Trattamenti e consigli per combattere la rosacea

13 febbraio 2016
Per migliorare i sintomi della rosacea, è fondamentale prendersi cura della nostra alimentazione e del nostro stile di vita. Si consiglia di fare esercizio, dormire bene ed evitare lo stress

La rosacea è una condizione che colpisce la nostra pelle, soprattutto se abbiamo una carnagione molto chiara e se siamo di origine europea.

In generale ne soffrono più le donne rispetto agli uomini e si manifesta attraverso un arrossamento delle guance, della fronte e del naso. In questo articolo vi proporremo diversi trattamenti naturali per combattere la rosacea.

Caratteristiche della rosacea

Come detto prima, si tratta di un arrossamento di alcune parti del viso, ma può colpire anche il collo o il petto. Nel caso in cui compaia anche nel cuoio capelluto, potrebbe trattarsi di un’altra malattia.

Altri sintomi della rosacea sono:

  • Eritema semipermanente.
  • Dilatazione dei vasi sanguigni superficiali (telangiectasia).
  • Piccoli brufoli circolari arrossate e pustole. 
  • Arrossamento degli occhi.
  • Sensazione di bruciore sulla pelle.
  • Prurito.
  • Naso rosso lobulato (rinofima).

Leggete anche: Prurito alla pelle, cosa significa?

Rosacea-500x325

Può presentarsi insieme all’acne o alla dermatite seborroica e, dunque, può essere trattata in modo simile. In alcune occasioni, la rosacea può causare problemi emotivi o isolamento, vergogna, depressione, diminuzione della qualità di vita o autoesclusione sociale.

Tipi di rosacea

Rosacea eritemato-teleangiectasica

Non è importante il nome, ma i sintomi associati al disturbo. La tonalità della pelle è color rosso permanente, i vasi sanguigni sono visibili e si soffre di prurito e bruciore.

Rosacea papulo postulosa

La pelle ha un colorito permanentemente rossiccio con brufoli che possono arrivare a presentare pus e che permangono fino a 4 giorni. È molto semplice confondere questo tipo di rosacea con l’acne.

Rosacea fimatosa

Presenta arrossamento della pelle, ispessimento di naso e pelle e comparsa di noduli dalla superficie irregolare che aumentano di dimensione.

Rosacea oculare

Colpisce le palpebre, le orecchie, le guance, la fronte e il mento. I vasi sanguigni superficiali diventano visibili. Gli occhi sono sempre asciutti, le palpebre irritate e arrossate e si ha una sensazione di bruciore e prurito costante.

Quali sono le cause della rosacea?

  • Fattori ereditari.
  • Arrossamento molto facile. 
  • Sistema nervoso parasimpatico particolarmente sensibile.
  • Cause emotive, insicurezza, scarsa autostima, ecc.

Trattamento naturale contro la rosacea

Se ci basiamo su ciò che dice la medicina tradizionale, non sussiste nessuna malattia, ma un organismo intossicato che cerca di curarsi in qualche modo. Per questo motivo, vengono mandati dei segnali in alcune zone o aree del corpo.

In questo senso, la rosacea altro non è che un sintomo di qualcosa che non va nel nostro organismo. 

Per poter restituire al nostro corpo il suo equilibrio naturale e la sua salute, abbiamo bisogno di tre cose: una buona dieta, un corretto stile di vita e un atteggiamento positivo nei confronti della vita.

Dieta

Per far migliorare la rosacea, si consiglia di seguire una dieta di qualità, assumere tanta verdura e frutta fresca, entrambi antiossidanti e rigeneratori cellulari, oltre che pieni di principi nutritivi e vitamine.

Dalla vostra dieta non possono mancare la carota, l’alga spirulina, il sedano, l’alfa-alfa e il pomodoro. Potete mescolarli insieme in uno stesso frullato.

Aglio e cipolla

aglio

La cipolla e l’aglio hanno molteplici usi in gastronomia e, inoltre, sono eccellenti per la nostra salute. Presentano proprietà antiossidanti, antimicotiche, antibatteriche e depurative.

Potete assumere uno spicchio d’aglio disciolto in acqua tiepida prima di fare colazione o prima di andare a dormire per recuperare la salute della vostra pelle.

Idratazione

Non dimenticate di bere almeno due litri d’acqua al giorno, infatti questo liquido vitale è il componente principale della pelle. Se la pelle è disidratata a causa della mancanza d’acqua (liquido che si può ottenere anche da una corretta alimentazione), si seccherà molto più velocemente e sarà più soggetta a malattie e infezioni.

Oltre all’acqua, bevete tè verde dopo ogni pasto oppure un succo di aloe o di pomodoro al giorno.

Visitate questo articolo: Tè verde per combattere acne e punti neri

Stile di vita

Aloe-vera

  • Si consiglia di dormire bene (tra le 7 e le 8 ore di seguito), affinché le cellule della pelle si rigenerino, si nutrano e si purifichino.
  • Bisogna inoltre fare esercizio tra le due e le tre volte alla settimana, per fomentare la corretta circolazione e ossigenazione della pelle. La pelle sarà piena di principi nutritivi, eliminerete lo stress e tutto ciò che potrebbe abbassare le vostre difese.
  • Evitate le bevande alcoliche, quelle molto zuccherate o irritanti e il fumo.

Altre abitudini sane

  • Evitate l’esposizione ai raggi UV senza un fattore di protezione alto e mettete alcune fettine di pomodoro o del gel di aloe vera dopo essere stati al sole.
  • Usate saponi delicati privi di profumi.
  • Evitate lo stress e la tensione.
  • Non passate da luoghi molto caldi ad altri molto freddi (e viceversa).
  • Non assumete farmaci se non sono stati prescritti da un medico.
  • Evitate l’uso di trucchi, fondotinta o creme che contengano alcol.
  • Non fatevi il bagno con acqua troppo calda ed asciugatevi sempre con un asciugamano soffice.

Per regolare l’acidità della pelle, potete usare dell’argilla verde tra le due e le tre volte alla settimana. Questo elemento è un rigeneratore cellulare che può aiutare ad eliminare la pelle morta. Dopo l’applicazione di questa maschera, non dimenticate di usare una crema idratante o del gel di aloe vera.

Guarda anche