Il tarassaco e i 7 benefici che forse non conoscete

8 Dicembre 2019
Sebbene le evidenze attuali siano limitate, alcuni studi suggeriscono che il tarassaco può promuovere la salute sotto molti aspetti. Scopritene tutti i vantaggi.

Il tarassaco, noto anche con molti altri nomi, tra cui dente di leone, è una pianta appartenente alla famiglia delle asteraceae.

È considerato una erbaccia, Tuttavia dato il largo uso nella tradizione popolare, sono stati realizzati degli studi sopra i suoi possibili benefici per la salute.

Cresce facilmente nei giardini, nei sentieri e nei pascoli, anche se molti lo coltivano appositamente per sfruttarlo nella preparazione di rimedi naturali.

Il suo consumo avviene principalmente in forma di infusi, che assunti con regolarità dovrebbero favorire il buon funzionamento dell’organismo. Inoltre, viene utilizzato da alcuni per calmare i sintomi di alcune malattie.

Tuttavia, in quest’ultimo caso, il consumo dovrebbe essere supervisionato dal medico, soprattutto in concomitanza a un trattamento farmaceutico. Non bisogna dimenticare che le piante possono interagire con i farmaci e causare effetti secondari.

Inoltre, sempre ricordare che non devono mai sostituire una trattamento medico. Se il professionista è d’accordo, il tarassaco può essere utilizzato come complemento per la promozione del benessere. Pertanto, a seguire, vediamo cosa dice la scienza riguardo a questa pianta e ai suoi benefici.

Il tarassaco: cosa dice la scienza al riguardo?

Ad oggi, la ricerca ha rivelato che il tarassaco è una pianta i cui composti (sesquiterpenlattoni, fenilpropanoidi, saponine, triterpenoidi e polisaccaridi) hanno un effetto principalmente diuretico e digestivo che aiuta a migliorare la salute. Inoltre, si ritiene che tali effetti siano utili a: stimolare l’appetito e ridurre l’infiammazione.

Va segnalato che il tarassaco non è solo usato come rimedio alternativo per l’uomo ma anche per gli animali. Soprattutto cani, gatti, conigli, roditori, rettili e piccoli uccelli.

Il tarassaco in veterinaria

Benefici legati al consumo del tarassaco

Il tarassaco è una pianta medicinale nota in diversi luoghi del mondo. Secondo una pubblicazione riportata sulla Cambridge University Press, è una fonte di vari nutrienti e sostanze biologicamente attive. Inoltre, le sue radici e foglie contengono vitamine (complesso A, K, C e B), minerali (calcio, magnesio, potassio, zinco e ferro), micronutrienti, fibre, lecitina e colina

Questo studio evidenzia che questa pianta possiede proprietà immunomodulatorie, stimolanti del tratto digestivo, prebiotico, stimolanti dell’insulina, antinfiammatorie, antiangiogeniche, antineoplasticche e demulcenti. Tuttavia, data la scarsità e la limitazione degli studi effettuati, sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare i relativi benefici, dosi sicure ed efficacia.

Al momento, il tarassaco è usato nella medicina complementare in quantità moderate, sia in capsule, che estratti o infusioni. Vediamo nel dettaglio i suoi vantaggi:

1. Combatte la ritenzione idrica

Grazie alle sue proprietà diuretiche e antinfiammatorie, il tarassaco viene usato come integratore per stimolare l’eliminazione dei rifiuti attraverso l’urina e in generale dei liquidi trattenuti dall’organismo.

In pratica, i suoi agenti naturali migliorano la funzione renale, se consumato in infusione per 2 volte al giorno.

Volete saperne di più? Leggete anche: Rimedio naturale a base di prezzemolo e limone contro la ritenzione idrica

2. Migliora il funzionamento del fegato

La radice di tarassaco è un noto protettore epatico, non solo perché ne ottimizza il funzionamento, ma anche perché previene problemi infiammatori e regola il flusso della bile.

Uno studio pubblicato su Molecules nel 2017, ha rilevato che i polisaccaridi contenuti in questa pianta sono benefici per la funzione epatica. Per godere di tali benefici è consigliabile assumere il tarassaco almeno 3 volte alla settimana, preparato in infusione.

3. Il tarassaco aiuta la digestione

Intestino pigro

Questa pianta, non solo possiede proprietà digestive, ma ha anche un leggero effetto lassativo che aiuta a migliorare il transito intestinale, in accordo con le informazioni tratte da uno studio pubblicato su Neurogastroenterology and Motility.

L’infuso di tarassaco abbinato a una dieta ricca di fibre e antiossidanti, in aggiunta a una buona idratazione, può favorire l’eliminazione delle tossine accumulate.

Viene consigliato anche in caso di indigestione e flatulenze, in quanto quanto aiuta ad alleviare il disturbo senza alterare l’attività dei batteri sani.

4. Combatte l’anemia

Grazie al suo significativo contributo di minerali, come ferro, magnesio e calcio, questa pianta è un buon integratore per accelerare il recupero da episodi di anemia e affaticamento.

Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, una pubblicazione su Advances in Hematology afferma che può favorire la formazione dei globuli rossi e bianchi, contribuendo, tra l’altro, a rafforzare il sistema immunitario e a combattere l’anemia.

Consultate questo articolo: 30 alimenti ricchi di ferro per evitare la stanchezza e il mal di testa

5. Protegge la salute oculare

Il tarassaco fa bene alla vista

Con il suo contenuto di nutrienti essenziali, il tarassaco è una delle piante che può rivelarsi utile, in un certo senso, per la salute degli occhi. Questo perché riduce il rischio di cataratte, degenerazione oculare e altri disturbi.

La luteina e zeaxantina, sono due componenti (pigmenti) contenuti in questa pianta e in larga misura in diversi alimenti come le arance, i broccoli, il mais, la bietola e il mango.

6. Il tarassaco combatte i problemi cutanei

Il consumo regolare di infusi di tarassaco e la sua applicazione in impacchi, posso essere una soluzione naturale per alcuni problemi cutanei. Infatti, una ricerca pubblicata su Oxidative Medicine and Cellular afferma che i suoi estratti aiutano a proteggere la pelle dai danni dei raggi UVB.

Date le sue proprietà antinfiammatorie e cicatrizzanti, il suo uso promuove la guarigione delle ferite superficiali e delle allergie.

7. Allevia l’infiammazione

Tarassaco per combattere l'infiammazione

Come dimostrato da uno studio pubblicato su Food and Chemical Toxicology, oltre ai nutrienti citati precedentemente, questa pianta contiene componenti antinfiammatori che aiutano a ripristinare l’equilibrio dei processi infiammatori dell’organismo.

Ricordate

Al di là dei benefici citati, non si deve mai ricorrere a questa pianta come trattamento esclusivo di qualsiasi malattia. 

L’ideale è utilizzarla in forma di tisana, come complemento a uno stile di vita sano, basato su una dieta bilanciata, un’adeguata idratazione e il regolare esercizio fisico.

Inoltre, è controindicata in gravidanza o durante l’allattamento, nei soggetti con calcoli biliari o problemi alla colecisti. In caso di dubbi, rivolgetevi sempre a un medico.

  • González-Castejón, M., Visioli, F., & Rodriguez-Casado, A. (2012). Diverse biological activities of dandelion. Nutrition Reviews70(9), 534–547. https://doi.org/10.1111/j.1753-4887.2012.00509.x
  • Wirngo FE, Lambert MN, Jeppesen PB. The Physiological Effects of Dandelion (Taraxacum Officinale) in Type 2 Diabetes. Rev Diabet Stud. 2016;13(2-3):113–131. doi:10.1900/RDS.2016.13.113
  • Qureshi, S., Adil, S., El-Hack, M. E. A., Alagawany, M., & Farag, M. R. (2017, July 4). Beneficial uses of dandelion herb (Taraxacum officinale) in poultry nutrition. World’s Poultry Science Journal. Cambridge University Press. https://doi.org/10.1017/S0043933917000459
  • Clare, B. A., Conroy, R. S., & Spelman, K. (2009). The diuretic effect in human subjects of an extract of Taraxacum officinale folium over a single day. Journal of Alternative and Complementary Medicine15(8), 929–934. https://doi.org/10.1089/acm.2008.0152
  • Cai, L., Wan, D., Yi, F., & Luan, L. (2017). Purification, Preliminary characterization and Hepatoprotective effects of polysaccharides from dandelion Root. Molecules22(9). https://doi.org/10.3390/molecules22091409
  • Jin, Y. R., Jin, J., Piao, X. X., & Jin, N. G. (2011). The effect of Taraxacum officinale on gastric emptying and smooth muscle motility in Rodents. Neurogastroenterology and Motility23(8). https://doi.org/10.1111/j.1365-2982.2011.01704.x
  • Modaresi M, Resalatpour N. The Effect of Taraxacum officinale Hydroalcoholic Extract on Blood Cells in Mice. Adv Hematol. 2012;2012:653412. doi:10.1155/2012/653412
  • Buscemi S, Corleo D, Di Pace F, Petroni ML, Satriano A, Marchesini G. The Effect of Lutein on Eye and Extra-Eye Health. Nutrients. 2018;10(9):1321. Published 2018 Sep 18. doi:10.3390/nu10091321
  • Yang Y, Li S. Dandelion Extracts Protect Human Skin Fibroblasts from UVB Damage and Cellular Senescence. Oxid Med Cell Longev. 2015;2015:619560. doi:10.1155/2015/619560
  • Park, C. M., Cho, C. W., & Song, Y. S. (2014). TOP 1 and 2, polysaccharides from Taraxacum officinale, inhibit NFκB-mediated inflammation and accelerate Nrf2-induced antioxidative potential through the modulation of PI3K-Akt signaling pathway in RAW 264.7 cells. Food and Chemical Toxicology66, 56–64. https://doi.org/10.1016/j.fct.2014.01.019