Maschere per la pelle: come agiscono?

1 Dicembre 2020
Le maschere per la pelle possono rappresentare un ottimo complemento per le routine di bellezza. Vengono utilizzate in ambito cosmetico e perfino per il trattamento di alcune patologie cutanee.

Le maschere per la pelle, soprattutto per il viso, sono diventate sempre più presenti nelle routine di skincare. La grande quantità di usi e varianti le rende un’opzione molto desiderabile se si intende dedicare maggiori cure alla cute.

Il mercato offre maschere di argilla, carbone, acido ialuronico, con enzimi oppure, semplicemente, idratanti. La scelta, quindi, viene effettuata in base alle necessità della pelle. Nelle righe che seguono vi spieghiamo in che modo agiscono, così che possiate regolarvi di conseguenza.

Come vengono assorbiti i nutrienti delle maschere dalla pelle?

Le maschere per il viso sono di grande utilità in una routine di cure della pelle. Se applicate da sole, non sono in grado di offrire importanti cambiamenti che possano essere mantenuti nel tempo.

Per garantire alla pelle le giuste cure dermatologiche, bisogna procedere con pulizia, applicazione di protezione solare e idratazione. Le maschere per la pelle svolgono la propria funzione in base agli ingredienti da cui sono composte; inoltre, devono essere associate alla precedente pulizia della cute e alla successiva idratazione.

Grazie alla loro applicazione, gli ingredienti in esse contenute entrano in contatto con la superficie cutanea. Eseguendo la previa pulizia della cute, i pori si aprono e assorbono maggiori quantità di prodotto. Possono provocare un effetto immediato, che si manifesta sotto forma di luminosità e brillantezza della cute. Ciò nonostante, questo effetto è temporaneo e l’applicazione deve quindi essere ripetuta.

Le maschere per la pelle offrono ingredienti sani e nutrienti per la cute in un formato concentrato. In altre parole, i benefici si concentrano in un unico prodotto.

Uomo con maschera per il viso.
Gli effetti delle maschere per il viso dipendono anche dalla durata della loro applicazione, ma bisognerà ripeterla affinché possano perdurare nel tempo.

Potrebbe interessarvi anche: Il peeling giusto per ogni tipo di pelle

Quando applicare le maschere per la pelle?

Prima di applicare una maschera sulla pelle, si consiglia di effettuare una delicata pulizia del viso per eliminare qualunque traccia di trucco, sporcizia o residui. L’acqua micellare è un ottimo alleato durante questo passaggio.

Dopo la pulizia con acqua micellare, bisogna sciacquare il viso con acqua tiepida per consentire ai pori di assorbire più facilmente gli ingredienti della maschera.

Nella maggior parte dei casi, i prodotti rimangono a contatto con la pelle tra i 20 e i 30 minuti in modo da poter penetrare nella superficie cutanea e sortire gli effetti sperati.

Maschere in base al tipo di pelle

Nella scelta della maschera, bisogna tenere conto dei risultati che si desidera ottenere. Gli ingredienti cambiano in base al tipo di pelle e ai suoi specifici bisogni.

Pelle secca

La pelle secca richiede abbondante idratazione, dunque si consiglia di applicare le maschere ogni 15 giorni. Ingredienti come acido ialuronico, avocado o burro di karité contribuiscono all’idratazione e a trattengono l’acqua.

Acne o infiammazione

Le maschere per la pelle del viso non costituiscono un trattamento a lungo termine per l’acne. Tuttavia, possono aiutare a calmare l’infiammazione e prevenire episodi acuti.

L’acido salicilico, il perossido di benzoile e gli alfa-idrossiacidi (AHA) eliminano le cellule morte superficiali e i residui che ostruiscono i pori. In merito a questi ultimi, le ricerche segnalano un effetto positivo sulle cicatrici dell’acne.

Pelle grassa

Per questo tipo di pelle risultano utili tutti quei prodotti che eliminano il sebo in eccesso. Tra i prodotti più indicati per eliminare l’antiestetico effetto lucido vi sono l’acido salicilico, l’acido glicolico, lo zolfo e il carbone.

Rughe sottili

Le maschere non eliminano le rughe del viso, ma possono ridurre al minimo l’aspetto di quelle sottili. In questo caso si consiglia l’impiego di vitamina C per via del suo notevole potenziale antiossidante. Oltre a ciò, questa sostanza stimola produzione di collagene.

Anche la vitamina E rappresenta un’opzione efficace contro l’invecchiamento cutaneo, insieme al resveratrolo e all’acido ferulico. Entrambi esercitano la propria azione per proteggere la pelle dagli agenti esterni che causano la formazione di rughe sottili, come l’inquinamento e i raggi solari.

Rosacea

La niacinamide possiede proprietà antiossidanti, riduce l’eritema e migliora il tono della pelle. Secondo alcuni studi pubblicati su The British Journal of Dermatology, questa sostanza riduce gli effetti dello stress ossidativo.

Macchie e iperpigmentazione

I risultati in questi casi non sono immediatamente osservabili e le maschere per la pelle vengono applicate per completare i trattamenti depigmentanti. Gli ingredienti utili sono l’acido cogico, l’acido tranexamico e l’acido azelaico.

Maschere per la pelle da applicare con il pennello.
Ogni tipo di pelle deve ricevere un trattamento specifico a seconda degli ingredienti più adatti.

Vi consigliamo di leggere anche: Iperpigmentazione: quali sono le cause?

Precauzioni da adottare nell’applicare le maschere per la pelle

Esistono molte maschere per la pelle, ma non tutte garantiscono gli effetti promessi. Bisogna quindi fare attenzione ed evitare di cadere vittime di truffe pubblicitarie.

Le maschere contenenti profumi, tinte o parabeni possono danneggiare la cute, in particolare quelle più sensibili. È molto importante leggere le etichette e verificare la composizione così da evitare questi prodotti e scegliere quelli ipoallergenici.

Le maschere fai-da-te possono essere sicure ed efficaci, purché prevedano gli ingredienti adatti alla propria pelle. A causa dei loro possibili effetti indesiderati, è preferibile evitare l’impiego di:

  • Limone: come l’aceto, è un prodotto acido che può provocare pigmentazione residuale e irritazione.
  • Albume: può causare infezione, soprattutto in presenza di lesioni cutanee.
  • Bicarbonato di sodio: presenta alti livelli di alcalinità che distruggono la barriera cutanea e le fanno perdere la naturale idratazione.

Maschere per la pelle per completare la skincare

Le maschere per la pelle non possono mancare in una sana routine di cure dermatologiche. Insieme alla pulizia, all’idratazione e alla protezione solare, costituiscono i grandi alleati che abbiamo a nostra disposizione per migliorare lo stato e l’aspetto della cute.

Non sempre il prezzo è indicativo della qualità o dell’efficacia di un prodotto, aspetto di cui dobbiamo tenere conto in quanto consumatori. L’ideale è conoscere bene le caratteristiche della propria pelle per offrirle le cure migliori.

  • Nilforoushzadeh MA, Amirkhani MA, Zarrintaj P, Salehi Moghaddam A, Mehrabi T, Alavi S, Mollapour Sisakht M. Skin care and rejuvenation by cosmeceutical facial mask. J Cosmet Dermatol. 2018 Oct;17(5):693-702. doi: 10.1111/jocd.12730. Epub 2018 Aug 21. PMID: 30133135.
  • Fu JJ, Hillebrand GG, Raleigh P, et al. A randomized, controlled comparative study of the wrinkle reduction benefits of a cosmetic niacinamide/peptide/retinyl propionate product regimen vs. a prescription 0.02% tretinoin product regimen. Br J Dermatol. 2010;162(3):647-654. doi:10.1111/j.1365-2133.2009.09436.x
  • Bukhari SNA, Roswandi NL, Waqas M, Habib H, Hussain F, Khan S, Sohail M, Ramli NA, Thu HE, Hussain Z. Hyaluronic acid, a promising skin rejuvenating biomedicine: A review of recent updates and pre-clinical and clinical investigations on cosmetic and nutricosmetic effects. Int J Biol Macromol. 2018 Dec;120(Pt B):1682-1695. doi: 10.1016/j.ijbiomac.2018.09.188. Epub 2018 Oct 1. PMID: 30287361.
  • Smit N, Vicanova J, Pavel S. The hunt for natural skin whitening agents. Int J Mol Sci. 2009;10(12):5326-5349. Published 2009 Dec 10. doi:10.3390/ijms10125326
  • Telang PS. Vitamin C in dermatology. Indian Dermatol Online J. 2013;4(2):143-146. doi:10.4103/2229-5178.110593
  • Asz-Sigall, Daniel, Isabel C. Sánchez-Yarzgaray, and Pilar Simón-Díaz. “Dermocosmetic therapy of acne and management of scars.” Dermatología Revista Mexicana 63.S1 (2020): 46-52.