Fitte al cuore: perché ne soffriamo?

· 23 gennaio 2018
Le fitte al cuore possono avvisarci di gravi condizioni di salute o rispondere a situazioni di stress e presentarsi persino a causa delle cattive abitudini

Il cuore è l’organo che lavora di più nel corpo umano. Batte circa 115000 volte al giorno, 80 volte al minuto e 42 milioni di volte all’anno, anche quando riposiamo.

Il cuore ha il compito di pompare il sangue pulito, ricco di ossigeno e una varietà di nutrienti, a ogni tessuto del corpo. Nonostante il sistema cardiovascolare possa sembrare perfetto, si verificano con frequenza diverse condizioni che ne alterano il funzionamento o che indicano la presenza di un problema.

Tra questi vi sono le fitte al cuore che, sebbene siano molto comuni, non tutti sanno a cosa sono dovute. Se volete saperne di più sulle fitte al cuore, vi suggeriamo di proseguire con la lettura.

Uomo con fitte al cuore

Cosa sono esattamente le fitte al cuore?

Come indica il nome, parliamo della fastidiosa sensazione di fitte o piccoli colpi al cuore e al petto. Di solito si presentano senza preavviso e causano sintomi quali:

  • Difficoltà a respirare,
  • Malessere nel petto,
  • Dolore,
  • Stress,
  • Ansia.

Perché soffriamo di fitte al cuore?

Le fitte al cuore possono dipendere da numerose cause, tuttavia le più comuni sono:

1. Tensione muscolare

Le fitte al cuore, nella maggior parte dei casi, sono causate da tensione muscolare, condizione che può verificarsi molto facilmente quando prendiamo molta aria.

Per alleviarle, la cosa migliore da fare è:

  • Mantenere la calma,
  • Respirare piano,
  • Permettere che il dolore sparisca da solo.

Vi consigliamo di leggere: 9 rilassanti muscolari naturali

2. Ansia e stress

Ragazza stressata

L’ansia o lo stress possono essere cause dirette delle fitte al cuore e questo si deve al fatto che entrambi sottomettono il corpo a condizioni di eccessiva tensione.

È frequente anche che le fitte non compaiano nel momento di tensione, bensì si presentano in maggiore quantità quando ci si trova in uno stato di riposo.

Può interessarvi anche: 7 modi per iniziare bene la giornata e combattere stress e ansia 

2. Iperattività

Quando il nostro ritmo cardiaco è elevato, respiriamo con maggiore intensità, cosa che può provocare fitte al cuore.

3. Pericardite

Pericardite

La pericardite è una malattia prodotta dall’infiammazione del pericardio, lo strato che ricopre il cuore e che si incarica di:   

  • Raccogliere il liquido che lubrifica e riduce la frizione del cuore.
  • Limitare lo spostamento dello stesso.
  • Distribuire la pressione del cuore.
  • Isolare il cuore evitando così possibili infezioni.

Anche se non presuppone rischi maggiori, bisogna trattare questa infiammazione con antinfiammatori.

4. Aritmie

Per aritmia si intende un’alterazione del ritmo cardiaco che risulta maggiore o minore rispetto ai livelli normali, al punto da provocare talvolta forti fitte al cuore.   

Questa affezione può presentarsi a causa di:

  • Consumo di tabacco,
  • Ansia,
  • Stress,
  • Consumo di caffeina,
  • Eccesso di attività fisica,
  • Obesità.

 5. Infarto del miocardio

Il miocardio è il tessuto muscolare del cuore che pompa il sangue attraverso il sistema circolatorio tramite contrazione.

L’infarto di questo tessuto può causare forti fitte poiché una parte del cuore smette di ricevere il sangue necessario per il suo funzionamento.

Fattori di rischio delle fitte al cuore

Donna con fitte al cuore

Anche se possiamo presentare tutti questa sgradevole sensazione, alcuni fattori possono aumentare le probabilità di soffrire di problemi cardiaci.

Tra questi troviamo:

  • Ipertensione,
  • Obesità,
  • Fumo,
  • Colesterolo alto,
  • Vita sedentaria,
  • Età avanzata.

Cosa fare se si presentano le fitte al cuore?

La prima cosa di cui tenere conto quando si soffre di fitte al cuore è che non serve a nulla perdere la calma.

La cosa migliore da fare è:

  • Rilassarsi,
  • Calmare la respirazione,
  • Massaggiare la zona,
  • Bere acqua,
  • Aspettare che la sensazione sparisca.

Qualora il problema si presenti con regolarità, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico di fiducia. Lo specialista si incaricherà di verificare la vostra salute cardiaca tramite un elettrocardiogramma e prescriverà dei farmaci se necessari.   

Guarda anche