Consigli prima dell'appuntamento dal medico

Prepararsi prima dell'appuntamento dal medico ci aiuta a mettere in chiaro cosa ci aspettiamo dalla visita e cosa ci preoccupa.
Consigli prima dell'appuntamento dal medico

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 09 agosto, 2022

Prepararsi prima dell’appuntamento dal medico è una scelta intelligente. Infatti, vi consentirà non solo di ottenere il massimo da questo incontro, ma anche di prevenire l’omissione di informazioni e dettagli importanti.

Allo stesso modo, diminuisce il rischio di errori e imprecisioni. Ciò significa che si arriva dal medico con le idee chiare in mente e che questi avrà a disposizione maggiori e migliori elementi di giudizio per sapere come procedere.

Prima di tutto, sarà necessario identificare chiaramente i motivi della visita. Poi, preparare le domande da porre e fornire informazioni specifiche sui farmaci o sui trattamenti in corso.

Consigli prima dell’appuntamento dal medico

Prepararsi prima di un appuntamento dal medico significa avere a portata di mano tutte le informazioni necessarie ed essere chiari su ciò che si vuole ottenere. Per semplificare l’intero processo, date un’occhiata ai seguenti suggerimenti.

1. Stabilire il motivo principale della visita

La prima cosa da mettere in chiaro quando ci si prepara prima dell’appuntamento dal medico è il motivo. In linea di massima esistono tre tipologie di appuntamento: iniziale o di conoscenza con un nuovo medico, perché si hanno dei sintomi, e la visita di controllo generale.

Durante il primo appuntamento con un nuovo medico, lo scopo principale è quello di fare il punto della situazione sul proprio stato di salute o per metterlo a conoscenza di un particolare evento. L’obiettivo di una visita di controllo, invece, è comunicare al medico i cambiamenti o le novità avvenuti dall’ultimo appuntamento.

L’obiettivo di un appuntamento di controllo generale è quello di fare un controllo di routine. In questo, il medico verrà informato anche dello stato di salute e degli eventi accaduti nell’ultimo anno, anche se potrebbero sembrare irrilevanti.

2. Fare un elenco delle principali preoccupazioni

Quando avete delle preoccupazioni specifiche sulla vostra salute, sui farmaci che state assumendo, sull’evoluzione di una condizione preesistente o di un evento specifico, l’ideale è fare un elenco. Questo deve contenere tutti i punti salienti che generano preoccupazione.

L’elenco servirà anche a dare la priorità alle cose più importanti, in modo tale da affrontarle per prima durante la visita. Se il tempo non è sufficiente per rivedere tutto, avrete anche una visione più chiara di ciò che è rimasto in sospeso.

Appuntamento dal medico.
Molti medici incoraggiano i propri pazienti a stilare un elenco dei dubbi e delle domande da fare durante la visita.

3. Anamnesi medica o anamnesi sanitaria

Uno dei documenti da portare con sé al primo appuntamento o ad un check-up è l’anamnesi. Nella maggior parte dei casi, il medico probabilmente lo avrà già a disposizione in digitale e online. Tuttavia, è bene che il paziente lo legga prima di andare dal medico. Inoltre, stamparlo e averlo a portata di mano non fa mai male.

4. Informazioni contenute nell’anamnesi

Durante una prima visita o check-up, il medico deve avere a disposizione l’anamnesi pertinente. Pertanto, è necessario che le informazioni contenute siano chiare e per iscritto.

Allo stesso modo, è molto importante informare il medico sui trattamenti attualmente in corso. È opportuno specificare anche se nell’ultimo anno ci si è sottoposti a trattamenti estetici.

5. Informazioni sui farmaci

I farmaci sono senza dubbio un altro degli aspetti fondamentali da considerare prima di una visita medica. Fare un elenco dei farmaci che si stanno assumendo è fondamentale.

Bisognerà annotare i nomi esatti, le dosi, a partire da quale data sono stati utilizzati e per quale condizione sono stati prescritti. Tale elenco dovrebbe includere anche gli integratori alimentari, i trattamenti di medicina alternativa o naturale, i rimedi casalinghi e tutto ciò che viene ingerito o applicato a fini terapeutici.

6. Documenti ed esami di rilievo

Oltre ai documenti accreditati al sistema sanitario, il paziente dovrà mettere al corrente il medico degli esami realizzati durante l’ultimo trimestre o che non sono stati riferiti perché considerati poco significativi.

7. OPQRST: un report dei principali eventi sanitari

Se volete ottenere il massimo dal vostro appuntamento dal medico, vi consigliamo di segnalare gli eventi sanitari nel modo più completo possibile. La maggior parte delle persone si rivolge al medico per il dolore, ma sapevate che esiste un metodo chiamato OPQRST (dal suo acronimo in inglese) che permette di realizzare un report molto completo? Ecco le istruzioni:

  • O: Origine dell’evento: cosa stavate facendo quando è iniziato il dolore? Il dolore è improvviso, graduale o cronico?
  • P: Origine del problema: il dolore migliora o peggiora con l’attività fisica, cambiando posizione o dopo l’uso di un adiuvante?
  • D: Qualità del dolore: il dolore è lancinante, sordo, acuto?
  • A: Regione del dolore e radiazioni: in quale parte del corpo si concentra il dolore? Viene da altre parti del corpo?
  • S: Gravità del dolore: valutare il dolore da 1 a 10.
  • T: Momento dell’evento: quando è nato il dolore? È migliorato o peggiorato con il passare del tempo?

8. Registro dei sintomi

Che si tratti di un dolore o di un altro tipo di anomalia, è meglio registrare i sintomi in modo molto dettagliato. Prepararsi prima dell’appuntamento dal medico significa avere a disposizione le seguenti informazioni:

  • Si sente dolore? Se la risposta è sì, applicare il metodo OPQRST.
  • In quale zona del corpo avete rilevato un’anomalia?
  • Quali sono le caratteristiche dell’anomalia rilevata?
  • Data approssimativa o esatta in cui è cominciato il dolore.
  • Altri sintomi associati a quello principale.
  • Azioni che sono state intraprese per alleviare il problema.

9. Informazioni sullo stile di vita

Inoltre, sarà necessario fornire al medico alcune informazioni generali ma rilevanti sul proprio stile di vita:

  • Tipo di dieta.
  • Attività fisica scelta.
  • Se fumate o no e in che proporzione. Allo stesso modo, bisognerà dire al medico se siete soliti assumere alcol e droghe psicoattive.
  • Abitudini del sonno.
  • Eventi attuali o situazioni che possono causare stress.

10. Preparare le domande

Prepararsi prima dell’appuntamento dal medico significa anche fare un elenco delle domande rilevanti da porre. È conveniente anche ordinarle secondo la priorità e cercare di renderle concrete.

11. Organizzare tutto in anticipo

È meglio lasciare tutti i documenti e le note pronti il giorno prima dell’appuntamento. L’orario dovrebbe essere organizzato in modo da arrivare dal medico con largo anticipo. Se ci sono dubbi sul da farsi o se serve qualche tipo di assistenza, è bene farsi accompagnare da qualcuno.

12. Prendere appunti. Perché no?

Un appuntamento dal medico a volte comporta un grande flusso di informazioni. Pertanto, è conveniente prendere appunti su tutto ciò che si considera importante e difficile da ricordare a mente.

Visita medica.
Sia il medico che il paziente possono sentire la necessità di annotare le informazioni più rilevanti, in modo tale da non dimenticarle subito dopo l’appuntamento.

Le domande più utili da porre al medico

Mantenere una buona relazione con il proprio medico è molto importante affinché tutto vada per il meglio. Parte di questa relazione è costituita dalle domande che il paziente sente la necessità di porre durante la visita.

La cosa migliore da fare è tenere conto delle seguenti variabili per mettere ordine tra le domande da porre al professionista:

  • Malattie o sintomi: interpretazione del significato dei sintomi e della natura della malattia sofferta, anche per quanto riguarda le aspettative e le previsioni.
  • Farmaci: a cosa servono, quali sono gli eventuali benefici e rischi, le precauzioni da prendere e se sono generici.
  • Test: a cosa serve ogni test, se richiede una preparazione speciale o presenta dei rischi.
  • Trattamento: obiettivo, durata, benefici e svantaggi, efficacia, opzioni alternative.

L’appuntamento dal medico: onesti con se stessi

Per prepararsi prima dell’appuntamento dal medico, è importante essere consapevoli che non bisogna mentire, né nascondere, minimizzare o travisare certe informazioni. L’onestà è fondamentale, sia per costruire un rapporto basato sulla fiducia che per affrontare adeguatamente il problema.

Proprio perché la visita medica dura solo qualche ora, è importante usare nel miglior modo possibile il tempo a disposizione. Il paziente ha tutto il diritto di fare chiarezza su ciò che gli sta accadendo e di capire cosa si può fare in proposito.

Potrebbe interessarti ...
Le 5 peggiori bugie che si possono dire al medico
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Le 5 peggiori bugie che si possono dire al medico

Mentite al vostro medico? Se sì, perché lo fate? Pensate che non sia controproducente? Quale pensate possano essere le peggiori bugie?



  • Wahren, C. G., & De Cunto, C. (2004). Medicinas alternativas: un tema que no puede ser ignorado. Arch Argent Pediatr, 102(2), 85-7.
  • Eloge, J., Napier, T. C., & Dantz, B. (2018). OPQRST (U): Integrating substance use disorders or “Use” into the medical history. Substance abuse, 39(4), 505-508.
  • Bustos, R. E. (2019). Aproximaciones antropológicas de la biomedicina desde un enfoque intercultural de la cita médica. Antropología: Cuadernos de Investigación, (22), 74-84.