5 motivi per cui i mangiare i porri a cena

6 novembre 2016
Mangiando porri a cena, aiuteremo la sintesi dei nutrienti e realizzeremo una digestione più rapida; di conseguenza, potremo conciliare più tranquillamente il sonno e riposare meglio 

Se non abbiamo mai pensato di includere nel menù della nostra cena i porri, dovremmo subito porvi rimedio.

Si tratta infatti di una verdura leggera che si sposa bene con una gran varietà di alimenti; in più, è un cibo che, oltre ad apportarci numerosi nutrienti, ci darà anche un forte senso di sazietà.

Se siamo persone che amano cenare leggero per evitare di prendere peso, i porri rappresentano un’ottima opzione.

Non dimentichiamo, però, che la nostra cena dev’essere varia ed equilibrata per non concludere la giornata senza l’adeguato apporto di tutti i nutrienti necessari.

Cenare solo con una tazza di latte e cereali non è sano. Il nostro organismo, infatti, ha bisogno di prepararsi per svolgere durante la notte una serie di importanti azioni disintossicanti. Per questo motivo, è bene fornirgli le giuste energie, senza però appesantirlo troppo.

La giusta scelta degli alimenti da includere nella cena è importante al fine di rendere più facile il lavoro che deve svolgere il nostro organismo e, allo stesso tempo, aiutare a conciliare un sonno ristoratore. In questo articolo vogliamo condividere con voi alcuni consigli al riguardo.

1. Mangiare i porri a cena per perdere peso

Come abbiamo già detto prima, i porri sono un ottimo alimento da includere nella nostra cena, poiché si tratta di una verdura nutriente, ma leggera.

Scoprite anche: Nove ingredienti naturali per un sonno ristoratore

  • I porri sono composti in gran parte da acqua. Contengono, inoltre, molte fibre e pochissime calorie.
  • In 100 grammi di porri ci sono 83 grammi di acqua, un grammo di proteine e due di fibra dietetica.
  • Mangiando i porri a cena, assicureremo al nostro organismo un buon apporto di nutrienti, come ad esempio le vitamine A, B6, C, K e numerosi minerali (ferro, calcio, magnesio, manganese).

Se uniamo i porri ad altre verdure ugualmente leggere e una porzione di proteine, riusciremo a perdere peso in modo sano.

dimagrire

2. Prendersi cura della digestione per dormire meglio

Ecco un dato molto interessante: i porri sono gli unici vegetali che contengono sostanze prebiotiche, ovvero un tipo di batteri buoni che ci aiutano ad assimilare meglio i nutrienti.

Si prendono cura della nostra flora intestinale e stimolano la produzione di bile, migliorando così la nostra digestione. Non dimentichiamo, dunque, che i porri ci aiuteranno a dormire meglio, senza aria nello stomaco, senza gonfiori e senza sentirci appesantiti.

3. I porri aiutano a combattere le infezioni

Il gusto del porro è vagamente simile a quello dell’aglio e della cipolla. Ha un sapore meno forte, ma ha comunque quella sfumatura sulfurea che tanto ricorda i due alimenti menzionati all’inizio.

Non è certo una casualità. Il porro, infatti, possiede proprietà antibatteriche e, anche se non è potente quanto l’aglio, possiede anch’esso un composto similare chiamato alliinase.

Non dimenticate di scoprire quali sono i nove alimenti per evitare la stanchezza e il mal di testa

Se prendiamo l’abitudine di mangiare i porri a cena, miglioreremo sensibilmente il nostro stato di salute, riuscendo a combattere i batteri che colpiscono il nostro apparato gastrointestinale.

porri

4. Combattono la ritenzione idrica

La cena è un pasto importante. Molti di noi, però, non le prestano la dovuta attenzione e assumono ogni genere di cibo durante il pasto serale nella convinzione che un alimento valga l’altro.

  • Assumere alimenti molto calorici o con abbondanti salse e intingoli ci farà sentire appesantiti al risveglio. La ritenzione idrica è legata al nostro stile di vita, dunque è necessario apportare piccoli cambiamenti se vogliamo combattere questo problema.
  • Il porro è una verdura efficace per combattere la ritenzione idrica, grazie all’apporto equilibrato di potassio e sodio.
  • La sua ricchezza di fibre, inoltre, ci aiuterà ad eliminare facilmente le tossine.
  • Il porro è anche una verdura ideale per curare la gotta. Mangiarlo a cena gli permetterà di svolgere la sua funzione depurativa in modo efficace durante la notte.

5. Porri per rafforzare il nostro sistema immunitario

I porri sono un’importante fonte di vitamina A. Conosciuta anche con il nome di retinolo, si tratta di una vitamina liposolubile coinvolta nella formazione e nel mantenimento delle nostre cellule, e di conseguenza aiuta a rafforzare il nostro sistema immunitario.

Scoprite i nove incredibili motivi per mangiare più sedano

Anche le vitamine K, C e il manganese sono buoni alleati per rinforzare i nostri globuli bianchi. E non possiamo nemmeno dimenticare che, mangiando i porri a cena, ridurremo il nostro livello di omocisteina nel sangue.

Questo è l’amminoacido che ci rende più vulnerabili alle malattie del cuore e ai disturbi cardiovascolari. È importante non dimenticarlo.

porri-con-uova-e-verdure-in-brodo

Modi sani di mangiare i porri

  • Petto di pollo al limone con porri.
  • Salmone con sugo ai porri.
  • Riso integrale con porri e broccoli.
  • Uova strapazzate con porri, aglio tenero e gamberetti.
  • Porri con salsa di peperoni.
  • Brodino depurativo di sedano, cipolla e zucca.
  • Vellutata leggera di porri.

Anche le insalate sono una buona alternativa. Eccone alcuni semplici esempi:

  • Insalata di porri con tofu e aceto di Modena.
  • Porri con tonno, pomodori, tofu e carote grattugiate.
Guarda anche