Le malattie autoimmuni più frequenti

21 Luglio 2019
Le malattie autoimmuni sono quelle nelle quali il sistema immunitario attacca per errore tessuti e strutture dell'organismo. Sono note più di 50 malattie appartenenti a questa categoria: nelle righe che seguono vi parliamo delle più frequenti.

Le malattie autoimmuni si sviluppano quando il nostro stesso sistema immunitario attacca le cellule e i tessuti. Il nostro organismo non li riconosce come propri e li distrugge come se fossero corpi estranei.

Il sistema immunitario è formato da vari organi e cellule, la cui missione consiste nel difendere il nostro organismo dalle infezioni, da determinate malattie e dalle sostanze estranee.

La causa per la quale il sistema immunitario attacca strutture che appartengono al nostro stesso corpo non è ancora del tutto compresa. In alcuni casi, si ritiene che ciò sia dovuto all’esposizione a determinati microrganismi, come virus o batteri, oppure a fattori ambientali da parte di persone che possiedono una predisposizione genetica.

Sono note più di 50 malattie autoimmuni e, nonostante ogni patologia sia differente, tutte hanno in comune un cattivo funzionamento del sistema immunitario. I sintomi della maggior parte di queste patologia sono simili, come stanchezza, nausea, sensazione di malessere e febbre.

Nelle righe che seguono esamineremo in modo più dettagliato le malattie autoimmuni più frequenti:

  • Artrite reumatoide
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Diabete di tipo I
  • Sclerosi multipla

Prima di addentrarci nei dettagli, parleremo un po’ della prevenzione che è possibile adottare nei confronti di questo genere di malattie.

Come si possono prevenire le malattie autoimmuni?

Analisi del sangue malattie autoimmuni
Si tratta di malattie complesse, delle quali, a volte, è difficile chiarire le cause per  via della quantità di fattori che possono contribuire alla loro comparsa.

Nel caso delle malattie autoimmuni, è difficile parlare di informazione e prevenzione, perché l’origine di questi disturbi non è stata ancora chiarita.

Sappiamo, tuttavia, che molte di queste malattie insorgono in seguito alla combinazione di una predisposizione genetica e di fattori ambientali. Alla luce di ciò, possiamo parlare di alcune strategie di assistenza o prevenzione.

Alcune di queste misure sono le seguenti:

  • Infezioni infantili. È stato riscontrato che le infezioni contratte nel corso della prima infanzia forniscono una protezione contro i disturbi autoimmuni. Naturalmente, ciò non significa che si debba cercare intenzionalmente il contagio, ma è altrettanto vero che non bisogna eccedere nelle cure igieniche.
  • Dieta. È fondamentale per la prevenzione e il trattamento, perchébuone abitudini alimentari contribuiscono a mantenere l’organismo nel miglior stato di salute possibile.
  • Esercizio fisico. Proprio come la voce precedente, un organismo ben preparato e in forma affronterà meglio la sintomatologia presentata da qualunque malattia, comprese quelle autoimmuni.
  • Integratori. I probiotici, come il Lactobacillus, costituiscono un fattore di protezione. Quando vengono somministrati a donne incinte che soffrono di dermatite e ai loro figli appena nati, si riduce l’incidenza di malattie nei bambini.
  • Abitudini poco salutari. Abbandonare il consumo di alcol, tabacco o altre droghe, così come evitare uno stile di vita sedentario e il cibo spazzatura ci aiuterà a godere di uno stato di salute adeguato. In molti casi, queste abitudini possono rivelarsi dei fattori scatenanti.

Principali malattie autoimmuni

Artrite reumatoide

Donna con artrite alle mani
In questo caso, il sistema immunitario attacca determinati tessuti delle articolazioni, ma può dirigersi anche verso altri tessuti di maggiore importanza.

Questa malattia autoimmune è cronica e degenerativa, caratterizzata dal fatto che infiamma la membrana sinoviale delle articolazioni e dei tessuti circostanti. Nella maggior parte dei casi, colpisce più le donne degli uomini.

La membrana sinoviale è la membrana che alimenta, protegge e copre le cartilagini.

In alcuni casi, l’artrite reumatoide può provocare danni a organi e sistemi come il cuore, i reni e i polmoni. Per questo motivo, è considerata anche una malattia sistemica.

Leggete anche: Calmare i sintomi dell’artrite reumatoide con rimedi naturali

Lupus eritematoso sistemico

Come indica il suo nome, oltre a essere una malattia autoimmune, si tratta di una patologia sistemica. Ciò significa che può colpire diversi organi, come la pelle, le articolazioni, i reni, il cuore, ecc. È una malattia cronica che colpisce soprattutto le donne e ha generalmente inizio durante la gioventù.

La metà dei pazienti che soffrono di lupus vengono colpiti quasi esclusivamente alla pelle e alle articolazioni. Molto spesso, quindi, questa malattia produce un eritema a forma di ali di farfalla su naso e guance.

Diabete di tipo I

Somministrazione di insulina
In seguito alla carenza di cellule beta, i pazienti affetti da diabete di tipo I dipendono completamente dalla somministrazione di insulina.

Il diabete mellito di tipo I è una malattia autoimmune e metabolica che causa una distruzione selettiva delle cellule beta del pancreas.

Le cellule beta sono responsabili della sintesi dell’insulina; quando queste vengono distrutte, si verifica un deficit di questo ormone. Questa malattia può svilupparsi a qualunque età, anche se viene diagnosticata con maggiore frequenza a bambini, adolescenti e giovani adulti.

Vi consigliamo di leggere anche: Bambini con diabete di tipo 1 e come prendersene cura

Sclerosi multipla

Nel sistema nervoso centrale (SNC) si possono distinguere due parti principali: il cervello e il midollo spinale. Ad avvolgere e proteggere le fibre nervose del sistema nervoso centrale è un materiale chiamato mielina. La mielina agevola la conduzione degli impulsi elettrici tra le fibre nervose.

La sclerosi multipla provoca una perdita di mielina in varie regioni. Di conseguenza, la capacità dei nervi di condurre impulsi elettrici viene interrotta. Il sistema immunitario può attaccare i neuroni da più parti, sviluppando sintomi diversi in base alla regione interessata.