Come frenare l’eccesso di appetito in modo naturale?

3 aprile 2014

Ci sono giorni, settimane o periodi dell’anno in cui all’improvviso e senza un apparente motivo abbiamo molta più fame e facciamo più fatica a sentirci sazi. Se per di più soffriamo di sovrappeso, l’eccesso di appetito può essere un vero problema e causarci ulteriore ansia.

Esistono rimedi naturali per controllare questa sensazione, ma è anche importante capirne la causa, visto che molto spesso il corpo ci sta lanciando un segnale d’allarme perché vuole reclamare qualcosa di cui ha bisogno e che non gli stiamo dando.

In primo luogo dovete cercare di capire se avete davvero fame o soltanto voglia di mangiare, visto che la seconda opzione potrebbe essere provocata da questioni emozionali. In questo caso potete prendere dei Fiori di Bach che vi aiuteranno ad avere un migliore equilibrio emotivo, in modo da non sentire il bisogno di riempire quei vuoti mangiando:

  • Agrimony: vi aiuterà se c’è qualche problema che non riuscite a tirare fuori
  • Wild oat: se mangiate perché vi sentite insoddisfatti
  • Heather: se mangiate molto e con avidità perché vi sentite soli
  • Cherry Plum: nel caso in cui mangiate in modo compulsivo e senza controllo

Anche gli oligoelementi possono rivelarsi molto utili, visto che sono sostanze chimiche che si trovano in piccole quantità nell’organismo e che hanno il compito di intervenire sul metabolismo. Per l’eccesso di appetito raccomandiamo il particolare lo Zn-Ni-Co (Zinco Nichel Cobalto).

Quando fate molta fatica a saziarvi potete preparare una miscela di semi di lino, crusca di grano e psillio macinati. Prendetene uno o due cucchiai pieni insieme ad un bicchiere d’acqua 10 o 15 minuti prima dei pasti. Questo preparato vi aiuterà anche nel caso in cui soffriate di stitichezza.

In alcuni casi, soprattutto quando il vostro corpo vi chiede dei dolci, potreste avere degli scompensi di glucosio nel metabolismo. In questo caso vi raccomandiamo di consumare alimenti integrali, fare diversi pasti al giorno, bere molta acqua e bere spesso infusioni di cannella e stevia. Potete anche prendere in considerazione di assumere l’oligoememento cromo.

Quando invece il corpo vi chiede del salato, il problema potrebbe essere dovuto ad un eccesso di stanchezza o ad uno squilibrio dei sali. In questo caso vi raccomandiamo di fare esercizio fisico, bere molta acqua e prendere del Sale di Schüssler, il Natrium Chloratum.

Anche l’omeopatia può essere molto utile in questi casi, soprattutto perché non ha controindicazioni né effetti collaterali:

  • Anacardio orientale: Per frenare l’appetito feroce.
  • Tuja: Per controllare gli squilibri nell’assunzione di cibo; aiuta anche a frenare la cellulite e la ritenzione idrica.
  • Antimonium crudum: relaziona il cibo con l’affetto, i problemi sentimentali e la mancanza di controllo.
  • Stafisagria: aiuta quando mangiate per combattere le sofferenze; ottima nel caso in cui mangiate in modo disordinato e vi capiti di perdere la concezione della quantità e la qualità di ciò che ingerite.

Dovete anche tenere in considerazione che l’ipotalamo (una zona del cervello) è l’incaricato di regolare l’appetito, per cui anche terapie come l’agopuntura, che si concentrano sui diversi organi che possono causare un aumento nell’appetito, potrebbero esservi d’aiuto.

(Immagine per gentile concessione di: Judy Baxter / Flickr)
(Immagine per gentile concessione di: Judy Baxter / Flickr)

Vi raccomandiamo sempre di rivolgervi ad un naturopata che sia in grado di fornirvi una diagnosi accurata e di indicarvi un trattamento personalizzato, visto che alcuni dei rimedi che vi abbiamo indicato potrebbero non essere adatti nel caso in cui stiate assumendo altre medicine o abbiate altri problemi.

Guarda anche