Cetriolo: 12 motivi per includerlo nella dieta

Così delizioso quanto rinfrescante e sano. Il cetriolo è un alimento da consumare più spesso nella propria dieta. Volete sapere perché? Vi diamo ben 12 motivi per farlo.
Cetriolo: 12 motivi per includerlo nella dieta

Ultimo aggiornamento: 28 gennaio, 2021

Gli alimenti di origine vegetale sono una ricca fonte di nutrienti che in generale, aiutano preservare la salute e la vitalità  dell’organismo. Tra essi, il cetriolo non dovrebbe mai mancare nella nostra alimentazione, considerati molteplici benefici che comporta.

Si tratta di un ortaggio che viene coltivato in diversi luoghi nel mondo per via alla sua versatilità e alle sue proprietà nutritive.

Se ne possono trovare di diverse dimensioni, forme e colori, ma sono tutti fonti naturali di acqua, fibre, vitamine e molte altre sostanze benefiche per la salute.

Si può trovare fresco in quasi tutti i periodi dell’anno ed è  l’ingrediente ideale per insalate, frullati e molte altre ricette.

In questo articolo condividiamo con voi 12  buoni motivi per includere il cetriolo nella vostra alimentazione abituale. E voi, ne mangiate a sufficienza?

1. Il cetriolo aiuta a perdere peso

frullato verde cetriolo

Coloro i quali cercano di migliorare la propria alimentazione per perdere qualche chilo di troppo troveranno nel cetriolo un fantastico alleato.

Dato il suo ricco contenuto d’acqua, si configura come uno degli ortaggi con il più basso indice calorico: una ciotola di cetrioli apporta appena 13 calorie.

Contiene, invece, fibre e antiossidanti che favoriscono la digestione e svariate altre funzioni che partecipano alla perdita di peso.

Inoltre, il cetriolo conferisce un serto senso di sazietà, rivelandosi utile per controllare l’ansia da cibo, come sottolinea questo articolo pubblicato sull’European Journal of Clinical Nutrition.

2. Idrata il corpo

Un altro dei motivi per includere il cetriolo nell’alimentazione, riguarda il suo elevato contenuto di acqua e di sali minerali. Per tale ragione è una soluzione perfetta per idratarsi quotidianamente e per contrastare i sintomi della disidratazione.

3. Disintossica l’organismo

Secondo la credenza popolare, il consumo di cetrioli aiuta a eliminare le tossine dall’organismo, per via del suo effetto diuretico.

Pertanto, si pensa che la sua assunzione stimoli la funzione degli organi purificatori del corpo e semplifichi il processo generale di depurazione.

Occorre segnalare che non esiste alcuna evidenza scientifica del fatto che gli alimenti e i rimedi naturali, in generale, siano in grado di disintossicare l’organismo.

4. Fa bene alle articolazioni

cetriolo rinforza articolazioni ginocchio

Sebbene non esistano studi scientifici che supportino la relazione tra il consumo di cetriolo e la salute articolare, si crede che il suo apporto di silicio possa rivelarsi un ottimo alleato per la salute articolare, se consumato all’interno di un’alimentazione sana.

Il silicio rafforza i tessuti connettivi e riduce il rischio di gravi problemi di salute, come la gotta e l’artrite.  

5. Riduce i livelli di colesterolo

Si pensa che, per l’alto contenuto d’acqua e di steroli, il cetriolo sia un alimento consigliato per tenere bassi i livelli di colesterolo.

Gli steroli contribuiscono ad inibire l’ossidazione del colesterolo nelle arterie e favorisco un minor rischio di ostruzione.

Inoltre, l’apporto di fibre permette di bloccare parzialmente l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale, secondo quanto affermano gli esperti.

6. Cntrasta la stitichezza

Le fibre naturali e l’acqua sono la combinazione Ideale per stimolare il transito intestinale e ridurre pertanto i problemi di stitichezza.

La loro presenza nell’organismo migliora i processi digestivi e lubrifica le feci, rendendone più facile l’espulsione.

7. Accelera il processo di guarigione della pelle

gel di cetriolo accelera la guarigione

Dato l’alto contenuto di vitamina E, unito alla sua capacità di regolare il pH naturale della pelle, il cetriolo si può considerare  un ottimo rimedio contro le scottature solari e le cicatrici.

Gli antiossidanti favoriscono la rigenerazione cellulare e riducono i danni causati dai radicali liberi.

In tal senso, può essere utilizzato per via topica per migliorare la salute della pelle.

8. Migliora la salute dei reni

Sia il cetriolo intero che il succo risultano indicati per combattere la ritenzione idrica ed espellere le sostanze che favoriscono la formazione dei calcoli renali.

Ricordiamo, inoltre, il suo potere nel ridurre la presenza di acido urico; una sostanza che, in eccesso, causa gravi malattie.

Ad ogni modo, si tratta di un’affermazione basata sulla cultura popolare che non è stata confermata da studi scientifici. Benché sia ben noto, anche scientificamente, che un’idratazione ottimale riduca il rischio di soffrire di calcoli.

9. Capelli e unghie sani con il cetriolo

Anche a livello estetico il cetriolo possiede importanti qualità che vale la pena menzionare. L’alto contenuto di silicio e zolfo rafforzano i capelli e le unghie, mantenendoli sani e brillanti.

10. Mantiene l’alito fresco

I fitochimici presenti in questo ortaggio agiscono contro i batteri che causano infezioni al cavo orale e aiutano pertanto a prevenire l’alito cattivo.

Masticare un pezzetto di cetriolo per 15 o 20 minuti, rinfresca le gengive infiammate e riduce la presenza di patogeni. 

In ogni caso, l’alito cattivo è un problema multifattoriale. La sola ingestione di cetriolo non è di per sé sufficiente a risolvere il problema. Qualora si soffra di questo disturbo è consigliabile consultare un medico.

11. Regola la pressione arteriosa

misurazione pressione

Le fibre, il magnesio e il potassio contenuti nel cetriolo sono essenziali per regolare i livelli della pressione arteriosa.

Ragione per cui, sia l’ipertensione sia l’ipotensione possono essere trattate in modo naturale consumando regolarmente questo ortaggio.

12. Il cetriolo è estremamente versatile

Il cetriolo si può consumare crudo, cotto, frullato o centrifugato, offrendo svariate qualità organolettiche che arricchiscono ogni tipo di ricetta.

Grazie a ciò è estremamente semplice introdurlo nell’alimentazione quotidiana. Basta solo trovare il modo giusto e iniziare a consumarlo regolarmente. Ricordate, inoltre, che il miglior modo per consumare le verdure è nella loro forma cruda, così da sfruttarne appieno tutti i micronutrienti.

Il cetriolo, un alimento sano e fresco

È incredibile come un ortaggio così possa vantare così tanti benefici per l’organismo. Beh… ci sarà una ragione se è il quarto più raccolto al mondo.

Infine, si consiglia d’introdurre questo ortaggio all’interno di una dieta equilibrata e varia. Il suo consumo, inoltre, non dovrebbe mai sostituire alcun trattamento farmacologico, in quanto non è  in grado da sé di curare alcuna malattia.

Potrebbe interessarti ...
Benefici del succo di cetriolo: 9 motivi per berlo
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Benefici del succo di cetriolo: 9 motivi per berlo

Conoscete i benefici del succo di cetriolo? Quanto spesso lo bevete il succo di cetriolo? Si tratta di un'ottima bevanda che protegge la salute.



  • Huang, S., Li, R., Zhang, Z., Li, L., Gu, X., Fan, W., … Li, S. (2009). The genome of the cucumber, Cucumis sativus L. Nature Genetics. https://doi.org/10.1038/ng.475
  • Plader, W., Burza, W., & Malepszy, S. (2007). Cucumber. In Biotechnology in Agriculture and Forestry. https://doi.org/10.1007/978-3-540-36752-9_10
  • Zhao, Y., Ma, H., Zhang, W., Ai, Q., Mai, K., Xu, W., … Liufu, Z. (2011). Effects of dietary β-glucan on the growth, immune responses and resistance of sea cucumber, Apostichopus japonicus against Vibrio splendidus infection. Aquaculture. https://doi.org/10.1016/j.aquaculture.2011.02.032
  • Warrilow A., Mellor D., McKune A., Pumpa K., Dietary fat, fibre, satiation, and satiety – a systematic review of acute studies. Eur J Clin Nutr, 2019. 73 (3): 333-344.
  • Chen L., Huang G., Hu J., Preparation, deproteinization, characterisation, and antioxidant activity of polysaccharide from cucumber (Cucumis Saticus L.). Int J Biol Macromol, 2018. 108: 408-411.
  • Hartley L., May MD., Loveman E., Colquitt JL., Rees K., Dietary fibre for the primary prevention of cardiovascular disease. Cochrane Database Syst Rev, 2016.