Dermatite e corticosteroidi: quale legame?

Dermatite e corticosteroidi sono correlati visto che questi ultimi sono farmaci sicuri ed efficaci per contrastare le eruzioni cutanee, purché somministrati correttamente.
Dermatite e corticosteroidi: quale legame?

Ultimo aggiornamento: 13 aprile, 2021

Dermatite e corticosteroidi vanno a braccetto, visto che i secondi di solito vengono prescritti in presenza della prima. Se usati correttamente, i corticosteroidi saranno preziosi alleati per ridurre la frequenza e la comparsa di eruzioni cutanee da dermatite.

I corticosteroidi hanno una cattiva fama a causa degli effetti collaterali. Tuttavia, se somministrati seguendo le indicazioni del medico, sono più sicuri di quanto si potrebbe pensare. In poche parole, possiamo assumerli in totale sicurezza se rispettiamo le linee guida mediche.

Cos’è la dermatite?

Pube con dermatite e corticosteroidi.
Nei bambini è comune la dermatite da pannolino, trattabile con i corticosteroidi.

La dermatite è una malattia infiammatoria cronica che si manifesta con prurito. Il trattamento prevede l’applicazione di corticosteroidi topici.

Dermatiti e corticosteroidi sono correlati tra loro, visto che i secondi sono farmaci sicuri ed efficaci, purché applicati correttamente, in presenza di dermatite.

Prevenire o ridurre la frequenza con cui compaiono queste eruzioni cutanee è fondamentale per migliorare la qualità di vita del paziente.

Riuscendo a prevenire le eruzioni cutanee, inoltre, sarà possibile ricorrere ai corticosteroidi con minore frequenza.

Perché utilizzare i corticosteroidi topici?

I corticosteroidi possono essere naturali o sintetici. Quelli naturali sono ormoni appartenenti al gruppo degli steroidi che il corpo sintetizza a partire dal colesterolo. Intervengono nei processi infiammatori, immunitari e regolano lo stress.

Ci sono poi i corticosteroidi sintetici, come l’idrocortisone, che vengono sintetizzati modificando la struttura di corticosteroidi naturali. Solitamente sono commercializzati sotto forma di composti farmacologici.

Si parla di corticosteroidi per uso topico nel caso in cui questi farmaci possono essere applicati direttamente sulla lesione.

Come agiscono i corticosteroidi?

Dermatite e corticosteroidi.

Questi medicinali hanno effetti antinfiammatori, vasocostrittori, immunoregolatori e antiproliferativi. Si applicano sulla pelle per calmare l’infiammazione, il prurito e la voglia di grattarsi a causa della dermatite.

Se utilizzati correttamente aiutano a tenere sotto controllo gli sfoghi di dermatite, anche se non sono una cura. In base alla potenza degli effetti, possiamo distinguere i seguenti tipi di corticosteroidi:

  • Estremamente potenti: i più efficaci. Tra questi troviamo il clobetasolo.
  • Quelli molto potenti, come il metilprednisolone, uno dei principi attivi più spesso prescritti per trattare la dermatite atopica. Di questo gruppo fanno parte anche il beclometasone e il betametasone, utilizzati nel trattamento di eczemi e dermatiti.
  • A bassa potenza, come l’idrocortisone, commercializzato come specialità farmaceutica pubblicitaria persino a basso dosaggio.

Dermatite e corticosteroidi: effetti collaterali

Gli effetti collaterali dei corticosteroidi utilizzati nel trattamento della dermatite dipendono soprattutto dai seguenti fattori:

  • Il farmaco: a seconda della potenza del farmaco gli effetti secondari variano. Maggiore è la potenza, più aumentano le possibilità che si presentino effetti indesiderati.
  • La pelle: non è la stessa cosa applicare un corticosteroide sui gomiti o sulla pianta del piede, oppure applicarlo sul viso, sulle pieghe o sui genitali (dove la pelle è più sottile e assorbe più facilmente).
  • Età del paziente: la pelle dei bambini, degli adolescenti e degli anziani è più soggetta a possibili effetti indesiderati.
  • Durata del trattamento: il rischio di insorgenza di effetti indesiderati aumenta di pari passo all’aumento della durata del trattamento. Ecco perché a volte è meglio applicare un corticosteroide estremamente potente per pochi giorni, rispetto a uno meno potente da applicare più a lungo.
  • Superficie da trattare: più estesa è la superficie da trattare, maggiori possibilità ci saranno che si verifichino degli effetti indesiderati.

Potrebbe interessarvi anche: Irritazione cutanea: come prevenirla?

Conoscete gli effetti collaterali dei corticosteroidi?

Sulla pelle producono effetti secondari irreversibili, come le smagliature, le vene varicose o l’atrofia cutanea. Tuttavia, possono insorgerne anche altri, di natura reversibile. Per esempio, parliamo dell’eritema al viso, di variazione della pigmentazione della pelle, acne o rosacea.

I corticosteroidi sono fotosensibilizzanti, aspetto molto importante di cui tenere conto per scegliere la protezione solare da applicare.

Inoltre, possono anche scatenare rari effetti indesiderati a livello sistemico se il corticosteroide viene assorbito dalla pelle. Tra questi effetti indesiderati troviamo:

  • Ritardo nello sviluppo.
  • Ipertensione.
  • Diabete mellito.
  • Effetti mineralcorticoidi.

Riflessioni conclusive su dermatite e corticosteroidi

Per evitare di ricorrere ai corticosteroidi in caso di dermatite, oltre a seguire le indicazioni del medico, potreste optare per apposite pomate emollienti da applicare tra un episodio e l’altro. In questo modo riuscirete a tenere sotto controllo il problema senza farmaci.

È possibile prevenire gli effetti collaterali dei corticosteroidi applicandoli esclusivamente secondo indicazione medica. Seguite quanto indicato dal medico riguardo la posologia e la durata del trattamento.

Potrebbe interessarti ...
I corticosteroidi a cosa servono?
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
I corticosteroidi a cosa servono?

I corticosteroidi vengono impiegati per il trattamento di diversi disturbi di salute, come alcune patologie reumatiche e per il morbo di Crohn.



  • Lebrun-Vignes, B., & Chosidow, O. (2007). Corticoterapia local cutánea. EMC – Pediatría. https://doi.org/10.1016/s1245-1789(07)70253-6

  • Mateos, M. (2011). Guía de tratamiento de la Dermatitis Atópica en el niño. Documento de consenso grupo de expertos.

  • Berbegal, L., DeLeon, F. J., & Silvestre, J. F. (2015). Estudio de sensibilización a corticoides en una consulta de alergia cutánea. Actas Dermo-Sifiliográficas. https://doi.org/10.1016/j.ad.2015.07.007