Dolore dei crampi: ecco come ridurlo

29 Marzo 2019
In questo articolo vi diamo alcuni consigli su come ridurre il dolore causato da un crampo. Sia esso causato dall'esercizio fisico, dalla gravidanza o da una carenza di potassio.

Quel fastidioso dolore acuto alle gambe o ai polpacci, noto come “crampo”, può durare da un paio di secondi a diversi minuti. Pertanto, in questo articolo vogliamo condividere con voi alcuni consigli per ridurre il dolore dei crampi.

Generalmente, sono causati da un eccessivo sforzo fisico, dalla gravidanza o da una carenza di potassio. Sono abbastanza dolorosi e possono persino impedirci di camminare agevolmente.

A seguire, potete trovare l’elenco con tutti i  suggerimenti per alleviare efficacemente il dolore dei crampi.

Consigli per ridurre il dolore dei crampi

1. Stirate le dita dei piedi

Non appena avvertite il dolore del crampo stendete la gamba, ad esempio sul letto, il divano o una sedia. Piegate le dita all’indietro come se puntassero alle ginocchia.

Portare il busto in avanti e tenete le dita dei piedi con una mano per agevolare la flessione. Mantenete la posizione per almeno 1 minuto. Riposate e ripetete altre due volte.

Leggete anche: 5 consigli per prevenire i crampi alle gambe

2. Camminate sui talloni

Toglietevi le scarpe (potete tenere i calzini se preferite) e sollevate i piedi in modo da poggiare solo sui talloni. Potete reggervi a un mobile per evitare di cadere, fino a quando non padroneggiate la tecnica. Quindi, eseguite qualche breve passo.

La pressione sul tallone e la posizione dei muscoli sono la combinazione perfetta per liberarsi dei dolorosi crampi. Inoltre, questa tecnica favorisce una migliore circolazione sanguigna negli arti inferiori.

3. Praticate un massaggio

Massaggiare le gambe per ridurre il dolore dei crampi

Non ha importanza in quale parte del corpo si verifica il crampo. I massaggi, in questi casi, sono un valido aiuto nel ridurne il dolore e consentirci di riprendere le attività quotidiane. Inoltre, stimolano la circolazione nella parte interessata e alleviano il fastidio.

Cercate di stirare gradualmente i muscoli, in modo che si rilassino. Potete praticare il massaggio con le mani o aiutarvi con un oggetto, come una palla da tennis o un rullo.

Può interessarvi anche: Suggerimenti per ridurre i crampi

4. Stretching per i polpacci

Se i crampi si verificano in quest’area potete semplicemente ridurre il dolore nel modo seguente:

  • Posizionatevi di fronte a una parete.
  • Mettete la gamba dolorante dietro l’altra ad una distanza di circa 30 cm.
  • Piegate il ginocchio anteriore in modo che la gamba posteriore si distenda.
  • Appoggiate le mani al muro in modo da non perdere l’equilibrio.

Potete provare anche questa alternativa: mantenendo la posizione iniziale dell’esercizio precedente, appoggiate la parte superiore della pianta del piede sul muro (comprese le dita). Il tallone, invece dovrà rimanere poggiato al suolo.

Quindi, poggiate le mani al muro ed esercitate una pressione a partire dalle braccia fino a flettere i gomiti. In questo modo, il polpaccio si distenderà.

5. Camminate in punta di piedi per ridurre il dolore dei crampi

I crampi e il dolore alle gambe

Questo esercizio ci permette di ridurre il dolore dei crampi,  in quanto stira i polpacci e migliora la circolazione sanguigna nella zona. Dovrete solo “camminare in punta di piedi” per tutta la stanza. Un alternativa per ottenere lo stesso effetto è la seguente:

  • Mettetevi in piedi con le gambe leggermente divaricate e sollevate i talloni.
  • Potete reggervi a un tavolo, una sedia, il muro, ecc.
  • Lasciate passare qualche secondo e abbassate i talloni.
  • Ricominciate da capo.
  • Ripetete fino a quando il dolore non scompare.

6. Applicate un impacco caldo

Se possedete un cuscino termico potete utilizzarlo in presenza di crampi. Non applicatelo per più di 15 minuti. Potete anche acquistare una compressa da scaldare nel forno o usare un asciugamano bagnato con acqua molto calda.

Oppure, fate una doccia calda (con la temperatura più alta che riuscite a sopportare)  che è sempre un rimedio validissimo per ridurre il dolore dei crampi. Cercate di bagnare la zona interessata per almeno 5 minuti.

7. Adottate una posizione comoda

Se il crampo è causato dalla prolungata posizione da seduti, cercate di muovervi facendo attenzione a non flettere la zona interessata. Alzatevi, distendete la gamba, sdraiatevi su un divano o portate indietro la sedia, ecc.

8. Sollevate le gambe per ridurre il dolore dei crampi

Sollevare le gambe

Questo trucco per ridurre il dolore dei crampi è utile quando si verificano durante il sonno. Mettete un cuscino o dei vestiti sotto i polpacci in modo che rimangano più alti rispetto al resto del corpo.

Provate a dormire in questo modo ogni notte. Inoltre, se soffrite frequentemente di crampi notturni, vi consigliamo di praticare il seguente esercizio prima di andare a letto:

  • Sdraiatevi con la testa ai piedi del letto.
  • Sollevate le gambe e appoggiate i talloni sul muro dietro la testiera.
  • Mantenete la posizione per alcuni minuti (almeno fino a che resistete) affinché il sangue riprenda a circolare.

Come evitare i crampi

Bere molta acqua

Oltre agli esercizi e alle tecniche per ridurre il dolore dei crampi, vi consigliamo di prestare attenzione alle seguenti raccomandazioni per evitarne la comparsa:

  • Mantenetevi ben idratati: bevete almeno 2 litri d’acqua al giorno. In estate o se praticate esercizio, aumentate fino a 3 litri al giorno.
  • Indossate indumenti adeguati: le scarpe devono avere un supporto per l’arco plantare e consentire al piede di muoversi comodamente. I calzini non devono stringere troppo i polpacci. Così come i pantaloni, che non devono essere troppo stretti.
  • Cambiate spesso posizione: durante le ore di lavoro alzatevi dalla scrivania, camminate un po’ in ufficio, usate le scale invece dell’ascensore, ecc. Inoltre, approfittate dei tempi “morti” per esercitare i polpacci con delle piccole flessioni o movimenti circolari.

Mettete in pratica questi suggerimenti e vedrete come migliorerà il dolore causato dai crampi. Ricordatevi anche di bere tanta acqua e di mantenere il corpo attivo con un po’ di esercizio fisico.

  • Miller, T. M., & Layzer, R. B. (2005). Muscle cramps. Muscle and Nerve. https://doi.org/10.1002/mus.20341
  • Armstrong, S., & Cross, T. (2013). Exercise-associated muscle cramps. Medicine Today.
  • Minetto, M. A., Holobar, A., Botter, A., & Farina, D. (2013). Origin and development of muscle cramps. Exercise and Sport Sciences Reviews. https://doi.org/10.1097/JES.0b013e3182724817
  • Schmidt, F. P., & Körber, K. (2014). Efficacy of a massage roller combined with cooling lotion in the prevention of calf muscle cramps. Phlebologie. https://doi.org/10.12687/phleb2167-2-2014
  • M., L. F., H.D., K., & S., K. (2012). Treatment of muscle cramps: Neurologist practice patterns. Canadian Journal of Neurological Sciences.
  • Hawke, F., Chuter, V., Walter, K. El, & Burns, J. (2012). Non-drug therapies for lower limb muscle cramps. Cochrane Database of Systematic Reviews. https://doi.org/10.1002/14651858.CD008496.pub2