Aumentare la flessibilità delle gambe con 3 esercizi

· 16 Febbraio 2019
Per avere gambe più flessibili, bisogna praticare con costanza i seguenti esercizi. La pratica quotidiana aiuterà a ottenere migliori risultati e a ottenere un maggiore benessere generale.

Esistono varie sequenze di stiramenti per mantenere il corpo in forma, tonico, forte ed elastico. Nell’articolo di oggi, ci concentreremo sugli esercizi che aiutano ad aumentare la flessibilità delle gambe.

L’esercizio fisico non è solo importante dal punto di vista estetico, ma anche per mantenere le gambe in salute. Mantenere il corpo in movimento evita la sensazione di continua stanchezza, gonfiore e la ritenzione idrica negli arti inferiori.

Scopriamo insieme i 3 esercizi per aumentare la flessibilità delle gambe.

Che cos’è la flessibilità muscolare?

La flessibilità consiste nella capacità dei muscoli del corpo di allungarsi e adattarsi a diversi gradi di movimento articolare, con la maggiore ampiezza possibile.

In questo senso, ogni corpo ha il proprio limite e la propria predisposizione.

Esercizi per aumentare la flessibilità delle gambe

I vantaggi di un corpo flessibile

La flessibilità è una qualità da sviluppare, non un dono che si ottiene mentre guardiamo la nostra serie preferita, sdraiati sul divano.

Inoltre, è un’abilità che peggiora con il tempo. Quindi, invece di lamentarvi, passate all’azione!

Gli esercizi di stretching vi permetteranno di migliorare la forza muscolare, la circolazione, la postura, l’equilibrio e la coordinazione. Tutto questo, senza contare che questo tipo di allenamento riduce il rischio di lesioni ai legamenti e ai tessuti.

Nel caso degli sportivi, l’elasticità è fondamentale per aumentare la velocità e la resistenza. Allo stesso tempo, contribuisce ad aumentare l’efficienza del movimento, ridurre il consumo di energie negli spostamenti e rafforzare la conoscenza del proprio corpo. Infine, aiuta a potenziare la capacità di rilassamento.

Leggete anche: Routine di stretching completa: quali esercizi?

Esercizi di stretching per aumentare la flessibilità delle gambe

A seguire vi diamo qualche consiglio per aumentare la flessibilità delle gambe attraverso 3 esercizi di stretching molto efficaci e facili da eseguire.

1. Toccare le punte dei piedi senza piegare le ginocchia

Stretching-gambe

  • Inspirate a fondo. Mettetevi in piedi, con i talloni uniti. Se preferite, potete mantenere i piedi anche leggermente separati. Scegliete il modo in cui vi sentite più comodi.
  • Contraete l’addome. Inspirate dal naso e allungate le braccia in alto, in verticale. Ora inarcate la schiena dolcemente all’indietro, facendo attenzione alla postura.
  • Tornate nella posizione iniziale, raddrizzando la schiena ed espirando dal naso, mentre scendete verso il pavimento con le mani. Cercate di toccare i piedi con la punta delle dita, mentre mantenete le gambe distese. Se non ci riuscite, non preoccupatevi, a poco a poco guadagnerete maggiore flessibilità.
  • Mantenete la postura per almeno 30 secondi mentre lavorate sulla respirazione. Inspirate di nuovo e tornate alla posizione iniziale. Ripetete l’esercizio 20 volte.

2. La farfalla

  • Sedetevi per terra, meglio se su un materassino da yoga o un asciugamano. Unite le piante dei piedi davanti a voi e usate entrambe le mani per mantenerle unite.
  • Sollevate e abbassate le ginocchia con delicatezza, imitando il battito d’ali di una farfalla. Mantenete il busto retto e le mani intorno ai piedi, in modo tale che restino uniti.
  • Fate “la farfalla” per 5 secondi, mentre respirate. Se non vi dà fastidio, potete piegare la testa verso il basso, mentre le ginocchia si abbassano. Cercate di portare la fronte il più possibile vicino ai piedi. Tornate in posizione e ripetete almeno altre 4 volte.

Scoprite anche: Calmare la sciatica con esercizi di allungamento

3. Stiramento delle gambe, seduti per terra

Flessibilità degli adduttori

  • Come nell’esercizio precedente, anche questo si svolge per terra. Per prima cosa, aprite le gambe al vostro massimo, lasciandole tese.
  • Inspirate, senza incurvare la schiena, e portate le braccia in alto. Ora espirate mentre portate il busto in basso, verso una delle gambe. Spingetevi come se voleste arrivare al piede. La cosa più importante è non piegare il ginocchio né ruotate la testa in modo brusco.
  • Respirate a fondo e tornate dolcemente verso il centro. Ripetete l’esercizio con l’altra gamba. Per iniziare a vedere i primi risultati, dovete ripetere questo esercizio almeno 20 volte per ogni gamba.

Come vedete, questi esercizi sono molto semplici e ispirati a diverse posizioni dello yoga. Se li eseguirete con costanza, oltre ad aumentare la flessibilità delle gambe, vi sentirete più rilassati e vitali.