Malnutrizione e conseguenze per la salute

Molte persone soffrono di malnutrizione anche nei paesi che non sono considerati del Terzo Mondo? Spieghiamo perché in questo articolo.
Malnutrizione e conseguenze per la salute

Ultimo aggiornamento: 10 settembre, 2021

La malnutrizione può indurre lo sviluppo di malattie croniche, causate da un apporto inadeguato dei nutrienti. Per prevenirla, è importante soddisfare determinati fabbisogni nutrizionali che consentono all’organismo di mantenersi in salute.

Con questo obiettivo in mente, è fondamentale seguire una dieta varia ed equilibrata dal punto di vista calorico. Tuttavia, la malnutrizione è in agguato perché in alcuni paesi del mondo non si ha accesso al cibo oppure a causa di errori nelle linee guida dietetiche.

Cos’è la malnutrizione?

La prima cosa da chiarire è il concetto di malnutrizione, che non sempre coincide con quello di denutrizione. In quest’ultimo caso si parla di inefficienze nell’apporto calorico e nutrizionale, mentre nel caso della malnutrizione siamo in presenza di un deficit di nutrienti essenziali pur soddisfacendo i fabbisogni energetici quotidiani.

Per questo motivo, sono molte le persone che sviluppano la malnutrizione senza esserne consapevoli, poiché molti dei sintomi compaiono a medio termine.

Nei casi di malnutrizione, lo stato della composizione corporea non deve necessariamente variare in modo significativo, sebbene possa succedere.

Un esempio di malnutrizione sarebbe una carenza cronica di ferro che porta all’anemia, secondo uno studio pubblicato su The Medical Clinics of North America. In questo articolo discuteremo i diversi tipi di malnutrizione.

Schiena magra.
La malnutrizione è generalmente associata a un’estrema magrezza, anche se non è sempre così.

Denutrizione

La denutrizione comporta un deficit energetico che provoca una progressiva perdita di peso e massa muscolare. Il problema si aggrava quando il fabbisogno proteico non viene soddisfatto, poiché in tale situazione aumenta il rischio di sviluppare sarcopenia e problemi funzionali. Ciò è dimostrato da una ricerca pubblicata sul Journal of Bone Metabolism.

Sovrappeso

In alcuni casi è possibile anche che si verifichi lo scenario opposto, cioè che vengano consumate molte più calorie del necessario, il che ha un impatto negativo sulla salute.

Nel caso del sovrappeso, la composizione corporea risulta alterata, guadagnando sempre più massa grassa. Va ricordato che il sovrappeso è associato a una maggiore incidenza di malattie croniche.

Carenza di micronutrienti

Anche seguendo una dieta equilibrata dal punto di vista energetico, è possibile incorrere in un deficit a livello nutrizionale che condiziona lo stato di salute. Un esempio è quello già citato del ferro, che può provocare anemia sia per problemi di assunzione che per malassorbimento.

Qualcosa di simile accade con il calcio, un minerale fondamentale per la salute delle ossa. Un consumo inadeguato di calcio, combinato con un livello basso di vitamina D, possono favorire la comparsa dell’osteoporosi. Lo indica uno studio pubblicato su Nutrients.

Inoltre, possono verificarsi problemi di salute a breve termine a causa dell’assunzione insufficiente di alcune vitamine. Il caso più evidente è quello dello scorbuto, causato da una carenza di vitamina C.

È chiaro che non soddisfare i requisiti di ciascun micronutriente genera una serie di conseguenze negative. Per questo motivo è importante evitare diete restrittive in termini di cibo, poiché il loro approccio diventa complesso ed è spesso difficile garantire un apporto ottimale di vitamine e minerali.

Problemi di salute legati alla malnutrizione

Al di là delle situazioni citate, normalmente associate ad uno specifico deficit nutrizionale, va evidenziato l’impatto sulla salute della malnutrizione in generale. Potrebbero verificarsi i seguenti problemi.

Inefficienze nel funzionamento del sistema immunitario

Secondo alcuni studi, un deficit di vitamina C, vitamina D e zinco influisce negativamente sul funzionamento del sistema immunitario.

Questo perché la differenziazione delle cellule della serie bianca non viene completata come dovrebbe, il che rende il corpo più suscettibile a ricevere infezioni.

Ciotola di cibo.
La malnutrizione è un problema molto comune nei paesi in via di sviluppo.

Problemi intestinali

Secondo una serie di studi, il microbiota intestinale è uno dei più colpiti quando si verifica la malnutrizione. In questi casi si perde densità e diversità batterica, il che genera problemi metabolici e di assorbimento dei nutrienti.

Allo stesso modo, viene lasciato spazio alla colonizzazione di microrganismi patogeni opportunisti, causando sintomi spiacevoli.

Sviluppo di malattie croniche

Alcuni dei micronutrienti che compaiono nella dieta quotidiana hanno un effetto antiossidante: sono in grado di neutralizzare la produzione di radicali liberi, prevenendo così il loro accumulo dentro nei tessuti.

Questo riduce il rischio di sviluppare patologie complesse, come affermato da una ricerca pubblicata su Advances in Nutrition.

Se la quantità di antiossidanti nella dieta non è corretta, a medio termine sono più probabili problemi di salute cronici. Le malattie cardiovascolari ne sono un esempio.

Alla radice del problema

Come abbiamo avuto modo di vedere, la malnutrizione, per mancanza di nutrienti o calorie in eccesso, costituisce un pericolo per la salute. Gli effetti potrebbero non manifestarsi a breve termine in alcune occasioni.

Tuttavia, con il passare del tempo, inizieranno a comparire una serie di inefficienze fisiologiche che condizionano il corretto funzionamento dell’organismo.

Per questo motivo è fondamentale seguire una dieta varia ed equilibrata, cercando di mantenere una composizione corporea ottimale e di coprire il fabbisogno giornaliero di nutrienti.

Malnutrizione, un problema più comune di quanto pensiamo

Sempre più persone, anche nel mondo occidentale, soffrono di malnutrizione. A causa della disinformazione o della disattenzione nei confronti di questo problema, è comune seguire diete monotone prive di nutrienti di qualità. Di conseguenza, aumenta annualmente l’incidenza di patologie croniche e complesse.

Per evitare una situazione del genere, bisogna adottare abitudini di vita sane fin dalla più tenera età. Sebbene la malnutrizione possa essere curata, conviene prevenirla poiché potrebbe avere conseguenze molto gravi per la salute.

Potrebbe interessarti ...
Perdere peso senza patire la fame
Vivere più saniLeggi in Vivere più sani
Perdere peso senza patire la fame

Per perdere peso senza patire la fame, è fondamentale scegliere cibi ricchi di fibre, sazianti, ma a bassa densità calorica. Ecco come.



  • DeLoughery TG. Iron Deficiency Anemia. Med Clin North Am. 2017 Mar;101(2):319-332. doi: 10.1016/j.mcna.2016.09.004. Epub 2016 Dec 8. PMID: 28189173.
  • Yoo JI, Lee KH, Choi Y, Lee J, Park YG. Poor Dietary Protein Intake in Elderly Population with Sarcopenia and Osteosarcopenia: A Nationwide Population-Based Study. J Bone Metab. 2020 Nov;27(4):301-310. doi: 10.11005/jbm.2020.27.4.301. Epub 2020 Nov 30. PMID: 33317233; PMCID: PMC7746483.
  • Vannucci L, Fossi C, Quattrini S, Guasti L, Pampaloni B, Gronchi G, Giusti F, Romagnoli C, Cianferotti L, Marcucci G, Brandi ML. Calcium Intake in Bone Health: A Focus on Calcium-Rich Mineral Waters. Nutrients. 2018 Dec 5;10(12):1930. doi: 10.3390/nu10121930. PMID: 30563174; PMCID: PMC6316542.
  • Aune D. Plant Foods, Antioxidant Biomarkers, and the Risk of Cardiovascular Disease, Cancer, and Mortality: A Review of the Evidence. Adv Nutr. 2019 Nov 1;10(Suppl_4):S404-S421. doi: 10.1093/advances/nmz042. PMID: 31728499; PMCID: PMC6855972.
  • Nova E, et al. La estrecha relación entre la nutrición y el sistema inmunitario. Disponible en: https://seom.org/seomcms/images/stories/recursos/infopublico/publicaciones/soporteNutricional/pdf/cap_01.pdf.
  • Calatayud G, et al. Dieta y microbiota. Impacto en la salud. Nutr Hosp 2018;35(6). Disponible en: https://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0212-16112018001200004