Il miele è il miglior antibiotico naturale secondo la scienza

· 5 Marzo 2019
Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che il miele è il miglior antibiotico naturale. In questo articolo vi sveliamo di più.

Oggi vi parleremo di uno studio recente che ha dimostrato che il miele è il miglior antibiotico naturale, e soprattutto più efficace di alcuni antibiotici convenzionali per il trattamento delle infezioni.

In molte occasioni vi abbiamo parlato dei benefici del miele per la nostra salute, oltre ad avervi dato diverse ricette che includevano questo prodotto, culinarie, medicinali e per la bellezza.

Perché si dice che il miele sia il miglior antibiotico naturale?

Dagli studi effettuati risulta che il miele contiene 13 batteri dell’acido lattico, che sono quelli che producono l’azione antimicrobica in base al tipo di batterio da combattere.

Questo è stato rivelato da Tobias Olofsson, professore dell’Università di Lund e autore degli studi pubblicati nella rivista International Wound Journal.

Per verificare meglio quanto detto, alcuni ricercatori trattarono 42 agenti patogeni delle ferite di 22 pazienti con i suddetti 13 batteri BAL del miele. Il risultato fu strabiliante poiché gli effetti erano paragonabili a quelli dei convenzionali antibiotici.

Il miele, inoltre, fu utilizzato come trattamento per curare le ferite dei cavalli che non riuscivano a guarire, e si ottennero risultati positivi.

Tuttavia, il professor Olofsson, avverte che per ottenere questi effetti benefici dal miele, questo prodotto dev’essere fresco e puro. Ovviamente, il miele in commercio nei supermercati non ha lo stesso effetto di quello fresco.

Gli studiosi, comunque, sostengono che questa sia una scoperta fondamentale per la medicina. Dire che il miele è il miglior antibiotico naturale significa che in futuro si potranno sfruttare trattamenti alternativi agli antibiotici convenzionali. Del resto sapete bene che hanno diversi effetti collaterali sui pazienti.

Quali altre proprietà possiede il miele?

il miele è il miglior antibiotico naturale

Oltre ai batteri dell’acido lattico (BAL), il miele è un alimento ricco di probiotici e antiossidanti. È ricco di vitamina A, B2, B3, B5 e di vitamina C, oltre a contenere minerali essenziali come calcio, magnesio, potassio, ferro, iodio e zinco. Grazie alle sue proprietà, il miele è stato utilizzato per:

  • Combattere organismi nocivi come la salmonella. Inoltre, contribuisce a migliorare la digestione degli alimenti.
  • È raccomandato per rinforzare il sistema immunitario e combattere infezioni delle vie respiratorie, oltre a febbre e raffreddore. 
  • Fin dall’antichità si usa per curare le ferite, prevenire infezioni e migliorare il processo di cicatrizzazione.
  • Il miele serve per la cura della pelle, poiché evita possibili infezioni ed elimina i batteri che possono intaccare la bellezza di quest’ultima.   

Scoprite: Curare il mal di gola con acqua tiepida e miele

Altre informazioni importanti sul miele

  • Il consumo di miele non è raccomandato alle persone che soffrono di diabete, poiché in poco tempo può apportare grandi quantità di zuccheri a chi lo assume. Per questa ragione si consiglia di consumarlo in piccole quantità.
  • Il miele non dev’essere somministrato ai bambini di età inferiore a un anno, poiché il loro intestino non è ancora capace di processare questo alimento.  
  • Anche se si considera che il miele è il miglior antibiotico naturale le persone allergiche ai pollini devono stare attente poiché potrebbero esserne allergiche.
  • 100 ml di miele apportano 325 calorie. Per questo si raccomanda il consumo del miele di mattina o prima di realizzare attività fisica.

Leggete anche: Benefici del miele per i capelli che dovete conoscere

Quali sono gli usi terapeutici del miele?

miele 3

  • In caso di ferite o bruciature, bisogna applicare del miele sulla zona colpita e ricoprirla completamente. Fate l’impacco 3 volte al giorno.
  • Le mamma che allattano possono applicare un po’ di miele sui capezzoli per prevenire e alleviare problemi dovuti a infezioni.
  • In caso di irritazioni della pelle, può essere utilizzato come base per un massaggio.
  • Se volete disinfettare internamente il nostro organismo, mescolate uno o due cucchiai di miele in un bicchiere di acqua tiepida con un po’ di succo di limone.
  • Per evitare bruciore di stomaco, l’ideale è mescolare un cucchiaio di miele e due cucchiai di aceto di mele in un bicchiere d’acqua.
  • Infine, per combattere le infezioni respiratorie, problemi alla gola, febbre e raffreddore, l’ideale è mischiare il miele con del succo di limone o di arancia. Solitamente si prepara una bevanda calda che va assunta prima di andare a dormire.
  • Kwakman, P. H. S., & Zaat, S. A. J. (2012). Antibacterial components of honey. IUBMB Life. https://doi.org/10.1002/iub.578
  • Kwakman, P. H. S., te Velde, A. A., de Boer, L., Speijer, D., Vandenbroucke-Grauls, C. M. J. E., & Zaat, S. A. J. (2010). How honey kills bacteria. FASEB Journal : Official Publication of the Federation of American Societies for Experimental Biology. https://doi.org/10.1096/fj.09-150789
  • Olaitan, P. B., Adeleke, O. E., & Ola, I. O. (2007). Honey: A reservoir for microorganisms and an inhibitory agent for microbes. African Health Sciences. https://doi.org/10.5555/afhs.2007.7.3.159
  • Molan, P. C. (1999). Why honey is effective as a medicine. I. Its use in modern medicine. Bee World. https://doi.org/10.1080/0005772X.1999.11099430