Fitte alla vagina: quali sono le cause?

31 Maggio 2020
Le fitte alla vagina possono presentarsi come sintomo di alcune infezioni quali herpes e simili o gonorrea. Inoltre, in gravidanza può presentarsi una condizione che prende il nome di dispareunia. Per sapere come intervenire è necessaria una diagnosi.

Le fitte alla vagina sono un sintomo piuttosto fastidioso che colpisce tante donne. Si tratta, in genere, di un dolore pulsante e improvviso.

La vagina è una zona molto delicata, oltretutto soggetta a infezioni. Non ci riferiamo solo alle malattie a carattere sessuale, bensì anche ad altre infezioni che derivano da una riduzione delle difese immunitarie o da una cattiva igiene.

Oltre alle infezioni, sono diverse le condizioni che possono essere responsabili di anomalie e dolore in questa zona, come la gravidanza. A ogni modo, è bene approfondire qualsiasi sintomo o disturbo si manifesti in modo da scoprirne l’origine.

In questo articolo spieghiamo i motivi per cui potrebbero presentarsi le fitte alla vagina. È importante sottolineare che questa condizione non deve essere motivo di imbarazzo.

Fitte alla vagina durante la gravidanza

La gravidanza è una fase nella quale si manifestano diversi cambiamenti nel corpo della donna. Il più evidente -nonché il più naturale- è la crescita dell’utero per poter accogliere il feto. Si tratta di un organo circondato da legamenti e fibre muscolari.

Ogni parte dell’apparato femminile è a contatto con le altre. Quando le fibre si stirano per aumentare le dimensioni dell’utero, possono insorgere fastidi nella zona inferiore del corpo, per esempio nella vagina. Questa condizione, di fatto, può arrivare a espandersi fino ai fianchi.

Spesso le fitte alla vagina si manifestano soprattutto all’inizio di una gravidanza. Quello che sappiamo con certezza è che si tratta di un sintomo piuttosto comune. Eppure è necessario rivolgersi al ginecologo per sottoporsi a un check-up completo ed escludere altre cause.

Fitte vaginali in gravidanza
Durante la gravidanza possono presentarsi alcuni dolori nella parte inferiore del corpo, come le fitte alla vagina.

Potrebbe interessarvi leggere anche: 8 alimenti che fanno bene alla vagina

Fitte alla vagina associate al sesso

In questa sezione parleremo delle malattie a carattere sessuale. Oltre alle infezioni, le fitte alla vagina possono essere dovute a motivi associati alla sfera sessuale. Innanzitutto, possono comparire in conseguenza di un piccolo trauma dovuto al rapporto sessuale.

Qualsiasi lesione originatasi a livello della vagina potrebbe essere responsabile di questo dolore. Oltre a ciò, è importante sottolineare che potrebbero essere dovute a dispareunia. Quest’ultimo è un termine medico utilizzato in riferimento al disagio e al dolore percepiti durante i rapporti sessuali.

Nonostante il dolore molto spesso sia dovuto semplicemente all’assenza di eccitazione e di lubrificazione, può essere anche conseguenza di un problema psicologico. Molte donne soffrono una sorta di “blocco mentale” al momento di un rapporto sessuale.

Ma non solo. Molte donne che hanno subito abusi sessuali soffrono poi di dispareunia. Si tratta di una condizione reversibile, ma che richiede una lunga assistenza e sostegno alla donna.

Dolore vaginale
Il dolore vaginale può essere percepito sotto forma di fitte o di fastidio costante.

Potrebbe interessarvi leggere: Perdite vaginali eccessive sotto controllo con 6 rimedi

Malattie che possono scatenare queste fitte

Le fitte alla vagina possono essere sintomo di diverse malattie. Spesso si manifestano in conseguenza di un’infezione. Per esempio, in caso di candidosi, di infezione da clamidia o di gonorrea.

Alcune di queste infezioni, inoltre, possono sfociare in una malattia infiammatoria cronica pelvica. Si tratta di un processo infiammatorio che si estende dalla vagina alle tube di Falloppio. Spesso, tra i vari sintomi, si manifesta con fitte alla vagina.

D’altra parte, non possiamo non menzionare l’endometriosi tra le possibili cause. È una patologia nella quale si ha una crescita del tessuto endometriale all’esterno dell’utero, con conseguente stimolazione a ogni ciclo mestruale. Lo stesso vale per le cisti ovariche.

Infine, le fitte alla vagina possono essere sintomo di una gravidanza ectopica. Con questa espressione ci riferiamo al fatto che l’embrione, invece di impiantarsi nell’utero, lo fa in un’altra zona dell’apparato genitale femminile.

Cosa fare in caso di fitte alla vagina?

Sulla base di quanto esposto finora, non possiamo ignorare tale sintomo come se non avesse importanza. È fondamentale rivolgersi a un medico in caso di qualsiasi fastidio a livello intimo, e ancor più se le fitte alla vagina si presentano ripetutamente. Potrebbero indicare un serio problema di salute.

Il professionista sanitario prescriverà i trattamenti più adatti e diagnosticherà la causa del malessere. Una volta formulata la diagnosi, sarà più facile trovare il trattamento più adatto per ogni situazione.

  • Tipos De Dolor Vaginal Y Cómo Reconocerlos. (n.d.). Retrieved February 25, 2020, from https://aesopspain.org/tipos-de-dolor-vaginal-y-como-reconocerlos/
  • López-Olmos, J. “Dispareunia: investigación de causa física y de causa infecciosa crónica (estudio prospectivo de 4 años).” Clínica e Investigación en Ginecología y Obstetricia 35.5 (2008): 152-159.
  • Fall, M., et al. “Dolor pélvico crónico.” Eur Urol 57.1 (2010): 35-48.
  • Ezcurra, R., N. Lamberto, and V. Peñas. “Dolor abdomino-pélvico en ginecología.” Anales del Sistema Sanitario de Navarra. Vol. 32. Gobierno de Navarra. Departamento de Salud, 2009.