Macchie bianche sulla pelle: che cosa sono?

10 aprile 2015

Avete anche voi o vi è capitato di avere delle macchie bianche sulla pelle? È molto comune notare questo inestetismo soprattutto durante il periodo estivo, quando l’abbronzatura della pelle mette ancor più in evidenza queste fastidiose macchie.

A cosa sono dovute queste macchie? Compaiono sulla schiena o sul viso e anche nelle persone molto giovani. Quali sono le cause di questo problema della pelle? In questo articolo vi parleremo di questa realtà molto comune, ricordandovi come sempre di consultare il vostro medico o un dermatologo qualora aveste dei dubbi o problemi.

Macchie bianche sulla pelle: tinea o pitiriasi versicolor

La cosiddetta “tinea versicolor” è una malattia della pelle molto comune. Ma non preoccupatevi, non è grave e di solito scompare da sola. La tinea versicolor si manifesta con delle macchie bianche sulla pelle, in particolare su queste aree:

  • Petto e schiena
  • Gambe e braccia
  • Zone che, normalmente, rimangono esposte durante il periodo invernale

Le macchie compaiono soprattutto quando fa più caldo o quando inizia il periodo autunnale. Solitamente sono le persone giovani a manifestarle a causa della sudorazione, dei cambiamenti ormonali e dell’umidità. Come vi abbiamo già anticipato, non è una malattia pericolosa, non è contagiosa e non provoca dolore. Consiste semplicemente nella comparsa di antiestetiche macchie bianche sulla pelle che sono piuttosto resistenti, cioè non se ne vanno facilmente.

Come viene trattata la tinea versicolor?

La tinea versicolor è un tipo di fungo e, in quanto tale, richiede un trattamento specifico. Non preoccupatevi, il vostro medico saprà indicarvi la cura più efficace. In generale, solitamente vengono utilizzate diverse opzioni:

  • Farmaci antimicotici come, ad esempio, la terbinafina o il miconazolo, molto indicati per trattare l’infezione.
  • Un’altra opzione sono gli shampoo a base di solfuro di selenio. Sono molto efficaci e non bisogna far altro che applicarli la sera sulla zona interessata in modo che possano agire durante la notte. La mattina seguente bisogna risciacquare per bene per eliminare eventuali residui. È molto semplice.
  • Se lo desiderate, potete ricorrere ad un rimedio casalingo per attenuare l’aspetto di queste macchie: l’aloe vera. Basta applicare sulla zona in questione il gel di questa pianta e lasciarlo agire per qualche ora per poi fare una doccia.
  • Se anche dopo aver ricorso a questi trattamenti per almeno due settimane le macchie non dovessero sparire, vi consigliamo di consultare il vostro medico o un dermatologo.

Macchie bianche sulla pelle: la vitiligine

Macchie-pelle

La vitiligine è una malattia della pelle più seria. L’origine di questo disturbo è la mancanza di un pigmento, la melanina. Si tratta di un problema del sistema immunitario, per cui c’è un errore, ovvero il corpo attacca e distrugge un tipo di cellule: i melanociti. Vediamo ora quali sono le caratteristiche principali della vitiligine:

  • Le macchie bianche compaiono su qualsiasi zona del corpo. Possono essere più o meno grandi ed avere qualsiasi forma.
  • Solitamente non provocano fastidio, dolore, prurito o irritazione. Le macchie non sono accompagnate da altri sintomi, ma resta il fatto che sono piuttosto evidenti.
  • In generale, queste macchie compaiono con maggior frequenza sulla pelle di persone che vivono in ambienti umidi.
  • A volte, queste macchie bianche possono diventare marroni e presentare delle piccole squame in superficie. Quando questo avviene, solitamente danno anche molto fastidio.

Come viene trattata la vitiligine?

  • Sfortunatamente, al momento non esiste un trattamento efficace contro la vitiligine. Questa malattia autoimmune spesso ha una componente genetica e non c’è un metodo efficace e sicuro per fermare la distruzione dei melanociti.
  • In alcuni casi, si tenta la ripigmentazione attraverso l’uso di steroidi o di farmaci immunomodulatori, ma non sempre danno i risultati sperati. Gli esperti raccomandano di usare sempre la protezione solare per proteggere dalle radiazioni solari le zone ipopigmentate della pelle.
  • Per quanto riguarda i rimedi naturali, ci sono molte persone che ricorrono ad esempio all’aloe vera e ai composti di curcuma e olio essenziale di senape per attenuare l’incidenza della vitiligine. Le macchie sulla pelle non scompariranno di certo in questo modo, ma, con una certa costanza e cura della pelle, il loro aspetto potrebbe attenuarsi.

Macchie bianche sulla pelle: deficit nutrizionale

Frutta

Bisogna tenere presente anche questo aspetto. A volte capita di seguire una dieta scorretta e poco equilibrata, dove mancano vitamine e minerali. Fate attenzione soprattutto con i bambini e controllate che non abbiano macchie bianche sulla pelle. Se le notate, dovete rivolgervi al vostro medico che prescriverà delle analisi. Potrebbero anche essere la conseguenza di un deficit nutrizionale:

  • In alcuni casi, le macchie bianche sulla pelle possono essere legate ad una carenza di calcio, vitamina D e vitamina E. Non trascurate il consumo di tutti gli alimenti ricchi di calcio, tenendo presente che questo minerale non è presente solo nei latticini, infatti anche le verdure sono ricche di questo nutriente essenziale per la buona salute della pelle e delle ossa.
  • A volte, le macchie bianche dovute a deficit nutrizionale non sono pericolose, ma questo non significa che seguire una dieta scorretta e poco equilibrata non abbia delle conseguenze negative per l’organismo. Rivolgetevi sempre al vostro medico per avere un consiglio.
  • Ricordate che esistono molti integratori alimentari per migliorare la salute e l’aspetto della pelle. Noi di Vivere più Sani vi consigliamo di migliorare l’alimentazione, avendo cura che sia sempre completa ed equilibrata in modo da evitare e prevenire questi piccoli problemi.
Guarda anche