9 semplici consigli per migliorare l’ipotiroidismo

· 22 gennaio 2018
Fare attività fisica è molto importante anche nel caso in cui si soffre di ipotiroidismo, dato che in questo modo oltre ad accelerare il metabolismo, si favorisce il consumo di grassi e si aumenta l'energia

L’ipotiroidismo è una patologia caratterizzata da un deficit da parte della ghiandola tiroidea nello svolgimento della sua funzione.

Come conseguenza, una minore secrezione di ormoni tiroidei provoca dei sintomi, come un calo del metabolismo basale, l’aumento di peso, la stanchezza, l’ipersensibilità al freddo, la stitichezza, l’anemia, ecc.

In questo articolo potete scoprire alcuni consigli naturali, semplici e casalinghi che possono aiutarvi a ridurre i sintomi più comuni dell’ipotiroidismo.

Si cura l’ipotiroidismo?

L’ipotiroidismo è una patologia che, in linea di massima, non si cura. Tuttavia, una volta che viene diagnosticata, si può controllare in grande misura se si adotta il trattamento adeguato

Nonostante le cure, molte persone continuano ad avere dei sintomi di questa malattia, per cui non possono far altro che ricorrere a rimedi naturali.

Queste soluzioni alternative sono anch’esse molto efficaci quando iniziamo ad avere i primi sintomi d’ipotiroidismo ma ancora non ci siamo sottoposti a una cura, dato che potremmo arrivare a prevenire un ipotetico aggravamento del disturbo stesso.

Consigli per ridurre i sintomi

1. Frullati verdi

Frullato verde

I frullati verdi sono un modo delizioso, comodo e salutare per consumare una buona razione di frutta e verdura ogni giorno, utili persino per quelle persone alle quali costa mangiare la verdura.

I frullati verdi, che possiamo preparare con una grande varietà di ingredienti freschi e di stagione, apportano molti nutrienti, migliorano il funzionamento dell’organismo ed eliminano le tossine, che è molto vantaggioso per prevenire qualsiasi genere di sintomo.

Inoltre, questi frullati aiutano a mantenere un peso equilibrato, a combattere la stitichezza, ad aumentare i livelli di energia e a migliorare lo stato d’animo.

Volete saperne di più? Succhi e frullati verdi per la colazione

2. Spezie stimolanti

Alcune spezie aromatiche e culinarie hanno delle proprietà mediche che trattano molte malattie, nonostante siano più conosciute per la loro capacità di potenziare il sapore degli alimenti.

Nel caso di una tiroide ipofunzionante, consigliamo queste tre specie di spezie nei nostri pasti e infusi:

  • Pepe di Cayenna
  • Zenzero
  • Cannella di Ceylon

Possiamo aggiungerle tanto alle ricette salate, quanto a torte dolci, frullati o succhi.

3. Imprescindibile praticare attività fisica

Donna che corre

Fare attività fisica è consigliabile per tutti. Tuttavia, chi soffre di ipotiroidismo può notare un enorme miglioramento con lo sport, dato che in questo modo accelerano il metabolismo che sono soliti avere lento e prevengono il sovrappeso

Attivare il metabolismo non solo aiuta a bruciare più calorie, ma anche ad aumentare la vitalità e l’energia, e a combattere l’ipersensibilità al freddo.

4. Olio di cocco

L’olio extra vergine di cocco è un alimento sempre più popolare fra coloro che vogliono trovare un super alimento per arricchire la loro dieta.

Questo olio vegetale ha la virtù di stimolare la produzione di ormoni tiroidei, accelerare il metabolismo e combattere il sovrappeso, nonostante faccia comunque parte dei grassi.

Possiamo prenderne due cucchiai al giorno, uno a digiuno appena svegli e l’altro la sera, nonostante si possa iniziare con una quantità minore e andare ad aumentarla successivamente se ne traiamo beneficio.

5. Massaggi alla tiroide

Donna da medico per controllo tiroide

Non dobbiamo sottovalutare il semplice esercizio di massaggiare la zona del collo, dove si trova la tiroide, con un po’ di olio di cocco. Lo faremo con dolcezza per un paio di minuti al giorno.

Qualsiasi auto-massaggio ha delle proprietà benefiche per la salute, sempre che non risulti fastidioso o doloroso.

6. Acidi grassi essenziali

Uno dei sintomi dell’ipotiroidismo è la pelle secca. Per migliorare questa condizione della pelle dobbiamo apportarle dei nutrienti, affinché venga nutrita e risulti luminosa; di conseguenza, in questo modo, è possibile prevenire anche le rughe premature.

Possiamo assumere quotidianamente i seguenti alimenti:

  • Semi di lino
  • Semi di chia
  • Olio di krill
  • Avocado
  • Ghi o burro chiarificato
  • Pesce azzurro

Non lo sapevate? Mercurio: 9 varietà di pesce che sarebbe meglio evitare

7. Semi di chia

Semi di chia

semi di chia, che abbiamo già menzionato nel paragrafo precedente, possono anch’essi essere molto efficaci quando si soffre di stitichezza.

  • Per consumarli dobbiamo metterli a mollo per diverse ore (tutta la notte ad esempio) e prenderli dopo un po’, insieme all’acqua.
  • Possiamo anche consumarli con succhi o frullati.

8. Abituarsi a cantare

Non è necessario avere un grande talento per cantare nella privacy della nostra casa.

Tuttavia, questa abitudine può essere molto utile per regolare la tiroide, dato che la vibrazione avviene proprio nella zona dove si trova la ghiandola. Persino a livello energetico, può essere una terapia molto benefica per il nostro benessere.

9. Bere acqua

Donna con bicchiere di acqua

Bere acqua è una semplice abitudine che migliora il funzionamento dei nostri organi, ci aiuta ad attivare il metabolismo, a combattere la stitichezza, la pelle secca e a perdere peso.

Per tutti questi motivi, è molto consigliato in qualsiasi trattamento e, soprattutto, nell’ipotiroidismo.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com

Guarda anche