8 consigli per mantenere la colonna vertebrale sana e forte

· 6 aprile 2017
Per favorire la salute della colonna vertebrale, è molto importante prendersi cura della propria postura e realizzare attività che aiutino a rinforzare i muscoli di questa zona

La colonna vertebrale è una struttura complessa che ha il compito di supportare il corpo, sostenendo la testa, passando per il collo e la schiena e giungendo fino al bacino.

È composta da vertebre, dischi e dal midollo spinale che, a sua volta, agisce come mezzo di comunicazione per il cervello tramite il sistema nervoso.         

Per questo motivo, uno spostamento delle vertebre o una lesione si trasformano in ostacoli affinché i segnali giungano al loro destinatario.     

Come conseguenza, si creano forti dolori e, nei casi più gravi, si alterano le capacità di movimento, la respirazione e sensi come il tatto.

Pertanto, è fondamentale prendersene cura ed adottare abitudini sane che ci permettano di mantenere la colonna vertebrale forte e priva di tensioni.

In questa occasione vogliamo condividere con voi 8 consigli che potrete mettere in pratica per evitare lo sviluppo di malattie o lesioni.

1. Fare attività fisica regolarmente

L’attività fisica regolare è uno dei modi migliori per rinforzare e prendersi cura della salute della colonna vertebrale.

Lo sport non solo contribuisce a mantenere un peso stabile ma, inoltre, favorisce lo stiramento delle articolazioni riducendone la rigidità e la tensione.   

Ovviamente è necessario combinare l’attività cardiovascolare con gli esercizi di forza per ottenere maggiori benefici.

Leggete anche: Semplice esercizio per allungare la colonna vertebrale in soli due minuti

2. Migliorare la postura corporea

Una buona postura corporea, sia quando si cammina sia quando si riposa, è determinante per evitare lo sviluppo di malattie o lesioni alla colonna.

Questo perché si facilita la distribuzione del peso e, a sua volta, si mantengono le vertebre e i dischi nella posizione corretta.          

Traumi, tensione e dolori che si producono in questa zona del corpo spesso sono dovuti ad una postura scorretta.

3. Mantenere un peso sano

Il sovrappeso e l’obesità sono due condizioni pericolose per la salute muscolare ed articolare, dato che implicano un eccessivo sforzo fisico, tensioni e dolore.

L’accumulo di grassi, specialmente nella zona addominale, incrementa le probabilità di soffrire di una lesione alla colonna o rigidità nei muscoli della schiena.

È inoltre associato a problemi come l’ernia del disco e la degenerazione precoce delle cartilagini che proteggono il sistema osseo.

4. Seguire un’alimentazione sana

Il consumo di alimenti sani svolge un ruolo molto importante nei confronti della salute della colonna vertebrale e di tutti i sistemi del corpo.

In questo caso specifico, bisogna incrementare il consumo di calcio e vitamina D, due nutrienti fondamentali per preservare la forza e la densità ossea.

Ovviamente, è anche fondamentale ingerire sane fonti di proteine, antiossidanti e altri nutrienti essenziali che hanno il compito di mantenere le ossa e le articolazioni in buone condizioni.

5. Evitare il fumo

Le tossine contenute nelle sigarette sono relazionate allo sviluppo di un’ampia varietà di malattie che influiscono negativamente sulla qualità della vita.

Queste sostanze viaggiano attraverso il sangue ed influiscono in maniera diretta sulla salute delle cellule e dei tessuti.   

Il loro accumulo nel corpo è vincolato al rischio di soffrire di problemi e disturbi alla colonna vertebrale.

6. Rinforzare i muscoli addominali

Rinforzare i muscoli addominali e della parte inferiore della schiena apporta molti benefici alla colonna vertebrale.

Anche se molti credono che non c’entri niente, la zona addominale supporta il corpo e aiuta a ridurre il carico della schiena.  

I muscoli addominali non solo ci garantiscono un corpo esteticamente più bello, ma aiutano anche la colonna vertebrale.

7. Fare pause e stiramenti

Chi lavora per diverse ore davanti al computer o a qualsiasi altro dispositivo deve cercare di fare delle pause e degli stiramenti.

Anche se si adotta una postura corretta, rimanere nella stessa posizione a lungo causa tensioni e stress, sopratutto alla colonna.   

Lo stretching aiuta a rilassare i muscoli e, allo stesso tempo, contribuisce a mantenere le vertebre più forti e flessibili.

Leggete anche: Qual è la relazione tra la colonna vertebrale e gli organi?

8. Tenere sotto controllo lo stress

Tra i diversi effetti negativi dello stress vogliamo ricordare che è dannoso per la salute vertebrale.

Le persone che si sottomettono continuamente a situazioni stressanti avvertono più dolore alla schiena, al collo e alle spalle.     

Questo stato emotivo, inoltre, può interferire con l’attività del sistema nervoso e causare altri squilibri.

Come potete notare, le abitudini per prendersi cura di questa zona del corpo sono facili da mettere in pratica e da integrare al proprio stile di vita.

È necessario praticarle in maniera regolare per evitare di incorrere in traumi o problemi.

Guarda anche