Rosacea: consigli e trattamenti per combatterla

19 Febbraio 2020
La rosacea è una malattia cronica con frequenti recidive. Pertanto, è importante sapere come tenere sotto controlli i sintomi nel modo più appropriato.

La rosacea è una malattia cronica caratterizzata da arrossamento della pelle e da pustole infiammate contenenti pus, in genere sulle guance e sulla zona centrale del viso.

Attualmente, non se ne conosce la causa. Tuttavia, sono stati individuato alcuni fattori di rischio. D’altro canto, sebbene non esista un cura definitiva per questa malattia, esistono comunque dei trattamenti.

La rosacea è spesso confusa con l’acne e con altri disturbi dermatologici. Pertanto, solo un medico è in grado di effettuare una diagnosi dopo una valutazione.

La rosacea colpisce le persone di carnagione chiara e in particolare modo, le donne tra i 30 e i 50 anni. Va segnalato che vi è una maggiore incidenza nelle persone di origine irlandese o nord europea. Tuttavia, la rosacea può colpire anche le persone dalla pelle più scura.

A breve entreremo nel merito dei trattamenti e sulla loro validità rispetto ai farmaci.

Manifestazioni cliniche della rosacea

Acne e rosacea

Sebbene la rosacea colpisca generalmente la pelle del viso, può anche interessare le orecchie, il cuoio capelluto, il collo e il torace. Si manifesta come una macchia rosa o rossastra.

Altri sintomi della rosacea sono:

  • Bruciore.
  • Prurito.
  • Arrossamento degli occhi.
  • Eritema semipermanente.
  • Naso rosso lobulato (rinofima).
  • Sensazione di bruciore sulla pelle.
  • Dilatazione dei vasi sanguigni superficiali (telangiectasia).
  • Piccoli brufoli circolari arrossati e pustole. 

Possibili cause della rosacea

Sebbene non si conosca la causa specifica della malattia, è stato dimostrato che la rosacea non è dovuta ala scarsa igiene.

Gli esperti ritengono che derivi da una serie di fattori, sia ereditari che ambientali.

  • Luce solare.
  • Fattori ereditari.
  • Tabagismo.
  • Alcolismo.
  • Bagni caldi.
  • Cibi piccanti.
  • Consumo di alcol.
  • Sbalzi di temperatura.
  • Stress e tensione emotiva.
  • Alcuni prodotti cosmetici.
  • Alcuni farmaci, come l’amiodarone e i corticosteroidi inalati attraverso il naso.

Visitate questo articolo: Tè verde per combattere acne e punti neri

Tipi di rosacea

la rosacea è un'alterazione patologica della cute

  • Rosacea eritemato-teleangiectasica: non è importante il nome, ma i sintomi associati al disturbo. La tonalità della pelle è color rosso permanente, i vasi sanguigni sono visibili e si soffre di prurito e bruciore.
  • Rosacea papulo postulosa: la pelle presenta un colorito permanentemente rossiccio con brufoli che possono arrivare a contenere pus e che permangono fino a 4 giorni. È molto semplice confondere questo tipo di rosacea con l’acne.
  • Rosacea fimatosa: presenta arrossamento della pelle, ispessimento di naso e pelle e comparsa di noduli dalla superficie irregolare che aumentano di dimensione.
  • Rosacea oculare: colpisce le palpebre, le orecchie, le guance, la fronte e il mento. I vasi sanguigni superficiali diventano visibili. Gli occhi sono sempre asciutti, le palpebre irritate e arrossate e si ha una sensazione di bruciore e prurito costante.

Trattamento contro la rosacea e raccomandazioni

L’obiettivo principale del trattamento è quello di tenere sotto controllo  i segni e i sintomi del paziente. In generale, per ottenere ciò è consigliabile attenersi a una serie di trattamenti per la pelle e utilizzare alcuni farmaci.

Pertanto, il trattamento si compone di diverse misure. In primo luogo, i medici raccomandano di evitare i possibili fattori scatenanti della rosacea, come improvvisi sbalzi di temperatura, esposizione al sole, consumo di bevande alcoliche e tabacco.

Pertanto, i farmaci verranno prescritti in base al tipo di sintomi e alla loro intensità. Perciò, non tutti i pazienti affetti da rosacea avranno lo stesso trattamento farmacologico.

In alcuni casi, potranno essere prescritti farmaci topici per tenere sotto controllo il rossore, con degli antibiotici orali, mentre in altri casi è possibile che, oltre a questi, vengano prescritti farmaci orali per l’acne.

In accordo con gli esperti della Mayo Clinic, alcuni dei farmaci topici includono: “acido azelaico (Azelex, Finacea), metronidazolo (Metrogel, Noritate, altri) e ivermectina (Soolantra)”.

Raccomandazioni

  • Dormite 7 ore al giorno.
  • Evitate di fumare.
  • Non assumete farmaci senza prescrizione medica.
  • Evitate l’esposizione ai raggi UV senza protezione solare.
  • Utilizzate sempre la protezione solare, anche nelle giornate nuvolose.
  • Utilizzate prodotti per la cura personale e cosmetici leggeri, senza profumi, senza alcool o altre sostanze irritanti.
  • Mantenete una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura.
  • Idratatevi adeguatamente durante il giorno, bevendo a seconda dello stimolo.
  • Praticate esercizio fisico quotidianamente. In tal modo, promuoverete una migliore circolazione e ossigenazione della pelle.
  • Evitate le bevande alcoliche, le bevande troppo zuccherate, energetiche e irritanti.
  • Sviluppate delle tecniche per gestire correttamente lo stress e la tensione emotiva.
  • Evitate i bagni e le docce con acqua troppo calda e asciugatevi sempre con un asciugamano morbido.
  • Non applicate mai rimedi naturali senza aver prima consultato il medico curante.

Leggete anche: Prurito alla pelle, cosa significa?

Nota finale

La rosacea è una malattia che va trattata correttamente per evitare che i sintomi peggiorino e causino più fastidi. Pertanto, è importante seguire le indicazioni del medico e, in caso di dubbio, consultare sempre il professionista.

  • Yamasaki, K., & Gallo, R. L. (2009). The molecular pathology of rosacea. Journal of Dermatological Science. https://doi.org/10.1016/j.jdermsci.2009.04.007
  • Two, A. M., Wu, W., Gallo, R. L., & Hata, T. R. (2015). Rosacea: Part I. Introduction, categorization, histology, pathogenesis, and risk factors. Journal of the American Academy of Dermatology. https://doi.org/10.1016/j.jaad.2014.08.028
  • Benkeblia, N. (2004). Antimicrobial activity of essential oil extracts of various onions (Allium cepa) and garlic (Allium sativum). LWT – Food Science and Technology. https://doi.org/10.1016/j.lwt.2003.09.001