianta raggiunga una lunghezza compresa tra i 5 e gli 8 cm.

Segnaliamo che a volte queste carote non hanno la tipica forma allungata, ma possono risultare un po’ più bombate e voluminose. Si tratta di un’esperienza che vale la pena provare.

Coltivatene varietà diverse come, ad esempio, le carote viola.

Guarda anche