Equilibrare gli ormoni con l’esercizio fisico

· 28 Febbraio 2019
Diversi studi hanno dimostrato che fare sport aiuta a equilibrare gli ormoni. Vediamo assieme i molti benefici dell'esercizio fisico sull'equilibrio ormonale.

Gli ormoni sono prodotti dal sistema endocrino e bilanciano tutti i processi del corpo umano. Quando facciamo sport o ci alleniamo, si attivano in modo maggiore per poter supportare il relativo adattamento fisico e psicologico. Attraverso l’esercizio fisico è dunque possibile equilibrare gli ormoni.

La loro funzione è quella di messaggeri, infatti trasportano informazioni da una cellula all’altra. Per questo motivo, dal loro equilibrio dipende il corretto funzionamento di interi apparati e sistemi interni all’organismo. Sapere che possiamo equilibrare gli ormoni realizzando attività fisica può essere un’ulteriore motivazione ad abbandonare uno stile di vita troppo sedentario.

Ormoni: definizione e tipi

 

Ormoni

Cosa sono gli ormoni?

Gli ormoni sono sostanze rilasciate dalla ghiandola secretoria o endocrina e che circolano attraverso il sangue verso organi e tessuti. Svolgono un ruolo molto importante, poiché influenzano quasi tutte le cellule, gli organi e le funzionalità del corpo.

Ma cosa fanno gli ormoni nell’organismo?

  • Svolgono un ruolo decisivo nella crescita e nello sviluppo.
  • Controllano l’uso e la conservazione dell’energia.
  • Hanno un’azione dinamica su vari organi.
  • Controllano la metabolizzazione dei nutrienti.
  • Sono responsabili della regolazione delle funzioni sessuali e di altri processi riproduttivi.
  • Bilanciano l’umore.

Sono presenti diversi tipi di ormoni nel nostro corpo e ognuno di essi svolge un compito specifico.

Tipi di ormoni

Tra gli ormoni più importanti troviamo questi 12:

  • Progesterone: viene secreto nelle ovaie e nella placenta (durante la gravidanza) e anche nelle ghiandole surrenali e nel fegato.
  • Insulina: è responsabile dell’introduzione del glucosio nelle cellule, quindi riduce la glicemia.
  • Tiroxina: svolge un ruolo fondamentale nel determinare la velocità con cui le reazioni chimiche del metabolismo si verificano nel corpo di una persona.
  • Adrenalina: è secreta dalle ghiandole surrenali, aumenta la frequenza cardiaca, contrae i vasi sanguigni e causa uno stato di alta vigilanza ed eccitazione.
  • Dopamina: un altro neurotrasmettitore che aumenta la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna.
  • Melatonina: modula il sistema immunitario, ha un effetto antiossidante e favorisce il sonno.
  • Somatotropina: ormone che provoca effetti su ossa e muscoli, causando la stimolazione della crescita cellulare e della mitosi.
  • Prolattina: agisce sul seno, sull’utero e sul sistema nervoso centrale. È responsabile della produzione di latte materno durante la gravidanza, oltre a dare piacere durante i rapporti sessuali.
  • Ossitocina: contribuisce al raggiungimento dell’orgasmo ed è legato anche alle reazioni che provocano fiducia nelle persone.
  • Leptina: ormone prodotto dal tessuto adiposo, ha la funzione di diminuire l’appetito e aumentare la velocità del metabolismo.
  • Oressina: aumenta il dispendio energetico e provoca appetito.

Leggete: Ossitocina, l’ormone dell’amore ed il suo lato oscuro

In che modo l’esercizio fisico può equilibrare gli ormoni?

Ragazza fa flessioni

Azione degli ormoni durante l’esercizio fisico

Il corpo umano è l’insieme di un tutto. Il sistema nervoso funziona in tandem con il sistema endocrino. Mentre uno produce neurotrasmettitori, l’altro secerne ormoni complementari.

Quando facciamo sport, il nostro corpo attiva una serie di processi chimici o neurochimici per affrontare lo stress prodotto da questi stimoli. Allenando il nostro corpo, sono necessari degli adattamenti di vario tipo. Per esempio nel metabolismo, nel sistema respiratorio e vascolare, nel sangue e un po’ dappertutto.

Questi cambiamenti sono coordinati dal sistema nervoso ed endocrino ogni volta che eseguiamo un allenamento e ci riprendiamo da esso. In termini generali, l’esercizio fisico consente di equilibrare gli ormoni durante i movimenti, ma anche dopo, durante il cosiddetto recupero muscolare.

Le principali funzioni svolte dagli ormoni durante l’attività fisica sono:

  • Regolano la temperatura corporea.
  • Rafforzano i muscoli.
  • Variano l’umore.
  • Stimolano il metabolismo per favorire il dimagrimento.

Scoprite: Sport e salute: i benefici di una camminata al giorno

Ormoni attivati ​​con l’esercizio fisico

Uomo che corre

  • Ormone antidiuretico: è correlato all’assorbimento di liquidi nella vescica.
  • Ormone della crescita: aumenta il volume di muscoli, ossa e collagene. Svolge un ruolo molto importante nel metabolismo dei grassi. Viene secreto nell’ipofisi o nell’ipofisi dopo 25 minuti di attività fisica. L’aumento varia in base alla durata e all’intensità.
  • Prolattina: i livelli di prolattina vengono temporaneamente aumentati durante l’esercizio fisico. Viene secreta dalla ghiandola pituitaria e regola la crescita e lo sviluppo delle ghiandole mammarie, la produzione di latte materno e il metabolismo dei sali.
  • Endorfine: quando viene svolta un’attività fisica intensa e regolare, almeno tre volte alla settimana per 60 minuti, l’organismo secerne endorfine. Queste aumentano lo stato di benessere e diminuiscono la sensazione di dolore emotivo, secondo uno studio del Karolinska Institutet, prestigiosa università svedese.

In generale, l’esercizio fisico a bassa, moderata o alta intensità, aiuta ad attivare ed equilibrare gli ormoni del corpo. Stimola molte funzioni, come il metabolismo e la perdita di peso.