Che cos'è la mapaternità?

Scopri come la "mapaternità" rompe gli stereotipi nella coppia, in termini di educazione dei figli, faccende domestiche e lavoro da casa.
Che cos'è la mapaternità?
Elena Sanz

Revisionato e approvato da la psicologa Elena Sanz.

Ultimo aggiornamento: 17 dicembre, 2022

Nella mapaternità i ruoli della madre e del padre in casa non vengono interpretati come concetti diversi, bensì sullo stesso piano. Questo punto di vista è legato alle funzioni condivise tra le due figure nell’educazione dei figli.

La mapaternità non è altro che la condizione e la responsabilità di uno dei genitori, senza specificare quale. Si riferisce all’equilibrio nel portare insieme il fardello dell’educazione dei figli, in modo che l’altro abbia l’opportunità di lavorare o prendersi una pausa.

Questo modo di interpretare le cose è diventato popolare negli ultimi tempi. Di fronte alla pressione del telelavoro, della didattica a distanza, dell’assistenza all’infanzia e dell’adempimento dei compiti, la condivisione degli obblighi è fondamentale per una convivenza di coppia sana e armoniosa.

Come funziona la mapaternità?

Il papà è sempre stato visto come chi va a lavoro e provvede alla famiglia, mentre la madre fino a non molto tempo fa rappresentava la figura incaricata di mantenere la casa in piedi senza trascurare l’educazione dei figli. La mapaternità implica un cambio di identità nella coppia. Non è una trasformazione radicale, ma la rottura degli stereotipi riguardanti uomini e donne.

Praticare la mapaternità valorizza il ruolo maschile nella vita quotidiana e pone le donne in una posizione più realistica, bilanciando il potere di ciascuno. Così lo espone una pubblicazione del Journal of Relational Psychotherapy and Social Interventions.

Se entrambi i genitori lavorano da casa e non hanno una baby sitter, il padre si occupa del bambino mentre la madre partecipa a una teleconferenza. L’emergere del termine è nuovo, tuttavia alcune coppie lo hanno applicato da tempo come rinforzo degli stili genitoriali.

L’efficacia di questo modello risiede nella distribuzione equa degli incarichi, per i quali è necessario avere una buona comunicazione, stabilire orari, fare un elenco di compiti, pianificare attività di intrattenimento e mettere insieme un calendario di eventi importanti.

Calendario familiare.
Stabilire un calendario familiare per distribuire i compiti e l’organizzazione delle attività è uno dei capisaldi della mapaternità.

Leggi anche: Errori dei genitori che formano giovani e adulti egoisti

Caratteristiche della mapaternità

Il fulcro della mapaternità sta nel riconoscere che il ruolo della donna non è strettamente limitato al domestico. Al contrario, trascende la sfera pubblica e lavorativa e queste peculiarità influiscono sulla famiglia. La mapaternità vuole:

  • Mettere fine ai pregiudizi e rompere i limiti basati sugli stereotipi di genere.
  • Distribuire gli incarichi equamente. I genitori si prendono cura dei figli come una squadra.
  • Il divertimento e le responsabilità sono equi.
  • In una prospettiva femminista, promuove la responsabilità condivisa nella genitorialità, al di là degli aspetti economici ed emotivi.

Un articolo sulla maternità nelle donne femministe, pubblicato dalla rivista Nómadas, sottolinea che prendersi cura dei bambini durante i primi anni è un percorso irto di stanchezza e altre difficoltà che riguardano sia il ruolo della madre che il progetto di vita professionale. Il sostegno e l’adempimento degli obblighi da parte del padre alleviano un peso che altrimenti ricadrebbe tutto sulla madre.

Considerazioni per mettere in pratica la mapaternità

Non tutte le famiglie applicano la mapaternità, poiché aderiscono allo stile educativo tradizionale che delega i lavori domestici alle donne e vedono il loro partner come l’uomo-padre con altri impegni. Per esercitarla, è fondamentale preparare il terreno:

  • Bisogna creare uno spazio per comune l’educazione dei figli.
  • La coppia deve organizzarsi come una squadra. È in questo modo che non ci sono scontri di programma e la routine si svolge meglio.
  • Chiedere o accettare aiuto nel momento di bisogno. Parlare in modo chiaro, poiché la chiarezza previene errori e problemi.
  • Il partner non deve fare tutto a modo tuo. Ha i suoi metodi.
  • Non dare mai nulla per scontato. Parlare è sempre necessario.
  • Se è qualcosa di nuovo per il papà, lasciare che sia lui a prendere l’iniziativa.
Esempio di mapaternità.
La più grande sfida sociale è che gli uomini assumano un nuovo ruolo nella coppia.

Leggi anche: La convivenza: aspetti da valutare

Per una maternità e una paternità attive

Per le donne, il modello della mapaternità significa una risposta alle esigenze della vita moderna. Senza restrizioni costruite dagli stereotipi storici di genere.

Negli uomini, invece, la mapaternità richiede una maggiore connessione e presenza. La Guida alla genitorialità attiva per genitori evidenzia che partecipare alla cura quotidiana dei bambini implica azioni come dar loro da mangiare, farli addormentare, insegnarli, vestirli, portarli a spasso, ecc. Il testo aggiunge che include anche la condivisione delle faccende domestiche con la madre.

Lo stesso documento afferma che, quando il padre è coinvolto attivamente nell’educazione, lo sviluppo dei figli è più sano. La madre si sentirà più leggera, l’uomo si sentirà più realizzato e il legame con i bambini sarà forte.

Potrebbe interessarti ...
Ipergenitorialità: cos’è e quali conseguenze?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Ipergenitorialità: cos’è e quali conseguenze?

La ipergenitorialità ha conseguenze per la crescita dei bambini. Può ripercuotersi sulla loro autostima una volta entrati nel mondo "reale".




Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.