Lobi cerebrali: quali sono e che funzioni svolgono?

1 Dicembre 2019
i lobi cerebrali svolgono funzioni diverse; tuttavia la maggior parte di esse richiedono un lavoro congiunto per poter integrare adeguatamente le informazioni ricevute.

I lobi cerebrali sono le zone nelle quali si suddivide la corteccia del cervello, in base alle funzioni che svolge. In altre parole, costituiscono una ripartizione funzionale e anatomica del nostro cervello, che ci aiuta a individuare dove ha origine ognuna delle nostre funzioni in quanto esseri umani.

In realtà, non è difficile dividere a prima vista un cervello nei suoi due emisferi, che infatti sono ben separati dalla presenza di una fessura. Tuttavia, all’interno di ogni emisfero vi sono zone lievemente distinte da altre fessure e solchi.

Studiando queste aree, si è compreso che ognuna svolge una serie determinata di compiti. In questo modo sono stati definiti i lobi cerebrali. Per esempio, il lobo frontale è quello nel quale risiedono, tra le varie competenze, le emozioni e la capacità di ragionamento.

Gli scienziati, quindi, ci insegnano che nel nostro cervello sono presenti sei lobi cerebrali. Si tratta dei lobi frontale, parietale, temporale, occipitale, la corteccia insulare e il lobo limbico. In questo articolo vi diremo tutto ciò che dovete sapere al riguardo.

Come si suddividono i lobi cerebrali?

I lobi cerebrali si definiscono prima di tutto da un punto di vista anatomico. Il che significa che ognuno di essi è situato in una parte specifica del cervello. Sono delimitati da solchi e fessure che questo organo presenta in maniera del tutto normale.

Solchi e fessure nel cervello umano

In primo luogo, il lobo frontale si trova nella parte anteriore del cervello. Come indica il suo nome, è collocato dietro l’osso frontale del cranio. Si tratta di uno dei lobi cerebrali più grandi.

Dall’altra parte si trova il lobo occipitale, nella parte posteriore del cranio, vicino alla nuca. Tra questo lobo e quello frontale risiede il lobo parietale. È importante sapere che i lobi temporali si trovano nella regione delle tempie, tra il lobo frontale e quello occipitale.

Non è tutto. Individuare alcuni lobi cerebrali, come l’insula e quello limbico, è lievemente più complesso. Il lobo dell’insula, infatti, si trova leggermente nascosto dietro al lobo temporale. Quello limbico, invece, attraversa le unioni del lobo frontale, parietale e temporale.

Potrebbe interessarvi leggere anche: Rinforzare il cervello grazie a 4 buone abitudini

Quali sono le funzioni dei lobi cerebrali?

Anche se non si tratta di una divisione esatta e millimetrica, è comunemente accettato che le funzioni come il linguaggio, il movimento o il ragionamento si trovino distribuite in ognuno dei lobi.

Cervello

Lobo frontale

Questa parte del cervello sembra essere associata alla personalità e all’assunzione di decisioni. Interviene nel controllo degli impulsi e nel comportamento sociale e sessuale. Gli scienziati ritengono che le emozioni nascano in questa regione.

Lobo parietale

Tra i lobi cerebrali, quello parietale è il più coinvolto nell’elaborazione delle informazioni. È fondamentale anche per la ricezione delle informazioni di carattere spaziale. In altre parole, ci consente di conoscere le dimensioni, la forma e la distanza degli oggetti.

D’altra parte, sembra che intervenga anche nella comprensione del linguaggio scritto. Tra le sue varie funzioni, infine, si ritiene che ci consente di risolvere problemi matematici.

Lobi cerebrali temporali

Il lobo temporale si occupa del linguaggio e della memoria uditiva. È associato al riconoscimento dei volti e alla comprensione del linguaggio. In altre parole, stringe un legame più stretto con l’apparato uditivo. È anche quello che riceve i danni maggiori durante le crisi di epilessia.

Lobo occipitale

Svolge il ruolo più importante per il senso della vista. Ha il compito di interpretare e riconoscere le immagini. Allo stesso modo, permette sia la discriminazione dei colori sia il riconoscimento dello spazio.

Vi consigliamo di leggere anche: Quali grassi consuma il nostro cervello?

Altri lobi cerebrali: l’insula e il limbico

L’insula agisce integrando le informazioni provenienti da diversi sistemi del nostro organismo. Interviene in numerosi fenomeni emotivi, nell’elaborazione del gusto, dell’olfatto, ecc. Si tratta del lobo maggiormente associato alla percezione del dolore e all’empatia.

Il lobo limbico è il principale responsabile del “senso della sopravvivenza”. È legato a numerose funzioni, come la fame, l’istinto sessuale, la memoria e perfino l’attenzione.

In conclusione

Il nostro cervello è una delle strutture più complesse che esistano. Lo studio dei lobi cerebrali ci consente di progredire nella loro conoscenza e continuare a identificarne parti e funzioni. In futuro, tutto ciò ci sarà di aiuto per migliorare le diagnosi e i trattamenti a nostra disposizione.

  • MacLean, P. D. (1990). The triune brain in evolution : role in paleocerebral functions. Plenum Press. Retrieved from https://books.google.es/books?hl=es&lr=&id=4PmLFmNdHL0C&oi=fnd&pg=PA1&dq=MacLean,+P.D.,+“The+Triune+Brain+in+Evolution:+Role+in+paleocerebra+functions&ots=y8ofFp_V43&sig=CW0ZXWMRagoBt0sqREuxsYODpjU&redir_esc=y#v=onepage&q=MacLean%2C P.D.%2C “The Triune Brain in Evolution%3A Role in paleocerebra functions&f=false
  • Lóbulo temporal: características, anatomía y funciones – Lifeder. (n.d.). Retrieved September 27, 2019, from https://www.lifeder.com/lobulo-temporal/
  • Shura, R. D., Hurley, R. A., & Taber, K. H. (2014). Insular Cortex: Structural and Functional Neuroanatomy. The Journal of Neuropsychiatry and Clinical Neurosciences, 26(4), iv-282. https://doi.org/10.1176/appi.neuropsych.260401
  • Lobulo frontal | CNS Traumatic Brain Injury Rehabilitation. (n.d.). Retrieved September 27, 2019, from https://www.neuroskills.com/language/espanol/lobulo-frontal/