Come capire se si soffre di ipotiroidismo

29 febbraio 2016
Fin dal mimino indizio, è bene che consultiate uno specialista, per effettuare un analisi completa e verificare in questo modo se i vostri sintomi sono indicativi di qualche problema tiroideo.

L’ipotiroidismo è una patologia molto più comune di quanto si possa credere. Il problema è che i suoi sintomi possono essere confusi con quelli di altre malattie o addirittura mascherarsi come problemi abituali dovuti allo stress. I suoi sintomi specifici, quindi, sono poco conosciuti.

In questo articolo vi proponiamo i punti chiave per verificare se vi trovate nella fase iniziale di questa malattia o se potreste arrivare a svilupparla in futuro, oltre ad una prova che vi aiuterà ad avere più certezze su questa possibilità.

Cos’è l’ipotiroidismo?

L’ipotiroidismo è una malattia sofferta dal 3% della popolazione, caratterizzata da una riduzione dei livelli degli ormoni tiroidei nel flusso sanguigno. È più frequente tra le donne rispetto agli uomini, specialmente tra quelle di età superiore ai 50 anni e tra quelle che hanno già superato la gravidanza.

È importante sapere che la tiroide è una ghiandola ubicata sopra la trachea, che ha la funzione di regolare il metabolismo del corpo e che contribuisce alla produzione di ormoni.

Leggete anche: Piante medicinali per regolare e prendersi cura della tiroide

iptiroidismo nella donna

Sintomi più frequenti

Di seguito vi spieghiamo quali sono i sintomi più frequenti dell’ipotiroidismo e anche i meno conosciuti:

  • Stanchezza ed esaurimento: la persona può soffrire di dolori e debilitazione muscolare.
  • Costante sensazione di freddo, anche quando le altre persone sentono caldo.
  • Aumento di peso o difficoltà nel perdere peso anche se si tiene sotto controllo l’alimentazione e si pratica attività fisica. In alcuni casi, può succedere il contrario, ovvero che la persona dimagrisca notevolmente.  
  • Tendenza alla stitichezza anche se si consumano alimenti ricchi di fibre e si beve molta acqua.
  • Tendenza alla depressione o a cambiamenti di umore.
  • Pelle pallida o giallognola.
  • Ritenzione idrica particolarmente visibile sul viso. La faccia si gonfia, specialmente di mattina, e appaiono le borse sotto gli occhi, che danno un’aria di stanchezza.
  • Squilibrio ormonale e, in alcuni casi, difficoltà nel rimanere incinta.
  • Perdita dei capelli anche se si segue un’alimentazione equilibrata. I capelli sono secchi, fragili e si spezzano.
  • Pelle secca. In generale, è necessario idratarla con prodotti molto nutritivi.
  • Mancanza di peli negli estremi esterni delle ciglia. Questo è un sintomo molto caratteristico, ma poco conosciuto.
  • Doppio mento.
  • Tendenza a soffrire di infezioni.
  • Mal di testa frequente.
  • Perdita di memoria e mancanza di concentrazione

Leggete anche: Bruciare i grassi con una deliziosa limonata

capelli e ipotiroidismo

La prova del termometro

C’è una semplice prova che potete fare voi stessi a casa, senza spendere niente, e che vi aiuterà a capire meglio se soffrite di ipotiroidismo. Avrete bisogno solo di un termometro per realizzarla.

Seguite i seguenti passi:

  • Quando andate a dormire, lasciate il termometro accanto al letto, per non dovervi alzare di mattina.
  • Appena svegli, prima di fare qualsiasi cosa, prendete il termometro e misurate la vostra temperatura.
  • Vi consigliamo di realizzare questa prova per diversi giorni di seguito, almeno 10, per sapere qual è la temperatura media del vostro corpo a riposo totale.   

Cosa significa?

Questa temperatura media è la chiave per conoscere il funzionamento della tiroide:

  • Normale: Se è inclusa tra i 36,2 e i 36,7 gradi centigradi.
  • Possible ipotiroidismo: se è inferiore ai 36,2 gradi. Questo significa che la tiroide sta funzionando più lentamente del normale.

Per rendere affidabile questa prova, la notte precedente dovete prescindere da tutto ciò che può alterare la vostra temperatura corporea naturale, come coperte elettriche, alcol o altre sostanze stimolanti.

Le donne dovrebbero inoltre evitare di fare questa prova durante i primi giorni del ciclo e durante l’ovulazione (approssimativamente il 14 giorno di ciclo).

La febbre, com’è evidente, altera questa prova.

termometro

Se ho i sintomi?

Se presentate almeno 5 dei sintomi di cui vi abbiamo parlato e, inoltre, la prova del termometro vi conferma che la vostra temperatura corporea è inferiore alla media normale, vi consigliamo di rivolgervi ad uno specialista, affinché possa realizzare analisi pertinenti e confermare o meno la diagnosi il prima possibile.

È sempre bene che consultiate il vostro medico quando presentate sintomi che non hanno cause apparenti.

Guarda anche