Cattiva circolazione delle gambe: i 7 consigli migliori

· 28 novembre 2018
Per migliorare la circolazione nelle gambe, ricordatevi di sollevarle a fine giornata per qualche minuto: questa posizione favorisce il ritorno venoso.

Con il passare degli anni e a causa di diversi fattori, sono in molti a lamentare una cattiva circolazione delle gambe. Si avverte una sensazione di maggiore pesantezza quando si cammina e cominciano a comparire varici o cellulite. Si tratta, quindi, di una condizione da combattere per motivi di salute ed estetici.

In questo articolo vi offriamo i 7 migliori consigli per combattere la cattiva circolazione delle gambe. Se li adottate come abitudine, sentirete nel tempo le gambe più leggere e toniche, a vantaggio della salute generale.

Cattiva circolazione delle gambe: combattetela così

Donna di spalle mentre cammina

1. No alla sedentarietà

Il primo passo, naturalmente, per migliorare la circolazione delle gambe, è muoverle. Purtroppo il nostro stile di vita ci porta a essere sempre più sedentari. Alcuni di noi stanno molte ore seduti, senza muoversi. Questo è negativo per la nostra salute.

Cercate di non stare seduti per più di un’ora: piuttosto impostate un segnale sul cellulare. È sufficiente alzarsi un momento, fare qualche stiramento, approfittarne per andare a bere, al bagno, a fare una piccola commissione.

2. Migliorate la postura

Chi, al contrario, è costretto a passare molte ore in piedi, deve fare attenzione alla postura. È tanto negativo stare sempre seduti quanto restare in piedi con un atteggiamento del corpo scorretto. Questo consiglio riguarda soprattutto chi lavora in un negozio o in fabbrica.

Se ne sentite la necessità, potete seguire un ciclo di terapia di rieducazione posturale. Vi aiuterà a correggere il modo di camminare, stare in piedi, abbassarsi, sollevare i pesi, persino di respirare.

Curando questi aspetti riuscirete a contrastare la cattiva circolazione delle gambe in poco tempo.

Leggete anche: Respirare in modo sbagliato può avere delle ripercussioni sulla salute?

3. Camminate, salite, scendete

Quando potete, scegliete il movimento. Lasciate da parte le scale mobili o l’ascensore e fate tornare le vostre gambe protagoniste: salite e scendete le scale, camminate, saltate… qualunque movimento è buono per tenerle in forma.

Oltre a praticare sport due o tre volte alla settimana, è importante restare attivi durante la giornata. Come i bambini che stanno seduti e un attimo dopo si mettono a correre, anche noi dovremmo mantenere un atteggiamento dinamico. 

4. Mangiate alimenti di colore rosso

I cibi hanno proprietà che variano a seconda del colore.

La frutta e la verdura rossa, ad esempio, migliorano la circolazione, prevengono le malattie cardiovascolari, sono antiossidanti e proteggono le vie urinarie. 

Cercate, quindi, di mangiare ogni giorno alimenti di questo colore, che sono ricchi di licopene e antociani:

  • frutti di bosco
  • ciliegie
  • anguria
  • uva rossa
  • mela rossa
  • pomodoro
  • peperone rosso
  • ravanello

5. Bevete acqua a tutte le ore

Bere acqua può aiutarci a prevenire tanti di quei disturbi che è bene non sottovalutare questo consiglio. Se volete che il sangue circoli meglio, dovete bere acqua lungo la giornata, possibilmente a stomaco vuoto e lontano dai pasti.

Dovremmo assumere almeno un litro e mezzo d’acqua. Se fate fatica a bere, aiutatevi con infusi o limonate non zuccherate.

Il segreto è tenere a portata di mano la bottiglia o il bicchiere. Ogni volta che li guardate, bevete un sorso.

Leggete anche: Bere limonata regolarmente: 8 benefici

6. L’importanza delle scarpe giuste

Piedi con scarpe da ginnastica rosa

In molti casi, una cattiva circolazione delle gambe può essere legata a un paio di scarpe non adeguate. Possono essere scarpe con i tacchi, ma anche troppo basse, troppo strette o corte. La calzatura è il sostegno del piede, e quest’ultimo è il sostegno del corpo. Se volte migliorare la circolazione è un fattore di cui tenere conto.

Inoltre, di tanto in tanto, dovremmo togliere le scarpe e sfruttare i benefici del camminare senza scarpe, sulla spiaggia, sull’erba, sulla terra. È un sollievo per le gambe, oltre a proteggerci dall’inquinamento elettromagnetico.

7. Arrivati a casa, relax

Infine, appena arrivati a casa, sarebbe bene fare una doccia fredda, almeno alle gambe. Potete anche applicare una crema o un olio a base di erbe che aiuti a stimolare la circolazione: cipresso, rosmarino, cannella, amamelide, ippocastano, etc.

Prima di andare a letto, mettete le gambe in alto per qualche istante, ad esempio appoggiandole perpendicolarmente alla parete. Oppure, potete dormire con le gambe leggermente sollevate, con l’aiuto di un cuscino. Esistono cuscini ortopedici studiati apposta: danno sollievo e aiutano a risvegliarci con le gambe più leggere.

Guarda anche