Fatica muscolare: 5 fantastici rimedi

· 18 Dicembre 2018
La fatica muscolare può essere causata dallo sforzo, dall'esercizio fisico nonché da problemi di salute. Ridurre l'affaticamento muscolare è fondamentale per continuare con le proprie attività quotidiane.

Avvertite una sensazione di fatica muscolare? Forse avete iniziato ad andare in palestra da poco, o avete dormito in una posizione scomoda, oppure potreste aver eseguito uno sforzo improvviso.

Qualunque sia la causa, vi consigliamo di continuare nella lettura, per scoprire i migliori rimedi per trattare la fatica muscolare.

Cosa causa la fatica muscolare?

E’ capitato a tutti: suona la sveglia e non c’è modo di alzarsi dal letto. E, quando alla fine si trova la forza per farlo, ogni movimento diventa impossibile e costa troppa energia.

La fatica o affaticamento muscolare non è necessariamente dovuta a un movimento busco o a uno sforzo eccessivo.

In alcuni casi, può anche essere dovuta alla cosiddetta “sindrome da stanchezza cronica” che colpisce principalmente le donne.

Un’altra causa può essere  l’indebolimento del sistema immunitario o qualche altra patologia come la distrofia muscolare o la miopatia infiammatoria.

Non bisogna dimenticare l’artrite e l’artrosi, che causano anch’esse affaticamento muscolare. Infine, la menopausa generalmente causa una carenza di calcio nell’organismo.

La mancanza di questo minerale stimola la contrazione muscolare e può causare dolore o stanchezza.

Scoprite: Soffrite di artrite reumatoide? 6 alimenti da mangiare a colazione

Come ridurre la fatica muscolare?

Donna che beve acqua

Nel caso in cui la fatica sia causata dall’esercizio fisico o da uno sforzo eccessivo, è fondamentale concedere ai muscoli il necessario periodo di riposo e di recupero.

Attendete tra le 24 e le 48 ore prima di allenarvi nuovamente e durante questo periodo cercate di riposare e non svolgere attività fisiche.

È essenziale fare stretching per almeno 15 secondi, accompagnato da una respirazione profonda.

Quando l’affaticamento muscolare è causato dall’allenamento, è possibile alternare impacchi caldi e freddi per 10 minuti. Questa alternativa è efficace solo quando non è presente un’infiammazione, nel qual caso è bene usare solo il ghiaccio.

Anche l’alimentazione è fondamentale per ridurre la fatica muscolare. È consigliabile, consumare cibi ricchi di proteine ​​complesse, come i legumi, i latticini e la carne.

Forniranno tutti gli aminoacidi essenziali di cui il corpo ha bisogno.

Infine, non bisogna dimenticare l’idratazione, ovvero bere quei due litri d’acqua al giorno di cui avrete sicuramente sentito parlare o letto.

Rimedi per ridurre la fatica muscolare

Se vi sentite stanchi o provate un’eccessiva fatica muscolare, forse quello di cui avete bisogno è un rimedio naturale che aumenti l’energia e consenta al corpo di riprendersi. Prendete nota delle proposte seguenti:

1. Frullato di fiocchi d’avena, banana e miele

È fondamentale l’assunzione dei carboidrati, i quali nutrono il corpo e prevengono o riducono l’affaticamento.

Potete consumare questo delizioso frullato a base d’avena, banana e miele a colazione, dopo l’esercizio o come spuntino a metà mattinata.

Ingredienti

  • 1 tazza di fiocchi d’avena (105 g)
  • 1 banana
  • 2 cucchiaini di miele (15 g)

Preparazione

Per prima cosa, mettere i fiocchi d’avena a mollo con acqua tiepida per alcuni minuti.
Quindi, frullateli insieme alla banana e al miele. Frullate fino a quando non avrete ottenuto una crema omogenea.

2. Frullato di spinaci, melone e uva

Questa è combinazione perfetta per ridurre l’affaticamento muscolare. Gli spinaci rinforzano i tessuti e sono ricchi di calcio.

Il melone è ricco di carboidrati a rapido assorbimento, oltre a diverse vitamine e minerali. L’uva, invece, è ricca di magnesio, potassio e di diversi antiossidanti che migliorano le prestazioni fisiche.

Ingredienti

  • 2 foglie di spinaci crudi
  • 10 chicchi d’uva
  • 1 tazza di melone (150 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Lavare bene gli spinaci e frullarli insieme al resto degli ingredienti.
  • Bevete al mattino, meglio se a digiuno.

3. Tè allo zenzero

Questa radice dall’aroma e sapore così particolari è ciò che vi serve per dire addio ai dolori muscolari. Oltre ad aggiungerlo come ingrediente in diversi piatti (ad esempio nelle insalate, nelle torte o nelle zuppe), vi consigliamo di sfruttare i suoi benefici preparando anche un delizioso infuso.

Ingredienti

  • 1 fetta di radice di zenzero o 1 cucchiaio di radice tritata (15 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)

Preparazione

  • Aggiungete lo zenzero in un pentolino con dell’acqua e portate a ebollizione.
  • Lasciate in infusione per 10 minuti.
  • Rimuovete la radice e bevete l’infuso quando è ancora caldo. Potete consumarlo prima di andare dormire.

4. Radice di maca in polvere

Polvere di maca

La maca è una radice di origine sudamericana con proprietà energizzanti, oltre a essere ricchissima di vitamina B.

Si può trovare in commercio in varie preparazioni, ma consigliamo di utilizzare la radice in polvere, dato che è più semplice da utilizzare.

Potete aggiungerla a un succo di frutta o a un frullato, così come aggiungerne un pizzico dentro a un toast al formaggio.

  • Per sfruttare i suoi benefici, sarà sufficiente consumarne da 1 a 3 cucchiai.
  • Se la assumete quotidianamente, ricordate di riposare un giorno a settimana.

Lo sapevate? 7 interessanti benefici della maca per la salute femminile

5. Tè al ginseng

Un altro validissimo rimedio naturale per ridurre l’affaticamento muscolare. È disponibile sotto forma di capsule o in radice secca.

In quest’ultimo caso potete usarlo per preparare un infuso, ricco di minerali e vitamine, utili per il recupero muscolare.

Ingredienti

  • ¼ di cucchiaino di radice di ginseng macinato (1 g)
  • 1 tazza di acqua (250 ml)
  • 1 cucchiaio di miele (25 g) (opzionale)

Preparazione

  • Per preparare il tè al ginseng, macinare un grammo di radice e versarlo in una tazza di acqua bollente.
  • Dopo aver lasciato riposare per cinque minuti, bevete l’infuso quando è ancora caldo. Potete usare il miele per addolcirlo.

Infine, se la fatica muscolare è frequente, consigliamo di consultare un medico. Solo questi potrà effettuare una diagnosi e stabilire un eventuale intervento terapeutico.

Guarda anche