Il mollusco contagioso, di cosa si tratta?

19 Maggio 2020
Il mollusco contagioso è un'infezione della pelle causata da un poxvirus. Si tratta di una malattia facilmente contagiosa che può colpire sia adulti che bambini.

Il mollusco contagioso è un’infezione virale, e di conseguenza contagiosa, provocata da un poxvirus. Colpisce soprattutto chi ha una vita sessuale attiva e i soggetti portatori del virus dell’immunodeficienza umana.

L’infezione prodotta da questo virus provoca la comparsa di alcune piccole protuberanze cutanee che si manifestano sotto forma di papule. Il contagio avviene molto facilmente: per contrarlo è sufficiente entrare in contatto con la pelle infetta, anche mediante rapporti sessuali. Ciononostante, si tratta di un’infezione che non presenta pericoli e che può scomparire spontaneamente.

Il mollusco contagioso presenta un’incidenza maggiore nei bambini, negli adulti sessualmente attivi e in persone dal sistema immunitario debilitato, così come i pazienti affetti dal virus dell’immunodeficienza umana.

Infezione cutanea da mollusco contagioso

Come già indicato, il mollusco contagioso è un’infezione della pelle causata da un poxvirus che risiede nell’epidermide. Si tratta di una malattia facilmente contagiosa, che può essere contratta sia da adulti che da bambini.

Si può trasmettere tramite contatto sessuale, ma si propaga facilmente anche condividendo vestiti e asciugamani. Sono esposte al contagio le persone di tutte le età, senza distinzioni di sesso.

In generale, le lesioni compaiono sul viso, sul collo, sulle ascelle e sulla parte superiore delle mani. Ciononostante, possono comparire anche sui genitali, sulla parte inferiore dell’addome o sulla parte superiore interna delle cosce se l’infezione si è sviluppata in seguito a trasmissione sessuale.

I rigonfiamenti o protuberanze che si formano sono piccoli e saldi sulla pelle. In genere sono indolori, ma possono causare irritazione. Ciononostante, queste protuberanze provocate dal virus presentano altre caratteristiche, come quelle che seguono:

  • Sono in rilievo, rotonde e hanno lo stesso colore della pelle.
  • Possono arrossarsi e infiammarsi, così come provocare prurito.
  • Se vengono grattate o strofinate, possono staccarsi facilmente facendo sì che il virus possa trasmettersi più facilmente ad altre zone della pelle.
Poxvirus del mollusco contagioso
Il mollusco contagioso è causato da un virus

Prevenzione

Proprio come accade nella maggior parte delle infezioni virali, il mollusco contagioso può essere prevenuto adottando una serie di misure, tra le quali:

  • Evitare il contatto con le aree infette: sia con le proprie, dal momento che potremmo trasmettere l’infezione ad altre zone del nostro corpo, sia con quelle di un’altra persona infetta.
  • Fare attenzione quando si intrattengono rapporti sessuali: se sappiamo di essere infetti o che lo è l’altra persona, bisognerà evitare i rapporti sessuali fino a quando le protuberanze non saranno scomparse del tutto oppure adottare le precauzioni necessarie per ridurre il contatto diretto.
  • Evitare di condividere oggetti personali: tra questi sono compresi i vestiti, gli asciugamani, i pettini e altri oggetti di uso personale.

Infine, è importante osservare che un buon metodo di prevenzione consiste nel coprire con una garza le lesioni provocate dal poxvirus. È così possibile evitare un gran numero di contagi, impedendo che si verifichi il contatto diretto con le protuberanze.

Protuberanze da mollusco contagioso
Trasmettere le lesioni cutanee provocate dal mollusco contagioso è molto facile.

Vi consigliamo di leggere anche: Actinomicosi: prevenzione e trattamento

Qual è il trattamento migliore contro il mollusco contagioso?

Sebbene l’infezione possa guarire da sola, è possibile somministrare un trattamento in modo da accelerare la guarigione. Il trattamento dipende dalle caratteristiche del paziente, così come dal modo in cui si presenta la malattia.

Per quanto riguarda le caratteristiche del paziente, ci riferiamo soprattutto allo stato del suo sistema immunitario. Tenendo conto di queste variabili, possiamo scegliere tra le seguenti modalità di trattamento:

  • Raschiamento: attraverso l’impiego di tecniche dermatologiche.
  • Congelamento tramite crioterapia.
  • Trattamento farmacologico.
  • Laser.

Potrebbe interessarvi leggere anche: La regola ABCDE in dermatologia

Conclusioni

Il mollusco contagioso è un’infezione virale che si trasmette in maniera molto semplice. Per questa ragione, è fondamentale adottare sempre alcune regole di prevenzione.

Ciononostante, non si tratta di un’infezione molto grave: in genere si risolve da sola, ma abbiamo a nostra disposizione diversi trattamenti in grado di curarla. Per risolvere qualunque dubbio che possiate avere in merito a questo argomento, vi consigliamo di consultare il vostro medico.

  • Uzuncakmak, T. K., & Karadag, A. S. (2018). Molluscum contagiosum. In Diagnostics to Pathogenomics of Sexually Transmitted Infections. https://doi.org/10.1002/9781119380924
  • Chen, X., Anstey, A. V., & Bugert, J. J. (2013). Molluscum contagiosum virus infection. The Lancet Infectious Diseases. https://doi.org/10.1016/S1473-3099(13)70109-9
  • Olsen, J. R., Gallacher, J., Piguet, V., & Francis, N. A. (2014). Epidemiology of molluscum contagiosum in children: A systematic review. Family Practice. https://doi.org/10.1093/fampra/cmt075