Ecco come assumere l’avena per dimagrire

· 11 dicembre 2015
Sia cruda che cotta l'avena può aiutarci a perdere peso, ma se vogliamo ottenere una maggiore quantità di principi nutritivi ,dobbiamo mangiarla cruda.

L’avena è un cereale naturale che possiede un grande potere nutritivo. Il suo apporto al nostro organismo è tale che per anni è stato l’alimento base di molti popoli.

Ciò gli ha conferito il titolo di “re dei cereali”. Grazie al suo elevato contenuto di proteine, vitamine, carboidrati, minerali  (calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio e manganese) e di altri principi nutritivi, l’avena è davvero un alimento unico. 

L’avena è ideale per perdere peso, mantenere sotto controllo il colesterolo e la pressione arteriosa, migliorare il transito intestinale, regolare i livelli di zucchero nel sangue e anche per proteggersi dal cancro.

Conosciamo più a fondo le sue proprietà.

Perché l’avena è così efficace per perdere peso?

Il suo potere dimagrante dipende da molteplici proprietà che, interagendo, rendono questo alimento uno dei migliori alleati per mantenere sotto controllo la nostra alimentazione e prenderci cura del nostro corpo.

Leggete anche: I 3 migliori cereali per perdere peso

Mantiene il colesterolo basso

Colesterolo

Il suo elevato contenuto di amminoacidi essenziali, fibre e grassi insaturi come l’omega 6 (acido linoleico), riesce a ridurre i livelli di colesterolo cattivo (LDL). L’aiuto che l’avena fornisce al nostro corpo aumentando il colesterolo buono (HDL) nel sangue, permette di decongestionare le vene e di perdere peso. 

Ha un grande potere saziante

Il suo potenziale dimagrante è sorprendente non solo perché ci aiuta a regolare fisiologicamente i nostri livelli di zucchero e colesterolo, ma anche perché fornisce un certo equilibrio psicologico grazie al suo potere saziante. 

Ciò è dovuto all’alto contenuto di carboidrati complessi ad assorbimento lento, che permettono di mantenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue. Tutto questo contribuisce a rendere l’avena un alimento ideale per chi soffre di diabete.

Favorisce il transito intestinale e aiuta a eliminare le tossine

Grazie al suo alto contenuto di fibre, l’avena favorisce il transito intestinale e combatte la stitichezza. In questo modo, elimina dal nostro corpo le tossine e i grassi che ci fanno prendere peso o ammalare.

Nutre il corpo e i tessuti

L’avena evita che i tessuti del nostro corpo perdano l’elasticità dopo il dimagrimento, grazie all’apporto di minerali come il ferro, il sodio, lo zinco, il potassio, l’acido folico, ecc.

Previene il cancro

Cancro al seno

Elementi quali i lignani e i fitoestrogeni contribuiscono a far diminuire la probabilità di sviluppo dei tumori in parte relazionati ai nostri ormoni, come ad esempio il cancro al seno.

Preserva la salute del sistema cardiovascolare

Come detto, il betaglucano ha il compito di eliminare l’eccesso di colesterolo nelle nostre arterie. Per questo motivo, migliora il sistema cardiovascolare.

Come possiamo includere l’avena nella nostra dieta?

Ciotola con avena

Inizialmente potrebbe risultare complicato includere l’avena nella dieta. Tuttavia, basterà farla diventare un’abitudine: i risultati che si ottengono sono incredibili e duraturi.

La miglior avena che possiamo assumere è quella integrale e proveniente da agricoltura biologica.

Una volta incluso questo prodotto nella nostra dieta dimagrante, dovremmo anche evitare i cibi raffinati, i salumi, le fritture, ecc. Allo stesso tempo, dovremo unire il consumo di avena con l’esercizio fisico, cosa che ci aiuterà a bruciare i grassi più facilmente.

Conseguenze dell’abuso di avena

Dobbiamo anche tenere in considerazione che l’abuso di avena può comportare la presenza di gas, infiammazione pelvica o diarrea. Ogni porzione, inoltre, contiene dalle 300 alle 400 kcal. Tutti questi fattori devono spingerci ad assumerla con moderazione.

Come mangiare l’avena: cruda o cotta?

Sia cruda che cotta, l’avena possiede proprietà magnifiche che ci aiuteranno a perdere peso. In ogni caso, è utile sapere che l’avena cruda conserva in misura maggiore i suoi principi nutritivi.

Cucinandola, infatti, perde molti minerali, fibre ed enzimi che aiutano il nostro apparato digerente e il nostro corpo ad eliminare le tossine. L’avena cotta, inoltre, perde vitamina B, vitamina E e diversi antiossidanti.

Leggete anche: 6 vitamine che non possono mancare nell’alimentazione

D’altro canto, però, bisogna riconoscere che l’avena cotta ha un sapore migliore ed è anche più facile da digerire e da masticare. Ciò significa che la cottura la rende più morbida, caratteristica che ci aiuterà ad evitare gas e altri problemi nel momento in cui la includeremo nella nostra dieta.

L’avena cruda risulta la scelta vincente tra le due: possiamo metterla a mollo ed unirla ad altri ingredienti.

Cosa possiamo preparare con l’avena?

Essendo un cereale, l’avena è un alimento molto versatile che può essere utilizzato in vari piatti. Le alternative sono molteplici, basta avere un po’ di fantasia.

Tenete sempre presente che non dovete regolarne la quantità. L’ideale sono due cucchiai al giorno, poiché questo cereale è abbastanza calorico.

Acqua d’avena

Acqua di avena

Bere acqua d’avena calda a digiuno è ideale per eliminare le tossine. Si ottiene in modo molto semplice, ovvero mettendo l’avena a mollo per una notte.

Arricchire i piatti con l’avena

Potete cospargere d’avena cruda le vostre insalate e i vostri pasti. Basta triturarla o macinarla nel macinacaffè.

Purè con avena

Potete aggiungere un po’ d’avena alle vostre vellutate e purè. In questo modo, renderete i vostri piatti più ricchi sia di sapore che di principi nutritivi. 

Frullati con avena

Se aggiungete ai vostri frullati fiocchi d’avena, non solo faciliterete la depurazione, ma anche il processo di dimagrimento con un semplice gesto. Vi forniamo alcune opzioni:

Frullato con banana, yogurt, avena e miele

Frullato con l'avena

  • ¼ di bicchiere d’avena
  • ½  yogurt naturale scremato
  • 1 banana
  • ½ tazza di latte scremato
  • 2 cucchiaini di miele
  • ¼ di cucchiaino di cannella

Frullato con avena e fragole

In primo luogo bisognerà mescolare questi ingredienti e lasciarli riposare per circa 5 ore:

  • 1 cucchiaio e mezzo di semi di chia
  • 2 cucchiai d’avena
  • ¾ di tazza di latte vegetale
  • ½ cucchiaino di essenza di mandorle

Trascorso questo tempo, preparate il frullato con i seguenti ingredienti:

  • ½ tazza di latte vegetale
  • Un pugno di fragole congelate (possono essere mirtilli, bacche di Goji, ecc)
  • 1 cucchiaio di sciroppo di acero (può essere sostituito con cannella o semi di lino)

Se volete, potete aggiungere una banana. Mescolate il tutto con il preparato precedente ed ecco un frullato pronto per essere gustato. Buonissimo!

Yogurt di avena

  • 3 yogurt naturali scremati
  • ½ vaschetta di formaggio cremoso light
  • 10 noci
  • 3 cucchiai di fiocchi d’avena
  • 3 cucchiai di sciroppo di agave
  • Menta fresca

Questa ricetta ha il vantaggio di poter essere preparata con largo anticipo.

Frullate gli yogurt con il formaggio e la menta e lasciate riposare. Triturate le noci e collocatele sulla base. Versate il mix precedente e cospargete i fiocchi d’avena. Potete addolcire lo yogurt con sciroppo di agave in un secondo momento.

Speriamo che dopo aver letto questo articolo, inizierete ad includere l’avena nella vostra dieta, godendovi queste deliziose ricette.

Guarda anche