Frullato di fragola, limone e anguria contro le infiammazioni

L’anguria è composta da un 90% d’acqua, il che favorisce l’eliminazione dei liquidi che causano le infiammazioni. Il limone, inoltre, aumenta le difese immunitarie

Le infiammazioni sono una reazione difensiva dell’organismo che si scatena di fronte a un’infezione o a un tessuto danneggiato. Al giorno d’oggi, si tratta di un problema molto diffuso, soprattutto tra coloro che soffrono di disturbi alle articolazioni o persino della classica ritenzione idrica.

Le infiammazioni possono essere acute o croniche. Ecco perché implicano dei lunghi periodi di dolore, gonfiore e una certa limitazione nel portare a termine alcune faccende quotidiane.

È importante consultare il proprio medico per una diagnosi e per una cura adeguata, che vi aiuti a combattere il dolore causato da questi processi infiammatori. Nel frattempo, però, la medicina naturale, e soprattutto la frutta dalle proprietà antinfiammatorie, vi sarà utile come rimedio quotidiano.

Oggi, nel nostro spazio, vi spieghiamo come preparare un delizioso frullato per combattere le infiammazioni. Di sicuro vi sarà di grande aiuto.

Le infiammazioni: un problema molto comune

infezioni

Le infiammazioni non appaiono solo quando prendiamo una botta. Infatti, esistono molti agenti interni che possono favorire questo problema. Alcuni esempi possono essere un virus, una reazione allergica, un abbassamento delle difese, un processo di deterioramento delle ossa o persino un’emicrania.

Scoprite i migliori alimenti per ridurre l’infiammazione delle articolazioni

Quando un tessuto viene danneggiato o s’infiamma, ecco cosa succede:

  • Le cellule del tessuto malato rilasciano istamina, che provoca una dilatazione dei vasi sanguigni.
  • Il sangue inizia ad accumularsi nelle zone danneggiate ed ecco perché diventano rosse. Inoltre, vengono rilasciati altri liquidi (patogeni) che tendono a circondare questa zona e che rendono difficile il corretto funzionamento di tale organo o articolazione.
  • Il rimedio più comune quando si vuole combattere un’infezione sono gli antibiotici. Nonostante ciò, ricordate sempre che non potete fare un uso eccessivo di questi farmaci. Un’assunzione inadeguata o un uso eccessivo di antibiotici può causare un abbassamento delle difese e può anche renderci immuni a certi virus e batteri. Dovete fare molta attenzione.

Vediamo ora quali sono le infiammazioni più comuni che si manifestano nella vita di tutti i giorni:

  • Infiammazioni dovute a catarro o allergie.
  • Infiammazioni eritematose (scottature dovute al sole).
  • Infiammazioni essudative: peritonite, pleura…
  • Infiammazioni dovute ad agenti batteriologici: in questa categoria rientrano, per esempio, dalle infezioni urinarie alle classiche infezioni causate da unghie incarnite.
  • Infiammazioni dovuto a lesioni.
  • Una delle infiammazioni più comuni è quella dovuta alla ritenzione idrica o a una scarsa circolazione sanguigna.

Scoprite anche quali sono i rimedi migliori contro le infezioni del tratto urinario

I benefici delle fragole, del limone e dell’anguria per combattere l’infiammazione

fragole

Le fragole aiutano a combattere le infiammazioni

Le infiammazioni hanno sempre a che vedere con la proteina C reattiva (PCR), una sostanza che, se presente nell’organismo in quantità eccessive, può essere la causa di ictus o malattie cardiache gravi.

  • Questa proteina tanto nociva si presenta anche quando si soffre di artrosi. Per eliminarla, alcuni scienziati dell’Università di Harvard consigliano il consumo di fragole, tre o quattro volte alla settimana, il che riduce di un 14% il rischio di soffrire d’infarto.
  • Potete usare sia le fragole fresche, sia quelle surgelate. Infatti, la quantità di proprietà antinfiammatorie è la stessa, in entrambi i casi.

Il limone: un alleato contro le infiammazioni

Il potere del limone contro le infiammazioni che colpiscono il nostro corpo si deve soprattutto alla sua capacità di alcalinizzare il nostro organismo.

  • Un corpo più alcalino è in grado di combattere meglio le infiammazioni e le infezioni.
  • Il limone aumenta le nostre difese naturali, il che ci permetterà di lottare in modo più efficace contro virus e batteri.
  • Il limone è ricco di potassio e vitamina C, due elementi fondamentali per rafforzare il sistema immunitario e per poter affrontare i dolori dell’artrosi.

L’anguria: un delizioso frutto diuretico per combattere le infiammazioni

L’anguria è un frutto rinfrescante, povero di grassi e ricco di acido folico, potassio, magnesio e provitamina A. Uno dei suoi benefici principali è la sua azione diuretica.

  • Grazie alla sua azione depurativa e alla sua capacità di aumentare l’urina prodotta, l’anguria è ottima per eliminare i liquidi che si accumulano nei tessuti danneggiati.
  • Il colore rosso dell’anguria si deve al suo contenuto di betacarotene, un potente antiossidante in grado di combattere tutti quegli agenti patogeni che colpiscono i nostri tessuti.

Come preparare il vostro frullato di fragola, limone e anguria

frullato all'anguria

Ingredienti

  • 15 fragole
  • Il succo di 1 limone
  • 300 g di anguria
  • 1 litro d’acqua

Vi consigliamo di leggere anche: i benefici della scorza di limone

Procedimento

  • La prima cosa che dovete fare è pulire bene le fragole e poi tagliarle a metà. Dopodiché, tagliate quei 300 grammi di anguria fresca.
  • Proprio come abbiamo detto prima, non importa se le fragole sono fresche o surgelate, poiché le loro proprietà non cambiano. Tuttavia, se non riuscite a trovare le fragole, potete usare un altro frutto ricco di vitamina C, come per esempio un kiwi, un mango, una papaya…
  • Ora, spremete il limone per ottenerne il succo e prendete il frullatore.
  • Prendete le fragole, l‘anguria e il succo di limone e frullate tutti gli ingredienti. Aggiungete l’acqua un po’ alla volta, fino ad ottenere una bevanda che sia il più omogenea possibile.
  • Bevete questo frullato nell’arco della giornata e prima dei pasti principali. Vedrete come vi sentirete meglio.
Guarda anche