Combattere la stanchezza cronica con 5 piante medicinali

· 1 ottobre 2018
Per combattere la stanchezza cronica, bisogna abbandonare le cattive abitudini e iniziare a seguire alcuni utili consigli per recuperare le energie

Fatica, sonno e problemi di concentrazione? Fate attenzione, perché potreste soffrire della sindrome da stanchezza cronica! Le attività quotidiane comportano un ritmo di vita frenetico, segnato dallo stress, che potrebbe influire negativamente sul vostro benessere. Come combattere la stanchezza cronica?

Lo stress è la stanchezza mentale causata dall’esigenza di risultati sopra la norma. Questo scatena una serie di sintomi che influiscono negativamente sul proprio benessere. La sindrome da stanchezza cronica è un disturbo persistente, accompagnato da dolore ai vari muscoli del corpo, fatica e disturbi del sonno. Questi sintomi non migliorano con il riposo. Vediamo, dunque, alcune piante medicinali con cui combattere la stanchezza cronica.

Tutti questi sintomi interferiscono con uno stile di vita normale e salutare. Rendono difficile lo svolgimento delle attività quotidiane, anche di quelle più semplici. Inoltre, possono causare malattie, poiché il mancato riposo comporta un calo delle difese immunitarie.

Molti studiosi considerano questa sindrome come un problema di salute pubblica, essendo una delle cause delle malattie cardiovascolari, renali e psicologiche.

Sapere se si soffre di fatica cronica è una vera e propria sfida, infatti la diagnosi non è così semplice, dato che i fattori che la scatenano sono molteplici. Il medico dovrebbe valutare la storia clinica del paziente, che includa le condizioni familiari, personali e lavorative, così come la frequenza dei sintomi e verificare se questi influiscono sulla qualità di vita del paziente.

Dopo aver scartato malattie come anemia o infezioni e aver realizzato le dovute analisi, si procede offrendo al paziente una serie di alternative per il trattamento. Come sempre, la natura ci offre magnifiche opzioni per migliorare la salute. La fatica non fa eccezione.

Prendete nota di 5 piante medicinali utili a combattere la stanchezza cronica.

Piante medicinali con cui combattere la stanchezza cronica

1. Eleuterococco

Uomo sfinito a lavoro

L’eleuterococco, o ginseng siberiano, aiuta a recuperare le energie. È considerato un ottimo modo per recuperare la forza fisica e muscolare e per migliorare la resistenza. Per questo è divenuto così popolare in paesi come Cina e Russia.

Il suo uso nelle bevande energizzanti dimostra i suoi benefici contro lo stress. Aumenta le energie e la vitalità, oltre a rafforzare il sistema immunitario.

Leggete anche: Vitamine per rafforzare il sistema immunitario

2. Erba di San Giovanni (Iperico)

Combattere l’insonnia e la depressione causate dalla sindrome da fatica cronica è un altro obbiettivo fondamentale del trattamento. Si consiglia l’uso dell’erba di San Giovanni per alleviarne i sintomi.

Si tratta di una pianta medicinale dai fiori gialli e che possiede proprietà antidepressive. Ottima come trattamento contro l’ansia, la sindrome da deficit di attenzione e i disturbi emotivi. Inoltre, è efficace per calmare i nervi e i dolori muscolari.

3. Schisandra

La schisandra è una pianta medicinale che stimola il sistema nervoso centrale, promuovendo una riposta positiva allo stress, migliorando la capacità mentale e i riflessi. Utile, dunque, per combattere la stanchezza cronica. Questa pianta rientra tra i rimedi contro lo stress nella medicina naturale di Russia, Cina, Giappone e Corea.

I suoi effetti sono molteplici: agisce come tonico per i reni e come antidepressivo, poiché stimola un miglior rendimento fisico nelle attività quotidiane. È stato riscontrato anche un elevato effetto antiossidante, in grado di ottimizzare le funzioni epatiche e rinforzare il sistema immunitario.    

4. Ginkgo biloba

Le difficoltà di concentrazione e i problemi di memoria sono molto comuni nei pazienti che soffrono di sindrome da stanchezza cronica. Combatterli grazie al Ginko Biloba è un’opzione naturale ed efficace per ristabilire le capacità mentali.

Questa pianta medicinale, impiegata spesso nella medicina cinese, migliora la circolazione del cervello. Stabilisce maggiori connessioni neuronali e aiuta a combattere l’amnesia e i problemi di invecchiamento cerebrale.

Grazie ai suoi benefici, se ne fa un uso frequente come trattamento coadiuvante di malattie come l’Alzheimer, la demenza senile e il Parkinson.

Leggete anche: Piante carminative contro i gas intestinali

5. Liquirizia

La liquirizia è un’ulteriore alternativa naturale per combattere la stanchezza mentale. Diffusa sia in Europa che in Asia tropicale come condimento e come ingrediente per la preparazione di caramelle e conserve.

Il suo piacevole aroma e il suo caratteristico sapore dolce permettono di assumerla facilmente in pastiglie o tisane, utili a combattere lo sfinimento causato da un’eccessiva produzione di ormoni dello stress. Migliora l’umore e aiuta a combattere la tristezza, riducendo i sintomi dell’ansia e della depressione.

Donna beve tisana alla liquirizia

Attualmente non esiste una cura definitiva per la sindrome da fatica cronica. La guarigione dai sintomi dipenderà dall’aiuto del medico. Optare per uno stile di vita più salutare, realizzare attività fisica, dormire in maniera appropriata e ridurre le attività stressanti può aiutare a godere di una routine più positiva e rilassante.

Per combattere al meglio la stanchezza cronica, è fondamentale anche godere del sostegno della famiglia e prendersi cura di sé. Correggete le cattive abitudini e seguite uno stile di vita più armonioso.   

Guarda anche