7 consigli per prevenire un aneurisma

Come per tutti gli altri problemi di salute, il modo migliore per prevenire un aneurisma è condurre una dieta sana, fare esercizio fisico ed evitare fumo e alcol.

L’aneurisma è una dilatazione dei vasi sanguigni. Può verificarsi nel cervello, nel cuore o nell’addome e non sempre crea problemi, a meno che non cresca.

Quando aumenta di volume, però, può rompersi e causare un’emorragia interna.

Continuate a leggere per scoprire alcuni consigli che vi aiuteranno a prevenire tale problema.


Perché si presenta un aneurisma?

Esistono fattori che favoriscono lo sviluppo di questa alterazione. Tra i più comuni:

  • Ipertensione arteriosa
  • Colesterolo alto
  • Fumo
  • Gravidanza

È importante ricordare che un aneurisma può essere dovuto a diversi motivi, e qualsiasi fattore che agisca sul sangue o sulla salute dei vasi sanguigni può essere una causa.

Una volta formato l’aneurisma non è semplice da trattare, quindi la cosa migliore è prevenirlo.

1. Una dieta ricca di frutta e verdura

Un giusto consumo di frutta e verdura fornisce al corpo le sostanze nutritive necessarie ad una buona salute cardiovascolare.

Gli alimenti ricchi di vitamine, sali minerali e antiossidanti riducono l’infiammazione delle pareti arteriose. È uno dei modi migliori per prevenire l’aneurisma.

Le quantità consigliate sono due porzioni di frutta al giorno.

Scegliete quella che più vi piace (se altri problemi di salute non ve lo impediscono), ma le migliori sono:

  • Lamponi
  • More
  • Fragole
  • Mirtilli
  • Uva

Ricordate che è sempre meglio optare per la frutta di stagione. Più è fresca, maggiori sono i benefici. Evitate, invece, la frutta in scatola perché contiene conservanti e zuccheri nocivi per la salute, con il rischio di sviluppare disturbi di varia natura.

2. Evitare alcol e sigarette

Per prevenire l’aneurisma, è bene condurre una vita senza troppi eccessi dannosi per la salute, come il fumo o l’alcol. Due fattori che, tra l’altro, predispongono ad un gran numero di malattie croniche.

È altrettanto importante evitare l’esposizione al fumo delle sigarette: il fumatore passivo corre lo stesso rischio di sviluppare un aneurisma del fumatore attivo.

L’alcol, invece, indebolisce le pareti dei vasi sanguigni.

3. Evitare l’eccessiva assunzione di farmaci

L’abuso di medicinali, con o senza prescrizione medica, può causare l’infiammazione delle arterie.

Per questo motivo, è meglio non ricorrere alle cure fai da te.

I farmaci con ricetta, invece, vanno assunti seguendo scrupolosamente le indicazioni del medico.

È bene informarsi sulla presenza di precedenti familiari di aneurisma, in modo da poterne tenere conto al momento della prescrizione dei farmaci.

4. Realizzare attività fisica

Impostare un programma di allenamento quotidiano aiuta a mantenere in buono stato il sistema cardiovascolare, oltre che un peso stabile e il benessere psicofisico.

Cercate di fare quanta più attività fisica possibile.

L’attività sportiva deve essere pianificata in funzione delle vostre necessità e caratteristiche, ma è sempre meglio sfruttare ogni occasione per salire le scale o camminare, ad esempio.

La quantità di esercizio fisico necessario per prevenire l’aneurisma e altre malattie è mezz’ora al giorno. Naturalmente non bisogna eccedere e occorre sempre tenere conto di eventuali problemi fisici.

Se necessario, cominciate con allenamenti più brevi. Se non siete abituati a praticare alcuno sport, potete iniziare con tre passeggiate brevi da 10 minuti al giorno. Gradualmente potrete aumentare il tempo e ridurre il numero di passeggiate, sempre rispettando il corpo.

5. L’importanza dei controlli periodici

È importante controllare regolarmente il livello della pressione sanguigna, del colesterolo e il peso.

Se soffrite di colesterolo alto e avete già un aneurisma, sarà necessario ridurre il consumo di cibi grassi come le fritture, gli insaccati, i cibi da fast food e le carni grasse.

Occorre anche sottoporsi alle visite mediche con la frequenza indicata dallo specialista. Ricordate che se non siete riusciti a prevenire l’aneurisma, è vitale tenerlo sotto controllo per ridurre le complicazioni.

Se non avete problemi di salute, dovreste richiedere un controllo medico almeno due volte l’anno.

6. Ridurre lo stress

Ogni giorno ci ritroviamo ad affrontare situazioni che possono provocare elevati livelli di stress. È importante imparare a identificarle e controllarle.

Problemi di coppia, di lavoro, di soldi, difficoltà emotive sono alcuni esempi di situazioni che possono farci stressare.

Cercate di scaricare lo stress con attività rilassanti e frequentate persone positive.

7. Non sottovalutare l’importanza della storia medica familiare

Per quanto l’aneurisma possa fare paura, è importante dargli la giusta importanza. Se nella vostra famiglia esistono dei precedenti, parlatene con il medico e assicuratevi di controllarne i fattori di rischio.

Ricordate: che esista la possibilità, non significa che debba accadere anche a voi. In questo caso, però, vi consigliamo di riferire al vostro medico la presenza di questo rischio, in modo che ne possa sempre tenere conto.

Immagine principale per gentile concessione di © wikiHow.com