Nuovo trattamento contro l’emicrania

20 Luglio 2020
L'enzima DAO ha il compito di eliminare l'istamina, responsabile dell'emicrania. Una sua carenza può avere una componente ereditaria.

L’emicrania è una condizione che colpisce un’alta percentuale di popolazione, soprattutto le donne. La ricerca di soluzioni che possano alleviare o addirittura eliminare la terribile sofferenza che provoca, è continua. Tra queste, un nuovo trattamento contro l’emicrania, frutto di una ricerca spagnola, sta offrendo buoni risultati.

Secondo un recente studio della Società Spagnola di Deficit di Dao e dell’Ospedale generale di Catalogna, le emicranie sarebbero legate alla carenza di un enzima. Una sua somministrazione prima dei pasti, dunque, sarebbe sufficiente a risolvere in modo definitivo il problema.

Nuovo trattamento contro l’emicrania: l’enzima DAO

formaggio, cioccolato e cibi che peggiorano l'emicrania
L’emicrania è collegata a un’intolleranza all’istamina, presente in latticini e agrumi.

I risultati di questo studio sono stati esposti durante l’ultimo congresso internazionale di farmacia a Barcellona. In questa sede i ricercatori hanno dimostrato il collegamento tra l’enzima DAO e l’emicrania. Secondo Joan Izquierdo Casa, a capo della ricerca, tutti i pazienti che soffrono di emicrania hanno una carenza di tale enzima.

La ricerca, avallata da diverse organizzazioni, è durata un anno e mezzo. Ha coinvolto oltre cento pazienti con emicrania cronica grave che presentavano da 9 a 14 episodi al mese. È stata inoltre rispettata la proporzione per genere dell’emicrania: l’81% donne e il 19% uomini.

Per la validità dello studio l’equipe ha utilizzato la tecnica del doppio cieco; questo significa che né i pazienti né i medici sapevano a quale gruppo veniva somministrato l’enzima e a quale gruppo veniva dato il placebo. I risultati conclusivi hanno confermato l’ipotesi di partenza: l’emicrania è collegata a una carenza di enzima DAO. È, in più, presente una componente ereditaria; questa carenza viene trasmessa dai genitori ai figli.

Nuovo trattamento contro l’emicrania: come agisce l’enzima DAO?

Il DAO ha il compito di scomporre e sintetizzare l’istamina, molecola presente in molti alimenti, in particolare negli agrumi e nei latticini. Una volta scomposta l’istamina, l’enzima permette di espellerla attraverso l’urina.

Cosa succede quindi nelle persone che soffrono di emicrania? Non avendo una quantità adeguata di enzima DAO, sono incapaci di distruggere l’istamina. In questo modo, essa tende ad accumularsi nel plasma. Il risultato sono le emicranie e una serie di disturbi digestivi.

Leggete anche: Trattare la gastrite con 3 sane abitudini

In che cosa consiste il trattamento?

Il trattamento è molto semplice: basterebbe assumere una capsula di enzima DAO prima dei pasti. Questa modalità permette al DAO di portare a termine la sua funzione digestiva, ossia scomporre l’istamina presente nei cibi.

I ricercatori assicurano che questo enzima non provoca dipendenza né effetti non desiderati; si tratta, infatti di un integratore essenziale per la digestione. Più facile di così!

Come agisce?

L’assunzione esogena del DAO permette di ristabilire il metabolismo dell’istamina, evitando che si accumuli nell’intestino tenue. Ed è proprio nell’intestino che viene eliminata, al termine della digestione.

Una cura a base di capsule di DAO impedisce all’istamina di accumularsi, entrare in circolo causando emicranie e problemi digestivi.

Leggete anche: Malattie comuni nelle donne

Come assumerlo?

Si possono prendere una o due capsule con un po’ d’acqua venti o trenta minuti prima dei pasti. Le dosi sono uguali per tutti gli adulti e vengono riportate sulla confezione. Si possono trovare in farmacia o nei negozi di prodotti naturali; sono considerati integratori alimentari.

Avvertenze speciali

  • Non contiene lattosio o glutine.
  • È adatto per persone con diabete.
  • Non è un farmaco, ma una cura naturale, quindi non ha effetti secondari.
  • Godin, O. (1976). [Headache]. Acta Psychiatrica Belgica.
  • Ryan, R. E. (1981). Migraine prophylaxis: a new approach. The Laryngoscope.
  • Maintz, L., & Novak, N. (2007). Histamine and histamine intolerance. American Journal of Clinical Nutrition. https://doi.org/85/5/1185 [pii]