come combattere e prevenire il mal di schiena

· 18 marzo 2014
Lo stile di vita sedentario, il sovrappeso o la mancanza di attività fisica sono solo alcuni dei fattori che possono causare il mal di schiena.

Uno dei problemi più frequenti della “modernità” è senza dubbi il mal di schiena. I fattori che lo possono scatenare sono molti, ma è sicuro che con una buona prevenzione e presa di consapevolezza potrete ridurne l’impatto sulla vostra salute. Scoprite qualcosa in più sopra questo disturbo tanto “popolare” e come combatterlo.  

Fattori e cause del mal di schiena

Qualsiasi persona può soffrire di mal di schiena, sia alta che bassa, qualche volta nella vita. Tuttavia, sono stati individuati alcuni “fattori a rischio” che accentuano questo problema. Si tratta di:

  • Età: a partire dai 30 ai 40 anni è più facile soffrire di mal di schiena rispetto a quando si è più giovani. Questo si deve a un “trascinamento” nel tempo delle cattive posture  e a poca attenzione alla zona lombare o cervicale.
  • Sedentarietà: è stato dimostrato che chi non pratica attività fisica ha maggiori probabilità di soffrire di mal di schiena.

schiena2

  • Sovrappeso: seguire una dieta alimentare ad alto contenuto di grassi e calorie determina un aumento di peso facendo si che la schiena debba sopportare un peso maggiore e sforzasi di più, risentendone.
  • Fattori genetici: in caso di artrite, infiammazione dei muscoli e altri disturbi o malattie un ruolo fondamentale è svolto dal patrimonio genetico.
  • Altre malattie: se si ha il cancro, per esempio, si possono avvertire forti mal di schiena.
  • Lavoro:  in base al lavoro che svolgete o avete svolto la schiena può risentirne o debilitarsi. Alzare molto peso, spingere oggetti, stare tutto il giorno seduti su una sedia scomoda oppure fermi sono alcuni dei casi più frequenti.
  • Tabacco: la sigaretta è un’altra delle cause per cui la schiena diventa vulnerabile. Questo si deve al fatto che i dischi tra le vertebre non ricevono i nutrienti necessari per il proprio funzionamento. I fumatori, inoltre, hanno bisogno di più tempo per riprendersi dai dolori di questa parte del corpo.
  • Problemi nella meccanica della spalla: spasmi, scoliosi, stenosi, tensione muscolare, dischi lesionati, ernia del disco, fratture, incidenti, cadute, distorsioni, sono alcuni dei fattori scatenanti del mal di schiena.
  • Gravidanza: le donne durante il periodo di gestazione di solito soffrono di dolori alla schiena perché questa deve sopportare il peso del bambino ed il sovrappeso.

Prevenzione del mal di schiena

Affinché questi fattori non danneggino eccessivamente la schiena, è utile avere presente alcuni metodi o tecniche di prevenzione. I più efficaci sono:

  • Dormire di lato o a pancia in su: come la mente e il resto del corpo, anche la colonna vertebrale deve riposare durante le 8 ore durante cui si dorme. Questo significa che non deve sopportare il peso di una postura scomoda o inappropriata. Gli esperti raccomandano di dormire in posizione fetale (sul fianco e con le ginocchia verso il petto, con testa e collo allineati alla colonna vertebrale). Non dormite a pancia in giù perché modifica la curvatura della colonna  e obbliga il collo a stare girato verso una delle due spalle.
  • Fare addominali: non solo per sfoggiare un ventre piatto in estate, ma anche perché il tono muscolare sia più sviluppato e più forte per prevenire futuri dolori alla schiena. Gli esercizi maggiormente consigliati in questi casi sono pilates, nuoto e yoga. Si consiglia, inoltre, di camminare mezz’ora al giorno a passo lento, indossare scarpe sportive di buona qualità e fare addominali 5 minuti al giorno.
  • Usare materasso e cuscini adatti: rappresentano un fattore vitale per la salute della schiena e devono rispettare la sua curvatura naturale. Quando si compra un cuscino nuovo, sono necessarie due settimane perché ci si adatti ad esso. Se il materasso è flessibile e morbido migliorerà la postura e permetterà che il sangue circoli meglio.
  • Eliminare lo stress: la maggior parte dei problemi fisici di cui si soffre, in realtà, si devono allo stress e ai nervi. Influisce anche lo stato d’animo. Per esempio, il 70% delle persone con depressione soffre di dolori muscolari alla schiena o al collo.

schiena3

  • Fare attenzione alla postura: L’ambiente di lavoro è il principale fattore scatenante del dolore lombare e cervicale. Ad esempio, stare tutto il giorno seduti davanti al computer oppure fare sforzi fisici alzando oggetti pesanti. La nostra schiena può risentire del movimento più semplice come prendere una carpetta da uno scaffale oppure alzarsi prendendo un foglio sul pavimento. Se siete donne, fate attenzione ai tacchi, perché danneggiano la schiena. Il corpo, infatti, si inclina in avanti per camminare e i dischi lombari si sforzano più del necessario.

Rimedi naturali per il mal di schiena

Se soffrite di dolori lombari o cervicali oppure siete rimasti “bloccati” e non potete muovervi, provate uno di questi rimedi più che efficaci:

  • Fate dei massaggi con alcol e rosmarino (in una bottiglia mettete due rametti e dell’alcol e lasciate macerare per almeno 7 giorni) nella zona interessata effettuando degli sfregamenti circolari ed esercitando una certa pressione.
  • Create un piccolo cuscino di castagne d’India fresche tritate e applicatela nella zona che vi fa male (è una specie di cuscino che si confeziona con un poco di tela, acqua  e filo).
  • Fate bollire 1 litro di acqua con due cucchiai di foglie di salvia per 10 minuti. Lasciate raffreddare, scolate e bevetelo 3 volte al giorno.
  • Mettete in una bottiglia di vetro con tappo fiori freschi di camomilla e olio d’oliva. Lasciatela al sole ben chiusa per 2 settimane e dopo mettetela in frigorifero ed usate la miscela quando avvertite dolore. Per applicarla: intiepidire un poco e strofinate nell’area dei fastidi.
  • Mettete nel frullatore la polpa di un avocado con un cucchiaio di semi di eucalipto e uno di rum. Mescolare bene fino a formare una pasta compatta e applicatelo sulla schiena facendo massaggi circolari e delicati.

schiena

 Immagini per gentie concessione di Wonderlane, Justin Baeder, David B Gleason, Johanna Kollmann

Guarda anche