Lo sapevate sui cetrioli? Avrete voglia di mangiarli sempre!

Oltre a essere ipocalorici, poiché costituiti fondamentalmente da acqua, i cetrioli aiutano a combattere l'ansia, la ritenzione idrica e l'infiammazione.
Lo sapevate sui cetrioli? Avrete voglia di mangiarli sempre!

Ultimo aggiornamento: 23 febbraio, 2022

I cetrioli sono un ortaggio diffuso in tutto il mondo e appartenente alla stessa famiglia delle angurie, le cucurbitacee. Sebbene sia apprezzato come alimento, al cetriolo viene riconosciuto anche un valore curativo per il suo alto contenuto di nutrienti e per i numerosi benefici che apporta alla salute.

Il 90% – 95% del cetriolo è costituito da acqua, caratteristica che indica un apporto calorico molto basso; allo stesso tempo, questo ortaggio offre piccole quantità di vitamina K, vitamine C e del gruppo B, rame, potassio e manganese, sostanze che contribuiscono alla salute psicofisica.

Ci sono molte ragioni per considerare il cetriolo alimento essenziale nella dieta. Sapete perché è così sano? Vi diciamo tutto in questo articolo.

Benefici dei cetrioli per il corpo

Protezione del cervello

Salute del cervello.

I cetrioli contengono fisetina, un flavonolo antinfiammatorio che potrebbe svolgere un ruolo molto importante nella salute del cervello.

Grazie a questo componente, il cetriolo è considerato un ortaggio ideale per migliorare la memoria e proteggere le cellule nervose dal deterioramento dovuto all’età.

Il cetriolo, contiene anche tirosina, un aminoacido che può aiutare nel trattamento della depressione, del disturbo da deficit di attenzione e altre condizioni.

Tuttavia, la tossicità dei flavonoidi consumati in grandi dosi è un fattore ancora da valutare, quindi è preferibile consumarli con equilibrio, nell’ambito di una dieta sana e completa.

Cetrioli e azione antitumorale

Il rischio di cancro è minore nelle popolazioni con un elevato consumo di alimenti di origine vegetale. La diminuzione generale del consumo di frutta e verdura, così come l’aumento del consumo di cibi affumicati, carni lavorate e arrostite, nitriti e nitrati, sono stati associati ad un aumento del rischio.

Sebbene la maggior parte del cetriolo sia composta da acqua, l’altra porzione è ricca di antiossidanti come i polifenoli, che sono stati collegati alla riduzione del cancro al seno, all’utero, alle ovaie e alla prostata.

Inoltre, è stato scoperto che il suo contenuto di fitonutrienti chiamati cucurbitacine ha un’azione antitumorale molto importante, secondo un articolo pubblicato da The Scientific World Journal.

Azione antinfiammatoria

Infiammazione articolare.

L’alto contenuto di acqua del cetriolo aiuta a combattere la ritenzione idrica, che è una delle principali cause di infiammazione. Inoltre, l’estratto di cetriolo potrebbe ridurre la risposta infiammatoria dell’organismo, poiché è in grado di fermare l’attività degli enzimi infiammatori.

Fonte di antiossidanti

I cetrioli contengono importanti antiossidanti, tra cui la vitamina C e il beta-carotene; questi svolgono un ruolo fondamentale nell’aumentare la risposta immunitaria dell’organismo.

Hanno anche una significativa concentrazione di flavonoidi antiossidanti, come quercetina, luteolina e kaempferolo, che potrebbero svolgere un ruolo importante nella prevenzione delle malattie croniche, comprese quelle del sistema cardiovascolare.

Alito più fresco

L’alitosi è quasi sempre causata da batteri che si accumulano sui denti e sulle gengive. Sebbene non ci siano prove scientifiche, pare che i cetrioli possano aiutare a combattere questi batteri ed eliminare il cattivo odore.

Secondo i principi della medicina ayurvedica, il consumo di cetriolo potrebbe contribuire ad attenuare il calore in eccesso nello stomaco, che è anche una delle principali cause dell’alitosi.

Cetrioli e stress

Acqua di cetrioli.

Come negli altri casi, va sottolineato che il consumo di questo ortaggio è da considerare un approccio complementare e non la sostituzione di una cura.

Si ritiene che il consumo di cetrioli possa contrastare gli effetti negativi dello stress grazie al suo alto contenuto di vitamina B, tra cui la vitamina B1, B5 e B7 (biotina).

Uno studio cubano conferma che alcune delle vitamine del complesso B sono utili per ridurre l’ansia e gli effetti fisici ed emotivi causati dallo stress; tuttavia sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare questa relazione.

Cetrioli e salute dell’apparato digerente

Il cetriolo contiene in grandi quantità due composti necessari per una buona digestione: acqua e fibre. Può quindi aiutare a combattere il reflusso acido, la stitichezza e altri problemi del tratto digestivo.

Tuttavia, occorre prestare attenzione in caso di stipsi perché i cetrioli possono aumentare la presenza di gas intestinali.

Controllo del peso

Cetrioli e mantenimento del peso forma.

Chi desidera perdere peso può considerare i cetrioli come un perfetto supporto per la dieta. Questo alimento, combinato con un piano alimentare sano, può contribuire alla perdita di peso grazie al suo alto contenuto di acqua e nutrienti.

Allo stesso modo, il suo ridotto apporto calorico e l’alto contenuto di acqua e fibre lo rendono un alimento saziante, ideale per controllare la fame nervosa.

Infine, aiuta anche a depurare l’organismo ed eliminare le scorie che si accumulano nel corpo e che impediscono di bruciare i grassi.

Salute del cuore

Fornendo una quantità significativa di potassio, i cetrioli aiutano a ridurre la pressione alta, uno dei problemi cardiovascolari più comuni oggi.

Affinché ogni organo funzioni in modo ottimale, è necessario un equilibrio di potassio all’interno e all’esterno delle cellule. Il potassio è un elettrolita necessario per il corpo, poiché interagisce con il sodio per controllare la trasmissione degli impulsi nervosi, la contrazione muscolare e la funzione cardiaca.

Uno studio pubblicato dall’Università Autonoma dello Stato di Morelos, sottolinea il grande aiuto che la combinazione delle proprietà del cetriolo fornirebbe per il controllo della disfunzione endoteliale.

Insomma, gli effetti positivi dei cetrioli per la salute sono più che visibili. In tante situazioni, il consumo di questo ortaggio può essere molto vantaggioso. Fanno già parte della vostra dieta?

This might interest you...
Cetrioli nella dieta del neonato: quando e come introdurli?
Vivere più sani
Leggi in Vivere più sani
Cetrioli nella dieta del neonato: quando e come introdurli?

Per introdurre i cetrioli nella dieta del neonato bisogna prima seguire alcune raccomandazioni. Scoprite di più in questo articolo!



  • Ganadería., D. G. de I. y E. A. M. de A. y. (1991). Pepino. Libro Aspectos Técnicos Sobre Cuarenta y Cinco Cultivos AgrícolasSan José, 1–5.
  • Prohens, J., Ruiz, J. J., & Nuez, F. (1996). The pepino (Solanum muricatum, Solanaceae): A “new” crop with a history. Economic Botany. New York Botanical Garden Press. https://doi.org/10.1007/BF02866518
  • Mehyar, G. F., Al-Qadiri, H. M., Abu-Blan, H. A., & Swanson, B. G. (2011). Antifungal effectiveness of potassium sorbate incorporated in edible coatings against spoilage molds of apples, cucumbers, and tomatoes during refrigerated storage. Journal of Food Science. https://doi.org/10.1111/j.1750-3841.2011.02059.x
  • Garg, N., Kumar, S., Yadav, K. K., & Kumar, P. C. (2015). Development of probiotic drink from cucumber using Lactobacillus sp. Indian Journal of Horticulture. https://doi.org/10.5958/0974-0112.2015.00111.5