Diabete e salute dei denti: come mantenere un sorriso sano?

Diabete e salute dei denti è un rapporto a doppio senso. Ecco i disturbi più comuni e come prevenirli.
Diabete e salute dei denti: come mantenere un sorriso sano?

Ultimo aggiornamento: 21 novembre, 2021

I pazienti con diabete possono soffrire di alterazioni della cavità orale che mettono a rischio la salute dei denti. Gli alti livelli di zucchero nel sangue, tipici di questa patologia, provocano danni generalizzati, e a questo non sfuggono denti e gengive.

Il diabete compromette la capacità di metabolizzare lo zucchero. L’iperglicemia porta a danni a più organi; disturbi cardiaci, renali, visivi e del sistema nervoso sono le conseguenze più comuni.

Allo stesso modo, è presente un’alterazione nei processi di guarigione delle ferite e un aumento del rischio di infezione. Anche la bocca è soggetta a subire danni ai tessuti causati da un eccesso di zucchero nel sangue. Volete saperne di più?

Diabete e salute dei denti: come sono collegati?

La relazione tra diabete e salute dei denti è a doppio senso. Sia nel diabete che nelle malattie della cavità orale vi è un aumento dei processi infiammatori, che provoca alterazioni microvascolari nei tessuti. Pertanto, la presenza di una delle due condizioni predispone allo sviluppo dell’altra o peggiora uno stato già esistente.

Le persone con patologie orali, come la gengivite e la malattia parodontale, hanno maggiori probabilità di sviluppare il diabete rispetto a chi gode di gengive sane. D’altra parte, i pazienti con malattie sistemiche sono più esposte alla piorrea, che a sua volta rende difficile il controllo della glicemia.

Pertanto, avere alti livelli di glucosio nel sangue aumenta le possibilità di sviluppare la malattia parodontale e, a lungo termine, potrebbe verificarsi una perdita dei denti.

Un’altra causa di danno orale deriva dal fatto che il diabete scompensato blocca l’azione dei globuli bianchi, la nostra principale difesa contro le infezioni della bocca.

La situazione peggiora con alti livelli di glucosio salivare, poiché viene favorita la proliferazione dei batteri in bocca a discapito della salute di denti e gengive.

Diabete e salute dentale
Alti livelli di zucchero nel sangue aumentano il rischio di sviluppare malattie come gengiviti, carie e parodontite.

Quali problemi di salute dentale causa il diabete?

Ecco i problemi di salute dentale che si verificano più spesso nei pazienti con diabete.

  • Gengivite: è l’infiammazione del tessuto gengivale, che aumenta di dimensioni, diventa rosso intenso, sanguina e fa male. Globuli bianchi deboli e problemi vascolari rendono difficile per le gengive difendersi dai batteri in bocca, rendendo la gengivite un problema frequente e grave.
  • Parodontite: è l’evoluzione della gengivite. Colpisce i tessuti di supporto dei denti. L’infiammazione e l’infezione profonda danneggiano il legamento parodontale e l’osso alveolare. In questo modo viene compromesso il supporto dei denti, che possono muoversi e persino cadere.
  • Bocca secca: se il diabete non è controllato, può diminuire la produzione di saliva con secchezza delle fauci. La xerostomia non solo provoca disagio, ma aumenta anche il rischio di ulcere, carie, alitosi e infezioni.
  • Guarigione difficile in caso di lesione dei tessuti orali: nei pazienti con diabete non controllato, le ferite in bocca causate da traumi o interventi chirurgici guariscono con difficoltà. Le complicanze postoperatorie sono abbastanza comuni.
  • Candidosi orale: è un’infezione da un fungo che sfrutta alti livelli di zucchero e una bassa risposta immunitaria per proliferare. Di solito si manifesta con ulcere o placche dolorose, biancastre o rosse sulla mucosa orale. È più comune nei pazienti che portano protesi o che assumono frequentemente antibiotici.
  • Carie: i batteri della bocca sfruttano i carboidrati nella dieta e li metabolizzano; questo genera un ambiente acido che demineralizza i tessuti duri dei denti.

Attenzioni odontoiatriche nei pazienti diabetici

Le persone con diabete hanno maggiori probabilità di soffrire di condizioni che danneggiano la salute dentale. Per questo motivo, sarà fondamentale seguire rigorosamente alcune sane abitudini. Ecco alcuni consigli.

1. Controllo della glicemia

La maggior parte delle complicazioni e dei danni ai tessuti sono causati da alti livelli di zucchero nel sangue. Per questo motivo, uno dei modi migliori per evitare danni ai denti (e a tutto il corpo) è cercare di mantenere la glicemia in un range di normalità.

La misurazione della glicemia secondo le indicazioni del diabetologo e analisi del sangue con emoglobina glicata, permettono un buon controllo. La terapia prescritta dal medico dovrà essere combinata a una dieta adeguata ed esercizio fisico.

2. Una corretta igiene orale

La migliore strategia per ridurre il rischio di soffrire di malattie della bocca è evitare l’accumulo di placca batterica. In questo l’igiene orale gioca un ruolo fondamentale.

Si consiglia di pulire i denti e le gengive tre volte al giorno con uno spazzolino a setole morbide e un dentifricio al fluoro. È inoltre necessario integrare l’igiene con filo interdentale e collutorio.

In caso di protesi dentarie,  è di vitale importanza prendersi cura della loro manutenzione. Controllare regolarmente la corretta aderenza alla bocca e pulirle accuratamente aiuta a prevenire lesioni e infezioni.

Rimuoverle ogni notte e igienizzarle ogni giorno aiuta a mantenerle in buone condizioni. L’uso di compresse effervescenti create per questo scopo, una volta alla settimana, aiuta a prevenire il deterioramento. È inoltre necessario verificare che non si muovano e che non vi siano lesioni della mucosa sotto o intorno alla protesi.

3. Un regolare controllo del dentista

Andare regolarmente dal dentista, almeno due volte l’anno, è essenziale per proteggere a lungo il sorriso. Il dentista può consigliare di sottoporsi a controlli più ravvicinati. In questo modo potrà valutare lo stato dei denti e delle gengive per rilevare tempestivamente eventuali danni.

La pulizia dei denti aiuta a rimuovere il tartaro e a mantenere le gengive sane. Questa procedura è molto utile per prevenire gengiviti e malattie parodontali, così comuni nei pazienti diabetici.

Infine, a casa il paziente deve rispettare i consigli del dentista. Come abbiamo già detto, la guarigione dei tessuti è più difficile e più lenta quando si soffre di diabete e le cure post-intervento sono essenziali per evitare complicazioni.

4. Informare il dentista è essenziale

In sede di visita, il paziente diabetico deve informare il dentista della propria condizione. Inoltre, deve indicare quali farmaci assume e i valori degli ultimi esami di laboratorio.

È utile tenere un elenco di tutti i farmaci che vengono consumati. Il dentista può utilizzare queste informazioni quando prescrive un altro farmaco. In questo modo si evitano interferenze e interazioni tra farmaci.

Tra l’altro, è opportuno indicare se in passato si ha avuto episodi ipoglicemici, in quanto possono ripresentarsi. Sarà necessario specificare con quale frequenza si verificano e quando è stata l’ultima volta.

Fornire al dentista il nome e il numero di telefono del medico di famiglia può servire, in caso di dubbi, per un interconsulto. In alcuni casi può essere necessario assumere antibiotici prima di un intervento odontoiatrico, modificare l’orario dei pasti o la dose del farmaco. Se è così, l’accordo tra i due professionisti è l’ideale.

Se i livelli di zucchero nel sangue non sono ben controllati, devono essere trattate solo le emergenze dentali, come infezioni acute, ascessi o traumi. Altri trattamenti vengono posticipati fino a quando i livelli di glucosio nel sangue non tornino alla normalità.

Informare il dentista di tutto ciò che riguarda la malattia
Il dentista deve essere consapevole dell’esistenza del diabete. Inoltre, deve essere informato sui farmaci assunti.

Potrebbe interessarvi anche: Il diabete nei bambini e negli adolescenti

5. Evitare il fumo

I pazienti diabetici che fumano sono a maggior rischio di gravi complicanze. Le patologie orali si presentano in modo più aggressivo e con un progresso più rapido.

Coloro che soffrono di malattia parodontale hanno maggiori probabilità di perdere i denti, per esempio. Per questo motivo è fondamentale smettere di fumare.

Diabete e salute dentale: un sorriso sano è possibile

Come abbiamo visto, il diabete è una malattia che può mettere a rischio la salute dei denti. Tuttavia, questo non è un motivo per scoraggiarsi.

Con le dovute precauzioni e cure, è possibile mantenere i denti in buone condizioni. Agire in modo responsabile per limitare la glicemia entro i limiti normali aiuta a prevenire molte delle complicazioni in bocca.

Prestare particolare attenzione all’igiene orale e recarsi frequentemente dal dentista sono altre strategie risolutive. Con gli sforzi necessari, avere un sorriso sano è possibile.

Potrebbe interessarti ...
Igiene dentale e celiachia: cosa c’è da sapere?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Igiene dentale e celiachia: cosa c’è da sapere?

Igiene dentale e celiachia è un binomio che sta richiamando l'attenzione dei medici. Ecco gli effetti di questa malattia sulla salute orale.



  • Trujillo Saínz, Z. D. L. C., Eguino Ortega, E., Paz Paula, C. M., & Labrador Falero, D. M. (2017). Estado de salud bucal en pacientes diabéticos de más de 20 años de evolución. Revista de Ciencias Médicas de Pinar del Río21(1), 47-53.
  • Sánchez Quintero, O. D. L. M., Pérez Borrego, A., Fonseca Fernández, Y., Cepero Santos, A., Calzadilla Mesa, X. M., & Bertrán Herrero, G. (2017). Influencia de la Diabetes mellitus en la salud bucal del adulto mayor. Revista Habanera de Ciencias Médicas16(3), 361-370.
  • Rodríguez García, N. M., Horta Muñoz, D. M., & Nelkys Vences, R. (2018). Estrategia de intervención educativa dirigida a modificar los conocimientos sobre salud bucal en pacientes diabéticos. Revista Archivo Médico de Camagüey22(1), 28-36.
  • Santos, A. C., Borrego, A. P., Quintero, O. D. L. M. S., & Llanes, R. R. (2017). Estado de salud bucal y diabetes mellitus asociada en adultos mayores. Medimay24(2), 112-123.
  • Lianet, R. S. (2021, May). Estado de salud bucal en pacientes diabéticos. In Cienciamayabeque2021.
  • Pamo Chambilla, P. A. (2021). Flujo salival en pacientes adultos con Diabetes Mellitus tipo 2 atendidos en el servicio de Salud Bucal del CS San Francisco de la Microred Cono Sur Tacna de agosto a noviembre del 2019.
  • Yépez Ordoñez, J. D., & Yépez Ordoñez, S. D. (2018). Enfermedades bucodentales en pacientes con diabetes mellitus tipo II (Bachelor’s thesis, Universidad de Guayaquil. Facultad De Odontología).
  • Villegas Rojas, I. M., Díaz Rivero, A., Domínguez Fernández, Y., Solís Cabrera, B. A., & Tabares Alonso, Y. (2018). Prevalencia y gravedad de la enfermedad periodontal en pacientes diabéticos. Revista Médica Electrónica40(6), 1911-1930.
  • Britos, M. R., Sin, C. S., & Ortega, S. M. (2019). Enfermedad periodontal y su implicancia en la diabetes mellitus: revisión de la literatura. Rev. Ateneo Argent. Odontol, 33-40.
  • Noguera, C. A. P., & Ibarra, M. C. B. (2017). Enfermedad periodontal en pacientes diabéticos. Dominio de las Ciencias3(2), 963-990.