Età della menopausa: definizione e sintomi

28 Aprile 2021
L'età della menopausa rappresenta il momento in cui le mestruazioni hanno definitivamente termine. Il termine "climaterio", invece, definisce la fase nella quale la donna perde la propria capacità riproduttiva.

La menopausa è una condizione fisiologica che fa parte del naturale processo di invecchiamento della donna. Con “età della menopausa” ci si riferisce all’esatto momento nel quale le mestruazioni si interrompono definitivamente.

Il termine “climaterio”, invece, indica la perdita della capacità riproduttiva. Queste fasi vengono vissute in modo diverso a seconda di fattori ereditari, dieta, stile di vita, contesto sociale e culturale.

Quando inizia la menopausa?

È difficile stabilire un’età esatta per l’inizio della menopausa. Si tratta piuttosto di una fase di durata compresa tra i 5 e i 15 anni, caratterizzata dalla progressiva diminuzione dei livelli di estrogeni a causa della ridotta, e poi nulla, attività ovarica. Nello specifico si parla di:

  • Premenopausa: periodo nel quale compaiono le prime manifestazioni della perdita dell’attività ovarica. Può durare dai 2 agli 8 anni.
  • Menopausa: in questa fase si verifica la scomparsa definitiva delle mestruazioni. In gene, si manifesta intorno ai 50 anni, ma potrebbe comparire anche prima dei 40 anni in caso di menopausa precoce.
  • Postmenopausa: comprende il periodo successivo alla menopausa, nel quale compaiono tutti i sintomi derivanti dal deficit di estrogeni.

Conoscete i sintomi della menopausa?

La menopausa è accompagnata da sintomi comuni alla maggior parte delle donne. In alcuni casi, influiscono sensibilmente sulla qualità di vita della donna. Alcune, di fatto, soffrono di insonnia, irritabilità, ansia e affaticamento fisico e mentale.

Età della menopausa e donna con vampate di calore.

Possono manifestarsi anche vampate di calore, sudorazione, palpitazioni, dolori osteoarticolari e muscolari. Le vampate e la sudorazione rappresentano i sintomi più caratteristici e si manifestano in una percentuale di donne compresa tra il 60 e l’80%.

Possono comparire di notte e durante il giorno e dipendono da un’alterazione del centro termoregolatore ipotalamico.

Si tratta di un’improvvisa sensazione di calore e un repentino aumento della temperatura, soprattutto nella parte superiore del tronco, del viso e del cuoio capelluto.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Vampate di calore in menopausa: che fare?

Alterazioni metaboliche durante l’età della menopausa

In questa fase si verificano delle alterazioni metaboliche che provocano un aumento del grasso corporeo, che si concentra soprattutto nella zona addominale.

Alterazioni urogenitali

Sono da segnalare, poi, le alterazioni mestruali che si verificano fino alla definitiva interruzione del ciclo mestruale. Queste alterazioni interessano la regolarità e la durata del ciclo.

Calendario mestruale.

Cambiamenti a livello vaginale

La mancanza di estrogeni provoca alcune alterazioni a carico della vagina tra le quali:

  • Assottigliamento della parete vaginale e perdita di elasticità.
  • Alterazioni del pH: si verifica un’alcalinizzazione della vagina.
  • Alterazione della flora vaginale.
  • Diminuzione della lubrificazione e della libido.

Vi consigliamo di leggere anche: Cambiamenti nel corpo durante la menopausa

A livello urinario

Tra le alterazioni che possono colpire la donna a livello urinario, troviamo le seguenti:

  • Atrofia dell’uretra, coni il conseguente aumento di infezioni urinarie.
  • Aumento dell’urgenza di urinare.
  • Incontinenza urinaria da sforzo.

Osteoporosi e rischio cardiovascolare

La riduzione dei livelli di estrogeni aumenta il rischio di osteoporosi. Quest’ultima è caratterizzata dal deterioramento della struttura ossea, che si traduce in un’incidenza maggiore di fratture e microfratture.

Al contempo, la mancanza di estrogeni aumenta i livelli di colesterolo LDL e abbassa quelli di colesterolo HDL. Cresce così il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari.

Età della menopausa e trattamento dei sintomi

Colloquio con un medico.

Per alcune donne, i sintomi della menopausa sono molto lievi ed è sufficiente seguire alcune semplici raccomandazioni. In altri casi, invece, diventa necessario valutare una terapia.

Una volta raggiunta l’età della menopausa, bisogna valutare con il medico gli eventuali benefici di un trattamento. Le opzioni disponibili sono le seguenti:

  • Terapia ormonale sostitutiva (TOS): è il trattamento di prima scelta in caso di menopausa precoce o con sintomi particolarmente fastidiosi e ancora rischio di osteoporosi. In base alle necessità di ogni donna, si ricorre alla terapia a base esclusivamente di estrogeni o a quella combinata con estrogeni e progestinici.
  • Fitoestrogeni: sostanze di origine vegetale con effetti estrogenici, tra le quali troviamo gli isoflavoni. Gli isoflavoni sono i fitoestrogeni più potenti; tuttavia, risultano di scarsa utilità nel trattamento della secchezza vaginale, dell’ansia o dell’insonnia.

Raccomandazioni per l’età della menopausa

Per calmare i sintomi e ridurre il rischio di osteoporosi e malattie cardiovascolari, vi offriamo le seguenti raccomandazioni:

  • Seguire una dieta variegata ed equilibrata, che fornisca il corretto apporto di calcio e vitamina D.
  • Eseguire regolarmente esercizio fisico.
  • Utilizzare lubrificanti e idratanti vaginali.
  • Mantenere una temperatura ambientale bassa ed evitare le bevande calde.
  • Evitare di fumare e ridurre il consumo di caffè e alcol.
  • Sottoporsi a controlli medici periodici.

L’età della menopausa è caratterizzata da precisi sintomi e alterazioni, che tendono a influire notevolmente sulla qualità della vita. Ma ricordate che possono essere attenuati.

È importante consultare il medico e sottoporsi ai controlli indicati allo scopo di prevenire la comparsa di malattie tipiche di questo periodo della vita.

  • Luzardo, L. F., Pérez Gómez, E., Castro Lobo, C., Zúñiga, R., & Uribe Botero, G. (1970). Climaterio y menopausia. Revista Colombiana de Obstetricia y Ginecologia.

  • Pavón De Paz, I., Alameda Hernando, C., & Olivar Roldán, J. (2006). Obesidad y menopausia. Nutricion Hospitalaria.

  • Menopausia ¿Qué conocen las mujeres? (2007). Horizonte Médico.