Il consumo di caffeina influisce sulla fertilità?

Un eccessivo consumo di caffeina causa diversi problemi ed è possibile che influisca anche sulla fertilità. I dati disponibili non sono tuttavia conclusivi.
Il consumo di caffeina influisce sulla fertilità?

Scritto da Edith Sánchez

Ultimo aggiornamento: 09 agosto, 2022

Sono circolate notizie di presunte prove che la caffeina influenzi la fertilità. Si dice che riduca le possibilità di concepimento ed è anche associata a un numero maggiore di aborti spontanei. Cosa c’è di vero?

Cominciamo col dire che alcune ricerche affermano che il consumo di caffeina influisce sulla fertilità. Tuttavia, ci sono anche studi che suggeriscono il contrario. Non è facile giungere a una conclusione definitiva.

Va notato, in ogni caso, che uno stile di vita sano è uno dei pilastri centrali della fertilità. Pertanto, regolare il consumo di caffeina è una buona scelta quando si sta programmando una gravidanza.

Il primo studio su caffeina e fertilità

Il legame tra consumo di caffeina e fertilità è stato ipotizzato da un primo studio condotto nel 1988. Secondo i ricercatori, le donne che bevevano una tazza di caffè al giorno riducevano della metà le loro possibilità di concepimento. Questa ricerca è stata ampiamente citata, ma nessun’altra ha prodotto gli stessi risultati.

D’altra parte, una ricerca guidata dalla dott.ssa Rosemarie Hakim, della Hopkins Hospital School of Medicine di Baltimora (Stati Uniti), ha indicato che esiste un’associazione significativa tra il consumo di più di 3 tazze di caffè al giorno e una riduzione fertilità del 26%.

Un altro studio condotto dalla University of Nevada School of Medicine (Stati Uniti), nel 2011, ha indicato che il consumo di caffeina riduce l’attività muscolare nelle tube di Falloppio. Ciò ostacolerebbe il transito degli ovuli.

Altri esperti sottolineano che il consumo di caffeina non sembra aver causato alcun effetto nelle coppie che cercano di concepire attraverso trattamenti di fertilità assistita. Non ha reso questi processi più difficili né li ha rallentati.

Donna beve il caffè.
Gli studi si sono concentrati sul rapporto tra donne e caffè, ovvero sul ruolo femminile.

Consumo di caffeina e rischi in gravidanza

Un consumo eccessivo di caffeina non fa mai bene, ma diventa molto più negativo in condizioni come la gravidanza. Lo conferma un’indagine condotta dalla dott.ssa Kirsten Wisborg, direttrice dell’Unità di ricerca epidemiologica perinatale presso l’ospedale universitario di Aarhus.

Lo studio indica che bere troppo caffè durante la gravidanza aumenta la possibilità che il bambino nasca morto o muoia durante il primo anno di vita. La Wisborg ha notato che la caffeina potrebbe indurire le arterie nell’utero. Se ciò accade, il feto non riceve abbastanza ossigeno.

Una meta-analisi aveva rilevato che il consumo di caffeina aumentava il rischio di morte del feto dopo la settimana 20 o di partorire un bambino morto. Allo stesso modo, è stata osservata una maggiore frequenza di bambini con basso peso alla nascita.

Uno studio simile aveva scoperto che un aumento del consumo di caffeina di 100 grammi al giorno aumentava il rischio di aborto spontaneo del 14%. Inoltre che esisteva una relazione tra il consumo di caffè e una diminuzione della fertilità.

Ricerche su fertilità e caffeina: dubbi

Gli studi disponibili sulla relazione tra consumo di caffeina e fertilità non sono così ampi come si vorrebbe. Diversi esperti mettono in dubbio questi risultati, poiché sono stati trascurati aspetti come i seguenti:

  • gli studi, in molti casi, si basano su resoconti o ricordi di volontarie. Questo dà origine a dati che non possono essere pienamente corroborati.
  • Non è sicuro che sia stato il caffè e non qualche altra sostanza a causare ridotta fertilità o problemi durante la gravidanza. Non c’era modo di controllare ciò che le volontarie consumavano.
  • Le indagini non possono attestare le dosi che ciascuno delle volontarie consuma. Una tazza di caffè preparata a casa può contenere più o meno caffeina di una tazzina presa al bar.
  • Il consumo di caffeina in grandi quantità è comune nelle persone che soffrono di stanchezza. Allo stesso tempo, l’affaticamento potrebbe essere una manifestazione di alcune malattie sottostanti, tra cui l’endometriosi o la depressione. Queste condizioni alterano la fertilità.

Quanto caffè è sufficiente per causare questo effetto?

Al momento non esiste certezza assoluta sul rapporto tra consumo di caffeina e fertilità. Tuttavia, se una donna vuole avere figli, è meglio che si limiti a consumare 100 milligrammi o meno di caffè al giorno.

Comunque mai più di 300 milligrammi al giorno.

Il problema è che i dati su quanta caffeina contenga una tazza di caffè da 230 ml grammi, non sono sempre prontamente disponibili. In media:

  • 1 tazza di caffè macinato: tra 55 e 150 milligrammi di caffeina.
  • 1 tazza di caffè istantaneo normale: tra 27 e 173 milligrammi.
  • 60 ml di caffè espresso: da 47 a 75 milligrammi.
  • 1 tazza di caffè decaffeinato: tra 1 e 25 milligrammi.
  • 1 tazza di caffè istantaneo decaffeinato: da 2 a 12 milligrammi.
caffè in gravidanza
Sarebbe l’ideale ridurre il consumo di caffè se si desidera avere figli o durante la gravidanza. È un’ulteriore misura di cura in questi contesti.

Anche gli uomini

Il consumo di caffeina in grandi quantità può colpire anche gli uomini. In particolare, c’è la possibilità che il numero di spermatozoi diminuisca. Tuttavia, come negli altri casi, non ci sono dati conclusivi.

È molto importante ridurre il consumo di caffeina durante la gravidanza. Sebbene non sia stata detta l’ultima parola in merito, la verità è che il rischio in una certa misura esiste, quindi sarebbe preferibile non ignorarlo.

Potrebbe interessarti ...
Astinenza da caffeina e come superarla
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Astinenza da caffeina e come superarla

Quando si interrompe improvvisamente il consumo, possiamo andare incontro ad astinenza da caffeina. Ecco le tisane e i rimedi che aiutano a superar...



  • Joesoef, M. R., Beral, V., Rolfs, R. T., Aral, S. O., & Cramer, P. W. (1990). Are caffeinated beverages risk factors for delayed conception? The Lancet, 335(8682), 136-137.
  • Hakim, R. B., Gray, R. H., & Zacur, H. (1998). Alcohol and caffeine consumption and decreased fertility. Fertility and sterility, 70(4), 632-637.
  • Ricci, E., Viganò, P., Cipriani, S., Somigliana, E., Chiaffarino, F., Bulfoni, A., & Parazzini, F. (2017). Coffee and caffeine intake and male infertility: a systematic review. Nutrition journal16(1), 1-14.
  • McMillin, A. (2011, 1 junio). School of Medicine researcher finds link between caffeine consumption and female infertility. University of Nevada, Reno School of Medicine. https://med.unr.edu/news/archive/2011/caffeine-and-infertility.
  • Wisborg, K., Kesmodel, U., Bech, B. H., Hedegaard, M., & Henriksen, T. B. (2003). Maternal consumption of coffee during pregnancy and stillbirth and infant death in first year of life: prospective study. Bmj, 326(7386), 420.
  • Maslova, E., Bhattacharya, S., Lin, S. W., & Michels, K. B. (2010). Caffeine consumption during pregnancy and risk of preterm birth: a meta-analysis. The American journal of clinical nutrition, 92(5), 1120-1132.

Il contenuto di questa pubblicazione è solo a scopo informativo. In nessun caso possono servire a facilitare o sostituire diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedete la sua approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.