I benefici dei cereali integrali rispetto a quelli raffinati

· 9 Febbraio 2019
Modificare la nostra dieta al fine di sfruttare i benefici dei cereali integrali migliorerà la nostra salute.

Nell’articolo di oggi vedremo quali sono i benefici dei cereali integrali e perché è importante includerli nella dieta. Sebbene gli alimenti raffinati appaiono più invitanti, non sono un’opzione sana.

Un primo problema riguarda la grande quantità di zuccheri che contengono. Inoltre, benché la confezione riporti in maiuscolo che contengono fibre, leggendo meglio l’etichetta nutrizionale ci accorgiamo che la loro quantità è minima.

Per questo motivo vediamo i benefici dei cereali integrali e quali vantaggi otteniamo sostituendoli a quelli raffinati. Quali sono i cereali migliori? Fiocchi di avena, di mais o germe di grano; acquistarli nella loro forma più naturale è indispensabile.

I benefici dei cereali integrali

Aiutano a mantenere il peso forma

Colazione sana

I cereali raffinati contengono una grande quantità di zucchero, questo ci spinge a consumarne più del necessario, così in un paio di colazioni terminiamo l’intera confezione. Questo non è affatto positivo per la nostra salute e nemmeno per il nostro portafoglio.

Le grandi marche multinazionali ci invogliano a consumare più in fretta questi prodotti così da poter acquistare nuove confezioni. Comunemente questi prodotti sono più cari dell’avena, del germe di grano e dei fiocchi di mais.

Questi ultimi, inoltre, non contenendo zuccheri, non generano in noi quel desiderio di mangiarli tutti in una volta. Una delle loro caratteristiche è che donano una prolungata sensazione di sazietà, questo ci aiuterà a mantenere sotto controllo il nostro peso.

Pertanto, sostituire i cereali commerciali con quelli integrali è fondamentale per mantenere il nostro peso forma. Dato che non avremo quella bramosia che generano gli alimenti con molti zuccheri, mangeremo solo quella quantità che il nostro corpo richiede. Ed infine, non staremo riempiendo il nostro stomaco con un prodotto totalmente processato industrialmente.

Leggete anche: 7 modi di fare colazione per dimagrire senza avere fame

Migliorano la funzione intestinale

Se abbiamo problemi di stitichezza, sostituire i cereali raffinati con quelli integrali ci sarà di grande beneficio. Il loro alto contenuto di fibre aumentala densità della flora batterica intestinale e ammorbidisce le feci agevolando l’evacuazione.

Migliorare il transito intestinale ha molti benefici. Tra questi prevenire la comparsa di emorroidi, diverticolosi e diverticolite. Con una dieta consapevole e salutare, manterremo lontane queste malattie.

Tuttavia, se ne sconsiglia il consumo se si soffre di colite ulcerosa o in caso di diarrea. Potrebbero peggiorare queste due condizioni e non vogliamo che questo accada.

Potrebbe interessarvi: 6 semplici esercizi per ridurre l’infiammazione e migliorare la digestione

Abbassano i livelli di colesterolo

Avena a colazione

Il colesterolo alto è un disturbo comune a molte persone, le quali a volte sono costrette a ricorrere a terapie farmacologiche. Se non vogliamo arrivare a questo estremo, faremmo meglio a sfruttare i benefici dei cereali integrali.

Il loro alto contenuto di fibre facilita l’eliminazione del colesterolo cattivo (LDL), lasciando spazio a quello buono.

Sostituire i cereali raffinati con quelli integrali è una eccellente idea. Tuttavia, dovremmo sempre consultare l’etichetta nutrizionale dei prodotti che acquistiamo. Può darsi che l’avena che stiamo comprando non sia poi così naturale”.

All’inizio potrebbe sembrarci complicato leggere il contenuto di ogni prodotto che vogliamo acquistare, ma questa buona abitudine ci permetterà di scegliere con al meglio i nostri cibi. Un piccolo sforzo per godere di buona salute.

I cereali integrali non solo ci offrono i benefici appena esposti, ma ci aiuteranno anche a risparmiare molto rispetto agli altri prodotti commerciali.