Febbre da fieno: 10 rimedi naturali che aiutano a combatterla

I sintomi della febbre da fieno vi danno fastidio? Oltre a seguire il trattamento indicato dal medico, potete ricorrere ai rimedi naturali. Vi aiuteranno a ridurre i sintomi e a sentirvi meglio!
Febbre da fieno: 10 rimedi naturali che aiutano a combatterla

Ultimo aggiornamento: 09 marzo, 2022

Il termine febbre da fieno, meglio conosciuta come rinite allergica, si riferisce ai sintomi prodotti come reazione a elementi quali polline, polvere, freddo, e altro. In genere si tratta di un disturbo stagionale, ma vi è anche chi ne soffre tutto l’anno.  

Secondo la European Lung Foundation è una condizione che colpisce il 10-15% dei bambini e il 20-30% dei ragazzi e dei giovani adulti.

Sebbene i sintomi possano variare da persona a persona, il sito specializzato Medline Plus riporta tra i più comuni: starnuti, congestione nasale e prurito della pelle. Altri sintomi sono lacrimazione, prurito alla gola e gocciolamento retronasale.

Rimedi per combattere la febbre da fieno

Per controllare i sintomi della febbre da fieno, sono spesso raccomandati farmaci combinati con cambiamenti dello stile di vita. La visita medica è essenziale quando si soffre di questa condizione. I farmaci di elezione sono gli antistaminici, i colliri e le iniezioni contro le allergie.

Una volta in possesso di una diagnosi e una terapia, se il medico è d’accordo, si possono utilizzare anche i rimedi naturali utili ad alleviare il fastidio.

1. Ortica

Ortica per trattare la febbre da fieno.
Sebbene l’efficacia dell’ortica non sia stata dimostrata, viene solitamente utilizzata nei casi di rinite.

Secondo la medicina popolare, l’ortica ha la capacità di bloccare gli effetti negativi dell’istamina nelle persone allergiche al polline. Occorre dire che non ci sono prove di questa interazione.

Tuttavia, nel corso di uno studio condotto da ricercatori del National College of Naturopathic Medicine (1989) l’ortica aveva dato risultati positivi nel trattamento dei sintomi della rinite allergica, anche se i dati non erano conclusivi.

Se si sceglie di provare questo rimedio, una possibilità è quella di consumare due infusi o zuppe di ortica al giorno, oppure ingerirla sotto forma di capsule, estratto o rimedio omeopatico.

Potrebbe interessarvi anche: Curare i capelli con l’ortica: cosa fare

2. Miele

Il prezioso prodotto delle api offre numerosi benefici per la salute ed è un’alternativa allo zucchero, una sostanza dannosa per la salute.

Il miele trova un uso comune e popolare nel trattamento dei sintomi del raffreddore e della tosse. Inoltre esiste una convinzione ampiamente diffusa tra chi soffre di allergia che un consumo regolare di miele migliori i sintomi della rinocongiuntivite allergica. Tuttavia, una ricerca pubblicata su Annals of Allergy, Asthma & Immunology non conferma questa proprietà del miele.

Va notato, che una ricerca più recente pubblicata su Annals of Saudi Medicine afferma che invece può essere utile per combattere questi problemi.

È fondamentale sapere che il miele non può essere somministrato ai bambini, poiché potrebbe causare il botulismo infantile.

3. Tè verde

Il tè verde è ricco di benefici e un suo consumo quotidiano è positivo per la salute. Pare, tra gli altri effetti, che inibisca la produzione di istamina, riducendo così i sintomi della febbre da fieno. Ciò è confermato da uno studio pubblicato su Journal of Physiology and Biochemistry.

Possiamo bere due tazze di tè verde al giorno; in generale, si consiglia di consumarlo lontano dai pasti, in modo che non ostacoli l’assimilazione di altri nutrienti.

4. Liquirizia

La liquirizia è considerata utile nel trattamento di problemi come la rinite allergica grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, dimostrate in uno studio pubblicato su Antioxidants.

Prima del consumo, bisogna tener conto che può aumentare la pressione, quindi non è consigliata agli ipertesi. Può essere assunta come infuso o in pastiglie.

5. Agrumi

Il limone, l’arancia, il pompelmo o il mandarino sono ricchi di vitamina C, che è un antistaminico naturale, come confermato da una ricerca pubblicata su Journal of American College of Nutrition.

Una buona idea è quella di acquistare agrumi biologici per poter utilizzare anche la buccia in succhi, frullati, infusi, insalate, dolci, ecc. Approfittate di tutti i vantaggi!

6. Aloe vera

L'aloe vera è utilizzata in caso di febbre da fieno.
Oltre ai suoi usi tradizionali per le lesioni cutanee, l’aloe vera può essere utile per trattare la febbre da fieno.

L’aloe sta diventando sempre più popolare grazie alle sue numerose proprietà per la salute e la bellezza. Applicata a livello locale, lenisce e idrata la pelle senza ungerla, e guarisce.

Assunta per via interna, sgonfia, combatte il naso chiuso e aiuta a migliorare la funzione intestinale.

Si  può coltivare in casa oppure si può acquistare il gel da aggiungere a succhi e frullati per mascherare la consistenza e il sapore.

7. Kombucha

Il kombucha è una bevanda naturale a base di limone e zucchero di canna, fatta fermentare mediante una colonia gelatinosa di batteri e lieviti. Questo rimedio casalingo viene usato per combattere la febbre da fieno, i disturbi respiratori in genere e la stitichezza.

È un’alternativa consigliata in medicina tradizionale, ma senza prove scientifiche a sostegno. Sebbene sia possibile prepararlo in casa, è sconsigliato a chi non è esperto, poiché potrebbero verificarsi contaminazioni durante la preparazione. Meglio acquistarlo pronto in un negozio di alimenti naturali di fiducia.

8. Curcuma 

Questa spezia è così completa che si è guadagnata la reputazione di essere quasi una medicina. È antinfiammatoria, analgesica, antiossidante, digestiva.

In questo caso, può essere efficace nel calmare i sintomi della rinite allergica, secondo il sito web specializzato WebMD. Diversi studi sugli animali hanno dimostrato che la sua azione è legata al blocco delle immunoglobuline E, ma ciò non è stato ancora dimostrato nell’uomo.

Può essere assunta in compresse o capsule, oppure inclusa in piccole quantità in tutti i tipi di stufati, zuppe, creme, frullati, pasta, riso, ecc. Il suo sapore non è molto forte e darà un colore appetitoso alle ricette.

9. Echinacea

L’echinacea è una pianta medicinale in grado di rafforzare il sistema immunitario, coinvolto – in misura minore o maggiore – quando si soffre di un’allergia di qualsiasi tipo.

Le sue proprietà antibiotiche migliorano la risposta dell’organismo agli agenti esterni. Secondo uno studio pubblicato su Phytotherapy Research, a questo effetto benefico si aggiunge la capacità antibatterica e antiossidante dell’echinacea.

Si consiglia di consultare il medico prima di consumare questa erba, soprattutto se si stanno assumendo farmaci. Allo stesso modo, il suo consumo non dovrebbe essere prolungato nel tempo senza l’approvazione dell’esperto.

10. Eufrasia

È il rimedio naturale per eccellenza per gli occhi e tutti i disturbi ad essi correlati. In caso di raffreddore da fieno, aiuta a combattere fastidi come arrossamento o lacrimazione.

Questo uso è descritto nella ricerca pubblicata su Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine. Può essere assunta come rimedio, usata come collirio o combinando entrambi gli usi.

Curare la febbre da fieno: il primo passo è andare dal medico

I sintomi della febbre da fieno vi danno fastidio? La prima cosa da fare è consultare lo specialista. Oltre a seguire il trattamento indicato dal medico, potete ricorrere alle opzioni naturali sopra menzionate. Vi aiuteranno a ridurre i sintomi fastidiosi e a sentirvi meglio!

Potrebbe interessarti ...
Rinite e asma: esiste una relazione?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Rinite e asma: esiste una relazione?

Diventa essenziale analizzare la relazione tra rinite e asma. Scoprite in questo articolo tutto quello che c'è da sapere al riguardo.