Dildo, di cosa si tratta?

9 Novembre 2019
L'uso dei dildo e di altri giocattoli sessuali è ormai all'ordine del giorno e sempre più persone li usano per ottenere piacere.

Nel mondo dei giocattoli erotici è frequente avere dei dubbi riguardo al nome con cui identificarli. A tal proposito, spesso le persone si chiedono: ma i vibratori e i dildo sono la stessa cosa?

Ogni giocattolo viene realizzato con determinate caratteristiche e sebbene sia vero che molti si somiglino, ciò non significa che siano esattamente lo stesso prodotto. Non tutti sono realizzati con gli stessi materiali o utilizzati per lo stesso scopo. Se ancora non sapete cos’è un dildo e volete sapere di cosa si tratta, continuate a leggere.

Cos’è un dildo?

Il dildo è un giocattolo sessuale che può essere utilizzato sia durante i rapporti sessuali che per la masturbazione. In genere non è dotato di meccanismo vibrante, pertanto l’intensità è gestita manualmente.

Come tutti gli oggetti legati al piacere sessuale, i dildo vengono prodotti con materiali diversi. L’ideale è acquistare modelli ipoallergenici, per evitare reazioni cutanee.

Di solito riproducono il pene e ne esistono di diverse dimensioni con variazioni di spessore e lunghezza. Possono anche avere colori e consistenze diverse, ma si tratta di dettagli estetici. Esistono anche modelli muniti di doppia estremità, da usare nella vagina e nell’ano.

Leggete anche: 4 tecniche per stimolare il clitoride

Qual è la differenza tra dildo e vibratore?

Differenza tra dildo e vibratore

Se parliamo di dildo tradizionali, la differenza principale è che non vibrano. Tuttavia, sul mercato si possono trovare nuovi modelli che possono essere usati come vibratori.

Il vibratore non sempre ha la funzione di essere inserito per la stimolazione vaginale o anale. Esistono, per esempio, alcuni piccoli vibratori che funzionano solo sul clitoride.

Si trovano anche vibratori per massaggiare altre parti del corpo. Anche questi vengono prodotti in dimensioni, consistenza e colori diversi.

Suggerimenti per scegliere un dildo

  • Individuare il tipo di esperienza che desiderate avere. In altre parole, potete scegliere tra un sex toy per la penetrazione o uno che vibra soltanto.
  • Forma e dimensioni. Pensate a un modello che possa darvi più piacere e che sia anche facile da trasportare.
  • Materiali. È importante prestare attenzione alla qualità dei materiali con cui è realizzato il giocattolo sessuale. Non deve contenere sostanze chimiche e allergeni.
  • Ricarica. Non tutti i dispositivi funzionano con lo stesso tipo di batteria.

Può interessarvi anche: Più sesso o miglior sesso?

Tipi di dildo più comuni

1. Realistici

Sono una replica quasi esatta di un vero pene, con tutte le sue parti, identiche a quelle reali. Vengono replicati il glande, le vene e le terminazioni nervose. Alcuni sex shop producono anche dildo su misura per creare il pene perfetto per i propri desideri.

2. Semplici

Hanno la stessa forma del precedente, ma senza dettagli, colori o consistenza particolari. Sono i più semplici da trovare e i più economici. Forse sono i più indicati per iniziare a sperimentare, prendere confidenza per poi passare al livello successivo.

3. Doppi

Sono più lunghi di quelli semplici e hanno due estremità uguali, entrambe adatte per la penetrazione. Si consiglia di usarli in coppia, dato che possono essere usati contemporaneamente. È un gioco sessuale molto usato nei momenti di intimità tra donne.

4. Per il punto G

Il punto G

Molte donne sognano di stimolare il punto G, nonostante le controversi sulla sua reale esistenza. Ebbene bisogna ammettere che non sempre è possibile stimolarlo solo con le mani. A volte, bisogna ricorrere al dildo. In questo caso la punta ha una piccola curvatura che aiuta a raggiungere questa zona erogena.

5. Dildo anale

Sono più sottili dei precedenti e alcuni modelli hanno la punta leggermente inclinata. La variante serve a evitare che venga inserito completamente nell’ano. Ciò comporterebbe un rischio elevato che potrebbe culminare in una vista all’ospedale per poterlo estrarre.

Il vantaggio del dildo anale è che può essere usato anche per la vagina, ma non il contrario. Quindi ricordate questo dettaglio per evitare lesioni o altri problemi di salute.

Altre varianti

In commercio si trovano anche diversi accessori per altre parti del corpo e per arricchire l’atto sessuale. Per la masturbazione, poi, esistono dildo da mettere sulle dita. In questo modo, si amplia la gamma delle sensazioni e del piacere.

Gli uomini che pensano di avere un pene troppo piccolo possono indossare dei dildo cavi, come prolunga del pene. Potrà trasformarsi in un incontro sessuale molto particolare.

Infine, dal momento che il sesso orale non è affatto trascurato nelle pratiche sessuali, si trovano anche dildo da attaccare al mento.

Considerazioni finali

Si dice che il dildo sia, storicamente, l’oggetto sessuale più antico dell’umanità. Alcuni ritengono che  i ritrovamenti siano semplici sculture, ma non se ne esclude l’uso.

Questi giocattoli sessuali si sono evoluti con la società e con la maggiore apertura verso la sessualità. L’offerta sul mercato è talmente vasta che è difficile propendere solo per un tipo.