7 consigli per sconfiggere il grasso addominale in 60 giorni

Se combiniamo una routine di esercizi con un'alimentazione equilibrata, riusciremo a ridurre il grasso localizzato nella zona dell'addome, oltre a prenderci cura della nostra salute in generale.

Il grasso addominale non scompare dopo due giorni né dopo un mese. Abbiamo bisogno di un buon piano alimentare e, soprattutto, di mettere in pratica ogni passo prendendoci cura della nostra salute e sapendo che abbiamo un obiettivo chiaro: ridurre il ventre. 

Tale obiettivo va al di là del semplice aspetto fisico. Parliamo soprattutto del cuore e di evitare qualsiasi tipo di rischio ad esso associato, come ad esempio infarto, diabete, aumento dei trigliceridi, ecc.


Dobbiamo contrastare questa condizione e, per tale ragione, vi forniamo oggi questi consigli che vi permetteranno di vedere i risultati in appena due mesi. 

Che ne dite di metterli in pratica da oggi stesso?

1. Esercizi ad intervalli due volte al giorno

Se vogliamo perdere il grasso addominale in 60 giorni, non saranno sufficienti gli esercizi aerobici, come ad esempio andare a fare una passeggiata.

Dovremo anche mettere in pratica un programma di resistenza che ci consenta di realizzare un adeguato lavoro nella zona dell’addome e della schiena. Per tale ragione, si consiglia di combinare i due tipi di attività.

Ecco alcuni esempi.

Saltare la corda e fare flessioni

 

Stabiliremo le nostre sessioni di esercizi in due momenti della giornata. Sarà sufficiente mezz’ora, ma dovrà essere ad alta intensità.

In ogni caso, adatteremo questi esercizi al nostro livello senza superare mai i nostri limiti e senza spossarci.

  • Iniziate l’allenamento saltando la corda per circa 5 minuti a ritmo lento.
  • In seguito, realizzate 5 flessioni.
  • Continuate con l’esercizio della corda, aumentandone l’intensità.
  • Realizzate degli addominali. Concentratevi prima di tutto nello stendere la zona del ventre.

Si consiglia di dedicare a questi esercizi circa mezz’ora.

Leggete anche Saltare la corda: 6 fantastici benefici

Bicicletta e nuoto

A metà pomeriggio, una volta usciti dal lavoro, dovremmo praticare un po’ di nuoto oppure uscire in bicicletta.

Non è necessario andare in palestra se non volete, la cosa fondamentale e armarsi di buona volontà e immaginazione per combinare vari tipi di esercizi nel proprio allenamento giornaliero. 

2. L’importanza di mantenere una corretta postura

Il consiglio successivo è più una raccomandazione per rendere la zona del ventre più soda. Tenetelo in enorme considerazione.

  • Quando vi sedete, cercate di mantenere sempre la schiena dritta.
  • Quando camminate, evitate di spingere le spalle in avanti o di inclinare il collo.
  • Sollevate il mento, mettete le spalle e la schiena dritte e scoprirete che questa posizione vi conferisce un atteggiamento più positivo ed energico.

Anche il vostro addome trarrà benefici da questa postura corretta.

3. Esercizio del ponte a testa in giù

Semplice ed efficace. Vi assicuriamo che non vi sentirete spossati quando lo realizzerete perché non è complicato e, allo stesso tempo, diventerà una degli esercizi più positivi man mano che lo svolgerete regolarmente.

  • L’esercizio del ponte a testa in giù consiste solo nell’appoggiare le mani e i piedi a terra. Ciò obbliga l’addome a fare lo sforzo di mantenerci stabili, tramite una tensione e una resistenza che dovremo mantenere per circa 2 minuti.
  • Realizzatelo 3 volte al giorno.

Scoprite anche: 5 frullati per perdere peso senza patire la fame

4. Ananas e papaia

Già sappiamo che tipo di dieta è necessario seguire per perdere peso. Adesso vale la pena conoscere alcuni consigli che possiamo iniziare a introdurre nel nostro stile di vita.

Cominciate la giornata con un’insalata naturale a base di ananas, papaia e semi di Chia. Una ricetta gustosa e sana che faciliterà la vostra digestione, combatterà il gonfiore e favorirà la perdita di grasso. 

5. Sì a frutta e verdura color porpora

Tutti gli alimenti dalle tonalità porpora sono ricchi di antociani, un tipo di antiossidante favoloso per stimolare la regolazione del metabolismo e per controllare il livello di grasso nel corpo.

Annotate quali alimenti possono esservi di aiuto.

  • L’uva
  • Le melanzane
  • I mirtilli
  • Il cavolo rosso
  • La barbabietola

6. Pensate agli “AGM” (acidi grassi monoinsaturi)

Gli alimenti ricchi di acidi grassi monoinsaturi sono incredibilmente efficaci per “attaccare” il grasso addominale. 

Inoltre favoriscono la salute cardiovascolare, saziano e sono molto, molto energetici. Volete qualche esempio?

  • Avocado
  • Olio d’oliva, olio di cocco e olio di fegato di merluzzo
  • Salmone
  • Frutta secca (noci e pistacchi)
  • Sardine
  • Tofu

7. Sì agli alimenti ricchi di fibre insolubili per combattere il grasso addominale

La fibra vegetale ci aiuta a sentirci sazi e a non dover sgranocchiare tra i pasti. Allo stesso tempo, ci aiuta a ridurre il colesterolo cattivo e a combattere la stitichezza.

Vale la pena cominciare ad introdurre un po’ più di fibre insolubili nella nostra dieta.

Per ottenerle, possiamo assumere:

  • Verdure (broccoli, bietole, carote crude, spinaci crudi, asparagi, barbabietole, carciofi, zucche)
  • Legumi (lenticchie, ceci)
  • Cereali (avena, segale)
  • Pop-corn
  • Frutta (mele, banane)