8 consigli contro la caduta dei capelli in caso di problemi alla tiroide

Se avete problemi alla tiroide, i vostri capelli saranno più fragili e sfibrati. Conviene migliorare l'alimentazione per nutrire i capelli dall'interno, così come evitare lo stress, dato che potrebbe peggiorare la situazione

I problemi alla ghiandola tiroidea possono causare alterazioni in tutti i sistemi dell’organismo e, per quanto riguarda i capelli, alterare i cicli capillari provocando una perdita di capelli allarmante.

Anche se la maggior parte delle persone lo ignora, c’è una relazione tra l’attività degli ormoni tiroidei e la salute dei capelli.

In questo senso, è fondamentale capire che la tiroide stimola i follicoli piliferi, regola la salute delle ghiandole sebacee e prende parte alla produzione di sebo.


Per questo motivo, eventuali squilibri della ghiandola tiroidea possono provocare una perdita cronica e diffusa dei capelli, quasi sempre difficile da controllare.

Chi soffre di ipotiroidismo o ipertiroidismo purtroppo ha capelli fragili, secchi e sfibrati.

Per fortuna, vi sono consigli e trattamenti che contribuiscono a rafforzare la chioma e a migliorarne l’aspetto.

A seguire vi daremo le indicazioni più importanti in modo che possiate metterli in pratica.

Prendete nota!

1. Sottoponetevi ad analisi complete

visita-medica

Se avete il sospetto che la perdita di capelli sia legata ad un problema della ghiandola tiroidea, andate dal medico e richiedete un ciclo di analisi complete.

Potrete così verificare le condizioni e l’attività della vostra tiroide ed eventuali conseguenze.

Tenete presente che oltre alla caduta dei capelli, potreste manifestare altri sintomi e altri problemi di salute.

2. Assicuratevi di assumere la dose corretta di ormoni tiroidei con gli integratori

Dopo aver stabilito quale problema interessa la vostra tiroide, potreste trattarlo con integratori di ormoni tiroidei, pensati per tenere sotto controllo i sintomi.

Tuttavia, è importante farlo sotto la supervisione del medico, infatti gli integratori devono soddisfare le necessità personali dell’organismo.

3. Migliorate l’alimentazione

alimenti-ricchi-di-iodio

Anche se non c’è bisogno di avere problemi di salute per migliorare l’alimentazione, è necessario che i pazienti con malattie tiroidee lo facciano il prima possibile.

Dato che lo squilibrio ormonale può ridurre la capacità di assorbire i nutrienti di alta qualità, la cosa più conveniente da fare è seguire una dieta equilibrata e completa.

Bisogna eliminare gli alimenti tossici e infiammatori che possono peggiorare i sintomi causati dai problemi tiroidei.

Ad esempio, bisogna escludere i latticini, il glutine e gli alimenti geneticamente modificati (mais, soia e alcune verdure).

In alternativa, è importante aumentare il consumo di alimenti fonti di:

  • Iodio
  • Selenio
  • Zinco
  • Ferro
  • Vitamine A, B e D

4. Aumentate il consumo di alimenti fonti di collagene

Il collagene è una proteina ricca di amminoacidi, compresa la glutammina. Questo nutriente dona forza ed elasticità ai capelli, fondamentali per preservarne la buona salute.

Anche se il corpo ha la capacità di produrlo da sé, è necessario ricorrere anche ad altre fonti, soprattutto perché la produzione di collagene diminuisce con l’età.

C’è da dire che il consumo di collagene fa bene anche alle ossa e alle articolazioni e riduce il rischio di malattie croniche.

Alcuni alimenti consigliati sono:

  • La gelatina
  • I frutti rossi
  • Gli agrumi
  • L’albume d’uovo
  • I legumi
  • I frutti di mare

5. Evitate il calore eccessivo di phon e piastre

asciugacapelli

Le fonti di calore come la piastra, l’asciugacapelli o l’arricciacapelli, tra i tanti, sono i principali nemici dei capelli, soprattutto se sono già debilitati a causa della tiroide.

Questi strumenti compromettono la struttura dei capelli, ne riducono la forza e con il tempo li sfibrano causandone la caduta.

6. Aumentate il consumo di acqua

Il consumo di acqua non solo favorisce il corretto funzionamento dei sistemi più importanti del corpo, ma è fondamentale anche per la buona salute dei capelli.

Bere dai 6 agli 8 bicchieri di acqua al giorno contribuisce ad evitare la secchezza del cuoio capelluto e a mantenere una corretta circolazione.

7. Aggiungete gelatina allo shampoo

gelatina

Le proteine e il collagene della gelatina insapore sono ideali per la cura e il trattamento dei capelli.

A differenza di altri prodotti commerciali, la gelatina non ha effetti collaterali ed è molto economica.

L’uso regolare contribuisce a frenare la caduta eccessiva dei capelli e altri problemi che si manifestano a seguito di squilibri della ghiandola tiroidea.

Basta aggiungere mezza bustina di gelatina in polvere al vostro flacone di shampoo naturale da 250 ml.

8. Evitate lo stress

Le situazioni di stress possono peggiorare i sintomi legati alla ghiandola tiroidea, compresa la perdita dei capelli.

È dimostrato che questo stato emotivo ha ripercussioni negative sulla salute dei capelli e ne determina la caduta.

Ricordate che, in caso di problemi tiroidei, è fondamentale seguire le indicazioni del medico e sottoporsi a controlli periodici.

Potete mettere in pratica i consigli qui citati per potenziare la cura e il trattamento dei vostri capelli.