Ingredienti da evitare nella dieta per mantenersi in salute

L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di mantenere basso il consumo di sale e zucchero, due delle sostanze più dannose per la salute, presenti in tutti gli alimenti industriali.
Ingredienti da evitare nella dieta per mantenersi in salute

Ultimo aggiornamento: 08 maggio, 2021

Mantenersi in forma non è sempre facile e la grande distribuzione non ci dà un grande aiuto: gli scaffali dei supermercati sono pieni di ingredienti da evitare nella dieta. Siamo sinceri, davvero controlliamo le etichette nutrizionali dei prodotti che acquistiamo ogni volta che facciamo la spesa?

In pochi lo fanno davvero. Anche se siamo tra coloro che hanno a cuore la propria salute, non sempre controlliamo le etichette.

Tuttavia, non bisogna dimenticare che alcuni alimenti hanno un valore nutrizionale negativo, e che pertanto possono causare disturbi che vanno dal gonfiore addominale alle allergie o a qualche malattia cronica.

Esaminiamo il seguente elenco di ingredienti da evitare nella dieta e scopriamo alcuni dei loro effetti sull’organismo. Ricordiamoci di evitarli il più possibile per prenderci cura della nostra salute.

1. Farine raffinate, tra gli ingredienti da evitare nella dieta

Farine raffinate

I primi prodotti da evitare nella nostra alimentazione sono le farine raffinate. Presentano un alto contenuto di carboidrati quindi:

  • Infiammano l’intestino.
  • Forniscono calorie vuote.
  • Stimolano la fame nervosa.
  • Causano sbalzi d’umore.
  • Fanno aumentare i livelli di glucosio nel sangue.

È meglio sostituirli con farine integrali. Non è una buona idea, infatti, smettere di assumere del tutto la farina, in quanto è una fonte di energia e di fibre. È sufficiente, invece, scegliere alternative più sane.

2. Zucchero raffinato tra gli ingredienti da evitare nella dieta

Il secondo alimento che dovremmo evitare nella nostra dieta è presente in quasi tutto quello che mangiamo e proprio questo lo rende un grosso problema. Lo zucchero raffinato altera le funzioni metaboliche, provoca infiammazioni intestinali e comprometta la funzionalità del sistema immunitario.

  • In alcuni casi è difficile da individuare perché ha diversi nomi come destrosio, fruttosio o sciroppo di mais.
  • L’opzione migliore per evitarlo è quella di scegliere cibi freschi e naturali. Alcuni, come la frutta, lo contengono naturalmente; in questi casi è uno zucchero naturale che raramente ci farà male se prestiamo attenzione alle porzioni.

3. Insaccati

Insaccati

Gli insaccati sono carni lavorate con più grassi, sale e zuccheri delle carni fresche. Quando si consumano i salumi, il processo digestivo rallenta. Come risultato, il cibo viene elaborato dallo stomaco molto più lentamente del normale e la produzione di gas intestinali aumenta.

L’alternativa migliore è scegliere prodotti naturali come la carne di vitello, il petto di pollo o di tacchino, il coniglio e il pesce.

4. Aspartame e glutammato monosodico

Gli altri ingredienti da evitare nella dieta sono i dolcificanti artificiali come l’aspartame e il glutammato monosodico. Anche se aiutano a rendere i cibi più gustosi, possono causare problemi di insulino resistenza.

Per questi ingredienti consigliamo quanto detto per lo zucchero raffinato: evitateli a tutti i costi. Potete sempre usare il miele biologico per dolcificare.

5. Grassi trans tra gli ingredienti da evitare nella dieta

Grassi trans

Quante volte negli ultimi anni abbiamo sentito dire che i grassi transgenici sono uno degli ingredienti da evitare nella dieta? Di fatto, sono i grassi più dannosi che si possano introdurre nell’organismo.

Tuttavia, sono tra le sostanze presenti negli alimenti che hanno subito il processo di frittura.

Se consumati in eccesso, aumentano le possibilità di problemi cardiovascolari e ostruzione delle arterie. Inoltre, sono difficili da digerire, quindi anche la salute intestinale ne risente a lungo termine.

Si consiglia di scegliere cibi non fritti. Se possibile, prepariamo da noi il cibo che consumiamo e controlliamo le etichette nutrizionali.

Può interessarvi anche: Pane a basso contenuto di carboidrati

6. Bromato di potassio

Un altro degli ingredienti da evitare nella dieta è il bromato di potassio. Per trovarlo, è necessario leggere le etichette di alcuni prodotti, come ad esempio gli hot dog.

Secondo gli esperti il ​​problema è che: “una volta dissociato, il bromo viene rilasciato nell’organismo. Studi tossicologici hanno riscontrato possibili effetti cancerogeni”.

7. Coloranti artificiali

Coloranti artificiali ingredienti da evitare

Vi siete mai chiesti come fanno le aziende alimentari a ottenere prodotti dai colori così invitanti? Stiamo parlando di rosso 40 e giallo 5.

Questi coloranti artificiali sono stati associati alla comparsa di alcune forme tumorali, infiammazione del colon e dell’intestino, gas intestinali, gonfiore e diarrea. Per tutti questi motivi, si consiglia di evitare i prodotti che li contengono.

In altre parole, sebbene il fatto di mangiare qualche snack industriale di tanto in tanto non sia dannoso, consumarli regolarmente, all’interno di una cattiva alimentazione può esserlo davvero.

Controllate le etichette, ma senza diventare ossessivi

È importante fare attenzione a ciò che si mangia per seguire un’alimentazione il più possibile sana, ma non c’è bisogno di ossessionarsi o cadere nella chemofobia.

D’altro canto, dovreste prendere per buone le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità e dare priorità al consumo di cibi freschi, come pesce, frutta secca, frutta e verdura.

Se avete dei dubbi su come seguire un’alimentazione sana ed equilibrata, potete sempre rivolgervi al vostro medico o a nutrizionista; i quali sapranno consigliarvi nel modo giusto.

Potrebbe interessarti ...
Alimenti peggiori da mangiare la sera, scopriteli tutti
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Alimenti peggiori da mangiare la sera, scopriteli tutti

Dobbiamo fare attenzione a quello che mangiamo se vogliamo dormire bene, qui la classifica degli alimenti peggiori da mangiare la sera.



  • Kobylewski S, Jacobson MF. Toxicology of food dyes. Int J Occup Environ Health. 2012;18(3):220-246. doi:10.1179/1077352512Z.00000000034
  • Magnuson BA, Burdock GA, Doull J, et al. Aspartame: A safety evaluation based on current use levels, regulations, and toxicological and epidemiological studies. Crit Rev Toxicol. 2007. doi:10.1080/10408440701516184
  • Baad-Hansen L, Cairns B, Ernberg M, Svensson P. Effect of Systemic Monosodium Glutamate (MSG) on Headache and Pericranial Muscle Sensitivity. Cephalalgia. 2010;30(1):68-76. doi:10.1111/j.1468-2982.2009.01881.x