5 grassi sani per ridurre il colesterolo

· 13 novembre 2017
È importante saper scegliere i grassi da includere nella nostra dieta in quanto, esattamente come ce ne sono alcuni dannosi, altri possono esserci di grande aiuto per mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo.

Le fritture, il burro, i formaggi grassi e alcuni tipi di carne presentano un elevato contenuto di grassi saturi capaci di far aumentare il colesterolo. Tuttavia, c’è un gruppo di grassi sani che hanno un effetto totalmente opposto sull’organismo.

Ci riferiamo ai grassi polinsaturi, noti anche come grassi sani. Grazie ad essi, possiamo fornire i principi nutritivi e l’energia necessaria al  corpo e mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo.

Sapere quali sono i grassi sani ci permetterà di sostituire e ridurre il consumo dei prodotti saturi, evitando di generare altri deficit nella nostra alimentazione.

Grassi sani da includere nella dieta

1. Oli vegetali, grassi sani monoinsaturi 

Oli vegetali

Gli oli vegetali sono ricchi di acido oleico, un eccellente sostituto dei grassi saturi. Quello d’oliva è forse il più popolare, essendo ampiamente utilizzato in gastronomia.

Tuttavia l’olio d’oliva non è l’unico a offrire questo principio nutritivo. Ci sono anche quello di nocciola, di colza, di soia e di sesamo.

Non bisogna dimenticare le proprietà curative dell’olio extra vergine di oliva. Grazie al suo consumo, manteniamo sotto controllo il colesterolo cattivo (LDL) e, tra molti altri vantaggi, otteniamo anche importanti benefici antinfiammatori.

Leggete anche: 7 alimenti per tenere sotto controllo il colesterolo

2. L’acido alfa-linolenico del pesce grasso

È forse l’acido grasso più importante nel gruppo degli omega-3. Lo possiamo ottenere dai pesci grassi e anche da altri prodotti a base di soia o sesamo.

Il suo consumo ci fa molto bene perché il corpo umano è incapace di produrlo da solo. Evita che il colesterolo si accumuli nelle arterie e si prende cura della nostra salute cardiovascolare.

Tra i pesci grassi i più ricchi di acido alfa-linolenico ci sono:

  • Tonno
  • Salmone
  • Sardine
  • Aringhe

Anche se al giorno d’oggi questi prodotti vengono venduti in scatola, si consiglia di assumerli al loro stato naturale.

3. Olio di fegato di merluzzo per acquisire massa muscolare

Integratori

È possibile mantenere una dieta sana e aumentare la propria muscolatura. È quello che desiderano molti uomini, donne e sportivi in generale.

A tal fine, l’olio di fegato di merluzzo può rappresentare un integratore fantastico.

Il segreto di questo alimento, presente in numerosi integratori alimentari, si trova nel suo elevato contenuto di omega 3. Questo grasso favorisce una migliore sintesi delle proteine, cosa che ci permette di aumentare la massa muscolare.

Ecco alcuni dei benefici che si ottengono assumendo integratori a base di questa sostanza:

  • Fa aumentare le difese.
  • Permette un corretto sviluppo osseo.
  • Contribuisce alla coagulazione del sangue.
  • Favorisce lo sviluppo cerebrale.

Per tutti questi motivi, è frequente vedere questo componente nelle vitamine per persone in età avanzata.

4. L’avocado presenta un elevato contenuto di omega 6

Gli acidi grassi omega 6 si trovano in molti alimenti di origine animale. Tuttavia, una delle fonti più sane è l’avocado. Si tratta di uno dei pochi frutti ricchi di sostanze polinsature.

Oltre ad apportare principi nutritivi, l’avocado ne favorisce l’assorbimento.

Un altro frutto interessante che contiene questi componenti nutritivi è l’oliva allo stato naturale, oltre che il suo già citato olio.

5. Le lenticchie aiutano a ridurre il colesterolo

Lenticchie

Le lenticchie ci forniscono una carica proteica importante senza elevare i livelli di trigliceridi. Apportano solo 0,1 grammi di acidi saturi per ogni 100 grammi di prodotto.

Questi piccoli legumi formano nell’organismo una sostanza viscosa che si attacca al colesterolo e aiuta ad eliminarlo. Per questo motivo sono considerate un ottimo protettore del cuore e del resto del sistema cardiovascolare.

I fagioli rossi e quelli di soia verde possiedono proprietà abbastanza simili a quelle delle lenticchie.

Vi consigliamo di leggere Lenticchie: fonte di proteine e di antiossidanti

Mangiare grassi è negativo?

Assumere certe quantità di grassi è necessario per il corretto funzionamento dell’organismo. Catalogare questo macronutriente come nemico della nostra salute è una cattiva interpretazione di ciò che deve essere un’alimentazione equilibrata.

Alcuni nutrizionisti affermano, infatti, che il 20 o 30% della nostra dieta dovrebbe essere costituita da grassi sani. Questa quantità deve essere costituita da grassi insaturi che si prendono cura del sistema circolatorio umano.

I benefici di mangiare grassi sani in quantità moderate sono:

  • Migliore sensibilità all’insulina.
  • Regolazione del metabolismo.
  • Incremento della massa muscolare.
  • Migliore salute riproduttiva.
  • Ottimizzazione delle funzioni cerebrali.

Dobbiamo prestare attenzione al tipo di acidi grassi che scegliamo di ingerire, così potremo godere di una migliore salute generale.

Guarda anche