Come diminuire la pressione alta con il pomodoro

· 26 agosto 2014
Anche se il pomodoro può aiutarvi a regolare la pressione arteriosa, è molto importante che non interrompiate il trattamento medico.

Quando arriva il momento di scegliere i cibi più salutari per la vostra dieta, ricordatevi che il pomodoro è un grande alleato. Possiede molteplici proprietà, tra cui vale la pena evidenziare il suo potere antiossidante e disintossicante; ha anche un ruolo importante nella prevenzione di diverse malattie, inclusi diversi tipi di cancro.

Contiene, inoltre, vitamine fondamentali come la vitamina C e la vitamina A. La prima è importante soprattutto per il corretto assorbimento del ferro, per curare le ferite e per rinforzare il sistema immunitario. La seconda è una vitamina molto indicata per la salute della pelle, gli occhi e le vie respiratorie, in particolare.

Il pomodoro è anche il protettore della salute cardiovascolare, poiché aiuta a diminuire e a regolare la pressione arteriosa e contiene il potassio, un minerale che regola i liquidi corporei. Evita, inoltre, che il colesterolo cattivo aderisca alle pareti delle arterie provocandone l’ingrossamento, il che avrebbe come risultato un aumento della pressione arteriosa.

La pressione arteriosa alta fa sì che il cuore abbia bisogno di più forza per permettere che il sangue e gli elementi nutritivi arrivino in modo efficace ai diversi organi del corpo, visto che le arterie che li trasportano hanno subito una diminuzione del calibro. Questo sforzo eccessivo del cuore danneggerà lentamente la sua attività e quella di altri organi principali.

Ricordate che questo problema è responsabile di molteplici problemi al cuore. Tra le conseguenze della pressione alta, infatti, ci sono l’arteriosclerosi, l’angina pectoris, danni ai reni, danni alla vista e l’infarto cerebrale, tra gli altri.

L’ipertensione arteriosa è curabile?

L’ipertensione arteriosa è una condizione trattabile, ma non curabile. Una volta che vi sarà diagnosticato questo problema, dovrete conviverci per tutta la vita, anche se sarà fondamentale apportare dei cambiamenti nelle vostre cattive abitudini. Se volete evitarla, quindi, dovete scegliere degli alimenti che vi aiutino a controllarla: e proprio tra questi si trova il pomodoro, che oltre a proteggere la vostra salute ha un bassissimo apporto di calorie, per cui vi aiuterà a stare attenti alla linea.

Lo potete consumare crudo in insalate, sotto forma di salse, marmellate o persino preparare dei rinfrescanti succhi al pomodoro: ce n’è per tutti gusti, insomma, quindi non esitate a sfruttare le sue molteplici proprietà per la salute.

Naturalmente ricordatevi di chiedere consiglio al vostro medico e di controllare il consumo di sale, e non smettete mai per nessun motivo di prendere le medicine che vi sono state indicate. Se avete dei familiari che soffrono di ipertensione o rientrate nei fattori di rischio (come obesità, consumo eccessivo di sale, tabagismo, ecc.), dovrete fare ancora più attenzione.

Molto importante è anche il controllo periodico della pressione arteriosa: molte persone passano lunghi periodi senza nemmeno sospettare di avere la pressione alta, visto che all’inizio questo problema non dà sintomi evidenti. Nel frattempo, il danno continua ad aggravarsi silenziosamente.

ipertensione

Anche se il pomodoro può aiutarvi a controllare la pressione e potete assumerlo in forme diverse, non dimenticatevi degli altri alleati per tenere alla larga il problema. Prima di tutto evitate i fattori di rischio, fate attività fisica almeno 3 volte alla settimana, controllate il livello di colesterolo nel sangue, non bevete eccessivamente, evitate i grassi saturi.

Se avete avuto quasi sempre una vita sedentaria, è consigliabile fare una visita medica prima di iniziare a praticare dell’esercizio fisico. Il vostro dottore vi dirà se siete nelle condizioni adeguate per fare attività fisica, e di che tipo.

Oggigiorno la nostra salute viene minacciata da un numero infinito di malattie e alterazioni, dalle più conosciute alle più rare. In molti casi la cura non è stata ancora trovata: per questo è molto meglio prevenirle e mantenere un corpo forte e sano.

Esistono dei fattori che ci predispongono a soffrire di alcune malattie e che non possiamo controllare, come l’età, i geni, il gruppo etnico; possiamo però agire per evitare gli altri fattori di rischio, che si acquisiscono nel corso della vita.

La natura ci dà diversi modi per prenderci cura di noi stessi e nutrirci in modo equilibrato: sfruttate questi regali che vi sono dati e manterrete la vostra salute stabile molto più a lungo.

Guarda anche