Citronella: come coltivarla e prendersene cura

La citronella è una pianta che possiede proprietà digestive e repellenti, oltre ad adattarsi molto bene alla decorazione e alla gastronomia. Scopri come coltivare e prenderti cura della citronella.
Citronella: come coltivarla e prendersene cura

Ultimo aggiornamento: 30 agosto, 2022

La citronella è una pianta utilizzata in medicina, gastronomia, come pianta ornamentale e anche per scacciare le zanzare. Possiede delle caratteristiche molto particolari che la rendono estremamente versatile, oltre che facile da coltivare.

È davvero sorprendente come una pianta usata per respingere gli insetti sia anche alla base del curry thailandese. Per il suo apporto di agrumi, la citronella ha un ampio uso in gastronomia.

D’altra parte, è anche facile prendersene cura. Anche se, essendo adattata ai climi tropicali, non resiste molto alle basse temperature. Scopriamo di più sulla citronella.

Cos’è la citronella?

Il suo nome scientifico è Cymbopogon citratus, ma è conosciuta come citronella, citronella, verbena di limone, zacate, a seconda della regione del pianeta. È una specie originaria del sud-est asiatico, in particolare da paesi come l’India o lo Sri Lanka. Il genere Cymbopogon conta più di 55 specie e appartiene alla famiglia delle Poaceae, meglio conosciute come graminacee.

In questa famiglia si trovano le piante che costituiscono la base del cibo mondiale, come il grano, il sorgo, il mais o l’avena. La citronella, sebbene meno conosciuta, ha anche una forte influenza sulla gastronomia. Di solito viene utilizzato in infusi come tè e mate nei settori del Sud America. Inoltre, in diverse zuppe e per condire pesce o crostacei.

Questa pianta appartiene alla categoria delle perenni, poiché può sopravvivere per più di 2 anni. Presenta un formato robusto e un insieme di grappoli con spighe e fiori, uniti a lunghe foglie aromatiche.

Può misurare fino a 1,5 metri di altezza, ma una delle sue caratteristiche più notevoli è il gambo massiccio, dal quale emerge il suo caratteristico sapore.

Diversi usi della pianta della citronella

È una delle piante più versatili in termini di forme di utilizzo. Gastronomia, medicina e applicazioni ornamentali sono alcuni dei campi in cui la citronella si dimostra efficace.

  • Digestione: la citronella ha proprietà digestive, da cui deriva la sua applicazione per diversi infusioni.
  • Gastronomia: è un ingrediente molto diffuso nella cucina del sud-est asiatico per insaporire carne o riso. Il gambo va schiacciato e aggiunto a qualsiasi cottura bollita, che si tratti di riso o tagliatelle. La citronella è usata come base per il curry tailandese per condire pesce o verdure.
  • Repellente: ha proprietà repellenti per le zanzare, quindi viene utilizzato come base per la produzione di oli a tale scopo.
  • Aromatica: grazie alla sua fragranza agrumata, la citronella viene utilizzata anche in profumeria e negli oli per aromaterapia.
  • Cosmetico: usato per migliorare la pelle grassa e le rughe.
Candele alla citronella.
Le candele alla citronella, ad esempio, hanno una doppia funzione: aromatizzare e allontanare le zanzare.

Come prendersi cura della citronella

È una pianta che prolifera negli ambienti caldi, quindi si adatta meglio ai climi tropicali e subtropicali. È in queste condizioni che viene coltivato in modo più naturale. Per quanto riguarda l’assistenza domiciliare, è importante che cresca in spazi con una buona luce solare diretta.

Le temperature devono essere temperate, poiché la citronella non sopporta il gelo. Nel caso di abitare in zone molto fredde, con temperature inferiori a 0 gradi, si consiglia di coltivarla indoor in vaso. Richiede invece un terreno concimato con letame o qualsiasi compostaggio.

Durante i mesi estivi è consigliabile che la pianta stia all’aperto, a diretto contatto con i raggi solari. In questo caso, deve essere annaffiato frequentemente.

Per gli ultimi giorni della stagione calda, portalo in uno spazio interno, ma con abbondante illuminazione. Inoltre, ridurre un po’ i livelli dell’acqua.

Modi per coltivare la citronella

Esistono diversi modi per coltivare prima una pianta di citronella. Grazie alla sua facilità di cura e crescita, è possibile svolgere l’azione attraverso le sue talee, i suoi steli o i suoi semi. Nessuna di queste opzioni presenta grosse difficoltà.

Per talea e polloni

Quando la pianta ha raggiunto una crescita considerevole, va trapiantata dal vaso nel terreno. In questa fase è possibile estrarre polloni o talee, in modo da far crescere un nuovo esemplare di citronella.

Coltivare la citronella

Oltre alla sua applicazione in cucina, i fusti della pianta possono essere utilizzati per generare nuovi esemplari. In questo caso, dovrebbero essere posti in un bicchiere d’acqua, che dovrebbe ricevere molta luce.

Entro 2-3 settimane, inizieranno ad apparire le radici. Nel frattempo, devi rinnovare l’acqua ogni volta che diventa buio.

Una volta individuate le radici, taglia l’estremità superiore del gambo e spostalo in un vaso con terriccio fertilizzato. Dopo le prime 2 settimane, rinnovare il substrato e concimarlo con humus di lombrico o del compostaggio. Ripetere l’azione 2 volte al mese e, nel frattempo, annaffiare costantemente.

Dai semi

Per questo metodo, è consigliabile disporre di un luogo che riceva molta luce e abbia una temperatura calda. I semi richiedono queste condizioni per iniziare la loro crescita.

Inoltre, è importante che il processo inizi alla fine dell’inverno, per sfruttare i mesi primaverili. Quando compaiono le prime piantine, mettine 2 o 3 in un vaso e avvicinale a una finestra.

Semi di citronella o citronella.
Quando pianti i semi di citronella, scegli il tardo inverno in modo che la stagione calda aiuti la crescita.

Per divisione dei cespugli

Un altro modo per riprodurre la pianta è moltiplicarla per divisione del cespuglio. È un compito molto semplice che consiste nel separare la pianta e trasferire la zolla in un altro vaso.

In questo caso, la crescita sarà ancora più rapida e facile. È sufficiente applicare frequenti irrigazioni, concimare organicamente il terreno e fornire una buona luce.

Una pianta dai molteplici vantaggi

La citronella è una pianta irrinunciabile se si dispone di spazi esterni, come terrazze o giardini. Soprattutto quando arrivano i mesi di caldo estremo, poiché funziona come un repellente naturale per le zanzare.

Tuttavia, è anche una specie ideale per la decorazione. La sua crescita a forma di cespuglio adorna qualsiasi patio.

Potrebbe interessarti ...
Coltivare le orchidee: cosa c’è da sapere su queste piante?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Coltivare le orchidee: cosa c’è da sapere su queste piante?

Sono piante ideali per la decorazione da interni o per gli ambienti esterni. Scopri i trucchi per coltivare le orchidee con successo.



  • Linares, Sonia, Antolinez González, Juan Carlos, Darghan, Enrique, de Colmenares, Nélida G., Usubillaga, Alfredo,  Evaluación de variables agronómicas en el cultivo delimonaria (Cymbopogon citratus Stapf) para la producción deaceite esencial. Interciencia [Internet]. 2008;33(9):693-699. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=33933912
  • Magotra, Sumeet, Ajeet Pal Singh, and Amar Pal Singh. “A Review on Pharmacological Activities of Cymbopogon Citratus.” International Journal of Pharmaceutics and Drug Analysis (2021): 151–157. Disponible en: https://doi.org/10.47957/ijpda.v9i2.475
  • Guerrero – Beltrán, José Ángel, Vázquez – Briones, María del Carmen,  Efecto del aceite esencial de Cymbopogon citratus sobre propiedades fisicoquímicas en películas de quitosano. Scientia Agropecuaria [Internet]. 2017;8(4):401-409. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=357653912011
  • Basera, Priyanka et al. “Analytical Investigation of Cymbopogon Citratus and Exploiting the Potential of Developed Silver Nanoparticle against the Dominating Species of Pathogenic Bacteria.” Frontiers in Microbiology 10.FEB (2019). Disponible en: https://doi.org/10.3389/fmicb.2019.00282
  • Álvarez Morales, Laura, Salazar Yepes, Mauricio,  CARACTERIZACIÓN MORFOLÓGICA DE LAS ROYAS (PUCCINIALES) QUE AFECTAN EL LIMONCILLO (Cymbopogon citratus (DC.) Stapf) EN COLOMBIA. Bioagro [Internet]. 2014;26(3):171-176. Recuperado de: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=85732357006