Lemon pie senza zucchero: una ricetta sana

Essere a dieta non significa rinunciare al dessert. Anche se è opportuno evitare ricette ricche di zuccheri, esistono alternative salutari da mangiare in porzioni moderate. Ecco la ricetta della lemon pie senza zucchero.
Lemon pie senza zucchero: una ricetta sana

Ultimo aggiornamento: 15 giugno, 2021

Esiste un’ampissima varietà di dolci deliziosi da preparare e consumare. La lemon pie è un dolce talmente noto che oggi abbiamo pensato di modificarne leggermente la ricetta. A che scopo? Renderla più sana per inserirla in una dieta equilibrata.

Parlare di salute e nutrizione non è sinonimo di rinuncia, bensì di consapevolezza alimentare. Se ci addentriamo nella lista degli ingredienti di qualsiasi dessert, troveremo per lo più ingredienti semplici tranne uno: lo zucchero, responsabile di aumentare la densità calorica di questo dolce.

Oggi vi proponiamo una ricetta per una lemon pie senza zucchero, sana e con ingredienti ricchi di nutrienti. È senz’altro una valida opzione per soddisfare il palato continuando a prendervi cura di voi. Prendete nota!

Lemon pie senza zucchero: è possibile?

Fetta di lemon pie senza zucchero.
Godetevi una deliziosa fetta di lemon pie in qualsiasi momento del giorno.

Quando parliamo di dolci, vengono subito in mente due ingredienti che ci fanno pentire di averli mangiati: zucchero e grassi. Questa combinazione deliziosa si rivela il più delle volte pericolosa per la nostra salute.

Ingerire quantità troppo alte di carboidrati semplici conduce al rilascio di insulina nonché all’aumento del grasso corporeo. Ci teniamo a sottolineare comunque che un consumo sporadico di alimenti o dessert che contengano questi due ingredienti non implica di per sé un rischio per la salute. Per fortuna esistono ricette alternative per creare soluzioni sane senza dover rinunciare al sapore. Questo è il caso della lemon pie senza zucchero.

Alimenti gradevoli al gusto

Esistono prove scientifiche che affermano che ingerire alimenti ad alto indice di palatabilità ha un impatto sul sistema di ricompensa del nostro cervello. Gli alimenti, proprio come le droghe, stimolano fibre ubicate nell’area ventrale tegmentale (VTA) e nel nucleus accumbens (NAc), entrambe aree chiave per la liberazione di un noto neurotrasmettitore: la dopamina.

Il consumo di droghe e di alcuni alimenti favorisce l’aumento della produzione di dopamina, generando nel corpo una sensazione di benessere e la percezione di poter raggiungere l’omeostasi. Questo è quanto affermato in un articolo pubblicato su Neuropharmacology.

Il cervello associa queste sensazioni a determinati stimoli (come ad esempio l’ingerimento di cibo), attivando sistemi di retro-alimentazione positiva per continuare a sperimentare la sensazione desiderata.

Proprio per questo è fondamentale controllare il consumo di queste sostanze, sia in termini di quantità che di frequenza. Allo stesso tempo, è importante cercare alternative valide a dolci e prodotti troppo zuccherati, in modo da tenere sotto controllo quello che ingeriamo e migliorare l’impatto sulla salute.

Come evitare la dipendenza da cibo?

Esistono semplici misure da adoperare per modificare la quantità e il tipo di zucchero che consumiamo. È importante eliminare lo zucchero raffinato e sostituirlo con versioni naturali o edulcoranti.

Bisogna anche cercare di ridurre i grassi e migliorare la quantità degli stessi, riducendo al minimo quelli saturi e implementando il consumo di grassi insaturi, sani per il nostro cuore. Oggi vi presentiamo la ricetta della lemon pie senza zucchero pensata per ridurre l’attivazione del sistema di ricompensa, ma senza perderci in gusto. Ecco qui di seguito la ricetta completa.

Ricetta per una lemon pie sana

Il segreto per preparare una lemon pie sana sta nel fare una selezione corretta degli ingredienti. Come anticipato, bisognerà cercare di evitare l’uso di zucchero raffinato e di fonti di grassi saturi. La ricetta che vi proponiamo è per 8 porzioni.

Ingredienti

  •  500 grammi di anacardi, precedentemente lasciati in ammollo per una notte o almeno 4 ore.
  • 1 tazza e 1/2 di yogurt naturale senza zucchero (375 ml).
  • 4 cucchiai di nettare di agave (15 grammi).
  • Il succo di un limone.
  • Buccia di limone.
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (2 grammi).
  • 1/2 cucchiaino di sale (1 grammi).
  • 200 grammi di noci.
  • 100 grammi di farina di cocco.
  • 200 grammi di datteri denocciolati.
  • Bicchierini di carta.

Preparazione della lemon pie senza zucchero

Mamma e figlia cucinano.
Preparare questa ricetta in famiglia è una buona occasione per imparare a cucinare sano.
  • Per prima cosa mettete i datteri, la farina di cocco e gli anacardi in un robot da cucina e amalgamate per bene tutti gli ingredienti. Questa può diventare la base di tantissimi dolci freddi, tra cui la lemon pie senza zucchero.
  • Versate il composto in piccoli recipienti. Con l’aiuto di un cucchiaio schiacciate il contenuto per compattarlo.
  • Aggiungete le noci, il succo e la scorza di limone, il nettare di agave, lo yogurt, sale e vaniglia nel robot da cucina e mescolate con cura.
  • Quando avrete ottenuta una consistenza omogenea e cremosa, versate sul composto precedente.
  • Lasciate raffreddare in frigo per due ore e togliete dagli stampi. Decorate con la scorza del limone.
  • Non vi resta che godervi questa deliziosa ricetta!

Questa lemon pie si può consumare in tutta tranquillità

È possibile variare le ricette di qualsiasi dolce per soddisfare il nostro palato senza alcun rimorso. In generale, basta assicurarsi di non utilizzare zucchero raffinato e grassi saturi. La quantità di alternative sane e nutrienti è molto ampia.

Potrebbe interessarti ...
Torta allo zenzero: versione semplice o cremosa?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Torta allo zenzero: versione semplice o cremosa?

Non c'è niente di più buono di un dolce fatto in casa per accompagnare il caffè del pomeriggio. Che ne dite di preparare una squisita torta allo ze...



  • Alonso Alonso M., Woods SC., Pelchat M., Grigson PS., Stice E., et al., Food reward system: current perspective and future research needs. Nutr Rev, 2015. 73 (5): 296-307.
  • Massadi OA., Nogueiras R., Dieguez C., Girault JA., Ghrelin and food reward. Neuropharmacology, 2019. 148: 131-138.